Le disunioni civiche

Anche in Italia, così come nella stragrande maggioranza dei paesi occidentali, a breve le coppie omosessuali potranno formare una famiglia e beneficiare di diritti fino a questo momento riservati alle coppie eterosessuali sposate. In realtà la maggior parte dei paesi di cui sopra riconosce agli omosessuali proprio il diritto di contrarre un matrimonio egualitario, mentre da noi si è optato per la formula delle “unioni civili” da cui viene escluso tutto quanto riguarda la prole, dalle adozioni al riconoscimento del configlio, (altro…)

La clericalata della settimana, 30: la Lombardia

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è della Regione Lombardia che
(altro…)

L’Uaar saluta Max Fanelli

«Max è stato un esempio per tutti noi e oggi non possiamo che stringerci in un abbraccio intorno ai suoi familiari e a chi gli ha voluto bene». Il segretario dell’Uaar, Stefano Incani, ha accolto così la notizia della scomparsa di Max Fanelli, avvenuta nella notte. L’uomo, malato di SLA (Sclerosi Amiotrofica Laterale), da anni si batteva affinché il Parlamento approvasse una legge sul fine vita. Legge che ancora non c’è. «Fanelli è stato per noi di grande ispirazione ma… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 29: Roberto Dipiazza

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è del Comune di Trieste, con il nuovo sindaco Roberto Dipiazza (FI), che (altro…)

Proposte di lettura

Segnaliamo alcuni libri usciti recentemente in cui si approfondiscono i temi di cui si interessa l’Uaar. Tutti i testi sono nella Biblioteca Uaar, disponibili per la consultazione.

Un piccolo pianeta blu dominato da una specie che si odia

Sono tanti i pensieri che passano per la mente guardando ai fatti di cronaca succedutisi in questi ultimi giorni. Sono tanti e sono anche estremamente variegati, non tanto per la difficoltà a formarsi un’opinione chiara, quel rischio è veramente marginale, quanto perché si fa fatica a trovare una chiave di lettura che possa dare un minimo di senso a ciò che senso non sembra proprio avere. (altro…)

La clericalata della settimana, 28: Roberto Maroni

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è del presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni (Lega Nord), che (altro…)

8 per mille: anche quest’anno la Chiesa incassa un miliardo

«Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha diffuso i dati relativi alla ripartizione dell’8 per mille di quest’anno: la Chiesa ancora una volta fa la parte del leone e con solo il 37% delle firme incassa 1 miliardo e 18 milioni di euro, pari all’80% del totale dei fondi. Sono anni che denunciamo questo meccanismo perverso ma nessuno sogna di metterci mano». (altro…)