Archivi Mensili: settembre 2005

Pacs, l’Osservatore Romano attacca l’apertura di Prodi

“Alla ricerca di voti lacerando la famiglia”. È duro il commento dell’Osservatore Romano alle dichiarazioni del leader dell’Unione Romano Prodi sulle coppie di fatto. Il leader dell’Unione, infatti, nei giorni scorsi aveva lanciato la proposta che i diritti delle coppie di fatto, comprese quelle omosessuali, vengano riconosciuti tramite patti. Come già avviene in Francia. “Una dichiarazione – scrive il quotidiano del Vaticano – che chiama direttamente in causa nella competizione politica la famiglia, la realtà naturale alla quale sono naturalmente… Leggi tutto »

Belfast, terzo giorno di scontri tra protestanti e polizia

Durante una manifestazione nel nord dell’Irlanda gruppi di protestanti estremisti hanno aggredito la polizia e l’esercito inglese. Si tratta del terzo giorno di violenze nella città di Belfast. In alcuni quartieri protestanti della città diversi uomini, con il volto coperto, si sono scontrati con le forze dell’ordine. Sabato sera, invece, dei rivoltosi avevano sparato contro la polizia. Le squadre dell’esercito sono riusciti a disperdere i protestanti con forti getti d’acqua e lanciano fumogeni. Secondo le autorità tra domenica sera e… Leggi tutto »

I radicali e l’Otto per mille

Dopo che il leader dell’Ulivo Romano Prodi ha stroncato l’ipotesi di un 8 per mille al volontariato ci auguriamo che, con le stesse motivazioni, “perché i problemi vanno affrontati nella loro completezza”, non ascolti nemmeno chi propone un 8 per mille alla ricerca scientifica. Mentre sull’8 per mille in vigore – con il quale vengono per legge dirottati circa 1,2 miliardi di euro l’anno dal bilancio dello Stato soprattutto alle confessioni religiose e in particolare alla Conferenza Episcopale Italiana –… Leggi tutto »

Ora di religione, vescovi spagnoli in piazza

I cattolici spagnoli sono pronti a tornare in piazza per protestare contro il governo Zapatero e la sua decisione di cancellare l’obbligatorietà dell’insegnamento della religione nelle scuole. Il progetto di legge è stato approvato in fase preliminare e può ancora essere emendato. Il governo spagnolo ha anche fatto sapere di non voler mettere in discussione gli accordi del 1979 fra Stato e Chiesa, che comprendono la delicata materia dei finanziamenti statali alla Chiesa cattolica. Ma queste assicurazioni non bastano all’apparato… Leggi tutto »

Coppie di fatto, Prodi impegna l’Unione

Una legge per le coppie di fatto sarà nel programma dell’Unione. Romano Prodi rassicura i gay di non «aver cestinato» l’argomento. Ma i gruppi omosex avevano sollevato polemiche dopo aver sfogliato il libretto sulle primarie nel quale non c’era neanche una riga dedicata alla questione. Adesso, il leader dell’Unione, ha preso carta e penna ed ha scritto una lettera a Franco Grillini. «Apprendo di aver provocato delusione, tra quanti, si attendevano uno specifico riferimento ai Pacs nel breve testo che… Leggi tutto »

Milano, con il velo in un liceo le ragazze della scuola araba

Sarà il loro primo giorno di scuola italiana. In un liceo statale, in una classe mista. Le compagne con l’ombelico di fuori e loro con il velo. I compagni con i pantaloni a vita bassa e loro con l’abito fin sotto il ginocchio. Per quattordici ragazze egiziane della scuola araba di via Quaranta oggi inizia il cammino verso l’integrazione. In un’aula dove si parla solo italiano, con insegnanti che seguono i programmi approvati dal ministero. Dopo la bufera scoppiata l’anno… Leggi tutto »

L’ordine della Cei: fuori dalle sagrestie

I credenti escano “dalle sagrestie”, si spendano su “frontiere di rilevanza pubblica”, portino il tema della vita nella sfera politica. Perché è sul tema della vita che si gioca “la capacità del cattolicesimo occidentale di uscire dalla autoreferenzialità ecclesiale”, “di liberarsi di appartenenze troppo, preoccupate, di sé”, per darsi invece “una maturità culturale significativa per tutti”. Così monsignor Giuseppe Betori, segretario generale della Cei, al convegno delle Acli. Ed è stato subito evidente che se qualcuno, dopo il risultato del… Leggi tutto »

Sperimentazione della pillola RU486: il no di Storace

“È in atto un evidente tentativo di mistificazione sulla pillola abortiva. Da tv e radio nazionali si afferma che il ministero della Salute ha autorizzato l’uso della pillola. Ma il ministero non ha autorizzato proprio nulla”. Lo afferma il ministro Francesco Storace, che dopo aver visto i principali telegiornali nazionali ha sentito l’esigenza di fare una precisazione in merito alla posizione del suo dicastero sull’avvio della sperimentazione della pillola abortiva Ru486 presso l’ospedale Sant’Anna di Torino. […] “Si comprende l’utilità… Leggi tutto »