Continuavano a chiamarla affettività

Che fine hanno fatto le linee guida ministeriali sull’educazione di genere? Per decenni, ogni volta che in Italia si ventilava l’opportunità di attivare insegnamenti scolastici di educazione sessuale, i bigotti sono riusciti a far fallire qualunque progetto, col risultato che il nostro paese è uno dei pochissimi in Europa a non prevederne l’obbligatorietà. Ora il sedicesimo comma della sedicente “Legge della Buona Scuola” assicura “l’educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 48: l’Arma dei Carabinieri

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è dei comandi dei Carabinieri, che
(altro…)

L’Uaar a “Più libri più liberi” con Nessun Dogma

Dal 7 all’11 dicembre l’Uaar sarà presente, con il progetto editoriale Nessun Dogma, alla Fiera nazionale della piccola e media editoria “Più libri più liberi” che si terrà a Roma, al Palazzo dei Congressi dell’Eur (stand T47, primo piano). “Più libri più liberi” sarà occasione per presentare al pubblico l’ultima novità editoriale di Nessun Dogma, ancora inedita: il libro O scienza o religione, in cui Jerry A. Coyne — docente di biologia e genetica presso l’Università di Chicago, nonché autore… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 47: Jean-Claude Juncker

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è del presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, che
(altro…)

Buone novelle laiche

Non solo clericalate. Seppur spesso impercettibilmente, qualcosa si muove. Con cadenza mensile vogliamo darvi anche qualche notizia positiva: che mostri come, impegnandosi concretamente, sia possibile cambiare in meglio questo Paese. Finalmente sono stati approvati i decreti attuativi per le unioni civili, al fine di inquadrare nell’ordinamento la nuova disciplina. A livello istituzionale continuano ad arrivare sulle unioni segnali importanti, nonostante il boicottaggio di alcune città. La ministra della Difesa, Roberta Pinotti, ha celebrato nel Palazzo Tursi di Genova l’unione civile di… Leggi tutto »

La clericalata della settimana, 46: il Governo spenderà 11 milioni per i cappellani militari

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Ringraziamo in anticipo chi ci segnalerà eventuali “perle”.

La clericalata della settimana è del Governo, che
(altro…)

Proposte di lettura

Segnaliamo alcuni libri usciti recentemente in cui si approfondiscono i temi di cui si interessa l’Uaar. Tutti i testi sono stati acquisiti dalla Biblioteca Uaar e sono disponibili per la consultazione. Chi preferisce acquistare i suoi libri preferiti può farlo utilizzando i link a IBS qui sotto: in tal modo contribuirà a sostenere l’associazione. (altro…)

Cinquecento anni di protesta contro la mercificazione della religione

Il 31 ottobre scorso sono partite le celebrazioni per il cinquecentenario della Riforma protestante, un anno in cui la Chiesa luterana insieme ad altre ricorderà l’iniziativa del suo padre fondatore, Martin Lutero, che avrebbe poi portato alla separazione del movimento religioso evangelico dalla Chiesa di Roma. Il 31 ottobre del 1517, infatti, secondo la tradizione Lutero avrebbe affisso sul portone della chiesa del castello di Wittenberg un elenco di 95 tesi per contestare la vendita delle indulgenze avviata da Giulio… Leggi tutto »