Archivi Mensili: ottobre 2005

Concordato, Passigli: il problema è la sua applicazione

“Sulla questione concordataria desidero fare chiarezza. I regimi concordatari sono antistorici ma in Italia il problema non è la revisione del Concordato ma la sua applicazione”. Lo afferma il senatore dei Ds Stefano Passigli. “Nulla nel Concordato imponeva l’immissione in ruolo degli insegnanti di religione – spiega Passigli – misura che tradisce la laicità dello Stato. Parimenti il finanziamento delle scuole private è sostanzialmente anticostituzionale. Il regime dell’otto per mille deve essere ricondotto al suo spirito originario e alla volontà… Leggi tutto »

Sergio Romano e i crocifissi nelle aule scolastiche

Botta e risposta sul Corriere della Sera di oggi. Caro Romano, non credo che sia questo il momento giusto per cambiare le disposizioni del ministero della Pubblica istruzione riguardo ai crocifissi nelle scuole. Si sarebbe dovuto fare molto tempo fa. Ora la decisione verrebbe interpretata da molti come un’inaccettabile ingerenza degli immigrati musulmani nei confronti delle nostre tradizioni (specie dopo la denuncia di Adel Smith), verrebbe politicizzata e cavalcata nelle scadenti campagne elettorali di alcuni politici. Metterebbe a disagio molti… Leggi tutto »

Algeria: condannati per non avere osservato il Ramadan

Quattro persone sono state condannate a pene detentive in Algeria per non aver osservato il digiuno prescritto dalla religione islamica durante il mese di Ramadan. È successo a Bejaia, 260 km a est di Algeri, in Cabilia, dove il tribunale ha comminato l’incredibile sentenza “per essersi fatti gioco della religione”, un inedito nella storia dell’Algeria. I quattro uomini, tre clienti e il proprietario del ristorante, riferisce il quotidiano Liberté, sono stati arrestati ‘in flagrante delitto’ all’interno del locale dove martedi’… Leggi tutto »

Si chiude la Sagra anticlericale umbra

Sembravano ormai consegnati alla storia i tempi in cui Perugia, contraddistinta da un forte spirito anticlericale, lottava e spargeva il suo sangue in difesa della sua autonomia civica dagli attacchi dello stato pontificio. Considerate fuori dal tempo, anche la forte massoneria perugina negli ultimi anni ha messo un freno alle sue eterne “laiche” lotte contro l’ingerenza clericale nella vita politica. Ma sembra che ultimamente sia rinata la vecchia vena laica, anzi laicista che tanto ha condizionato la nostra storia cittadina…. Leggi tutto »

Taslima Nasrin in visita in India

L’IHEU ha reso nota la concessione, da parte delle autorità indiane, di un visto d’ingresso turistico alla scrittrice atea Taslima Nasrin. Ricordiamo che, a causa dei suoi attacchi alla religione, Nasrin è costretta a vivere in esilio, lontano dal Bangladesh, suo paese natale. L’IHEU si augura che siano prese tutte le misure di sicurezza necessarie per proteggerla. Fonte: sito IHEU

Concordato, altolà di Prodi allo Sdi

Poche parole, ma nette e inequivocabili: «Il Concordato è un tema che non è e non sarà all’ordine del giorno del programma dell’Unione». Romano Prodi spazza via dall’orizzonte del centrosinistra la richiesta avanzata venerdì da Enrico Boselli: il segretario dello Sdi aveva sollecitato un «superamento» dei Patti Lateranensi, ponendolo come tema centrale non solo del nascente polo radical-socialista, ma della coalizione tutta. Dal Professore arriva però un secco altolà. […] «Il lavoro di omogeneizzazione sta dando frutti veri e il… Leggi tutto »

«Liberazione» dedica un articolo all’UAAR

Atei di tutti il mondo unitevi per lo “sbattezzo” globale L’unione di laici, agnostici, scettici e non credenti scende in campo contro Ruini di Maria Rosa Calderoni Ateo? Sì grazie. Per quanto se ne parli poco o punto, atei e agnostici nel mondo non sono affatto pochi. Al contrario, sono almeno un miliardo e mezzo; in pratica, un essere umano su cinque non crede in nessuna religione; «se poi si aggiungono i non praticanti e i praticanti non consenzienti di… Leggi tutto »

«La Finanziaria taglia l’Ici al Vaticano. Che caccia gli inquilini»

Il Vaticano? «Sempre più vicino al profitto sempre più lontano dalla carità cristiana». Parola del vicepresidente del Consiglio provinciale di Roma, Nando Simeone (Prc), che denuncia così lo sfratto «di centinaia di famiglie dalle loro abitazioni da parte di organismi vicini al Vaticano, tra cui lo Ior e l’Amministrazione patrimonio sede apostolica». […] D.: Ecco, a proposito del regalo di fine legislatura al Vaticano, quanto ci rimetterà la Roma papalina? R.: Circa 10 milioni di euro. Soldi che verranno a… Leggi tutto »