Archivi Giornalieri: mercoledì, agosto 24, 2005

Buttiglione: se avesse una maggioranza rivedrebbe la 194

La Casa delle liberta’ non ha in programma la revisione della legge sull’aborto. Lo assicura Rocco Buttiglione che da Rimini lancia un appello al centrosinistra affinche’ si vada a una politica per le famiglie in grado di rafforzare “l’alleanza tra madre e bambino”. “Non esiste in Italia”, ha detto il ministro delle Beni culturali in una conferenza stampa al Meeting di Rimini, “una maggioranza per la revisione delle legge sull’aborto”. Serve, pero’, “una politica che non metta la madre contro… Leggi tutto »

Iraq, hanno vinto gli sciiti: sarà uno stato islamico e federale

[…] Il presidente dell’Assemblea Hajim al Hassani si è detto «ottimista» che tutto sarà superato e che la nuova Costituzione sarà approvata con il consenso di tutti. E comunque – ha aggiunto in una conferenza stampa – di qui a tre giorni «i gruppi che non aderissero all’accordo sarebbero liberi di prendere la decisione che loro aggrada». […] Il testo elaborato, secondo fonti non ufficiali, afferma che l’Iraq del dopo Saddam sarà uno Stato «repubblicano, parlamentare, democratico e federale» e… Leggi tutto »

Il telepredicatore USA: «Uccidete Chavez»

«Ammazzate Hugo Chávez». Il telepredicatore evangelista Pat Robertson, punto di riferimento della destra teo-con repubblicana, ha invitato l’amministrazione Bush a eliminare il presidente venezuelano, che ha definito «un terribile pericolo». «Abbiamo la capacità di farlo fuori, penso sia arrivato il momento di esercitare questa capacità», ha detto Robertson nel corso del suo programma ( The 700 Club ). Robertson ha fatto capire che gli Usa dovrebbero far fuori il presidente venezuelano con un’operazione dei servizi. «Non è necessaria un’altra guerra:… Leggi tutto »

Il crocifisso e la Croazia

La Croazia accoglierà la recente proposta di Papa Benedetto XVI, collocando il crocifisso in tutti gli uffici pubblici e delle istituzioni statali? Malgrado il crocefisso, simbolo cristiano, sia già presente in Croazia in molte stanze degli ospedali, in aule scolastiche, negli asili o negli uffici di alcuni uomini politici, la collocazione obbligatoria rappresenterebbe qualcosa di diverso. In un Paese nel quale la Chiesa ha un’enorme influenza sula vita politica, il governo ha reagito in maniera molto cauta alla proposta papale…. Leggi tutto »