Archivi Giornalieri: domenica, 1 Gennaio, 2006

Il messaggio di fine anno del Presidente Ciampi

Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha formulato, nel suo messaggio di fine anno, alcuni riferimenti alla laicità, alla religione e al confronto tra laici e credenti. Questo il passaggio in questione: Siamo eredi di un antico patrimonio di valori cristiani e umanistici, fondamento della nostra identità nazionale. Come Presidente della Repubblica Italiana mi sono proposto di esercitare imparzialmente il mio mandato, e ho costantemente rivolto a tutti l’esortazione al dialogo, al confronto leale, aperto, reciprocamente rispettoso. Come Presidente,… Leggi tutto »

Proroga delle iscrizioni al master universitario di Pisa

La scadenza delle iscrizioni al Master universitario di I° livello in “Gestione dei conflitti interculturali ed interreligiosi”, di cui abbiamo dato notizia nelle Ultimissime del 6 dicembre, è stata prorogata al 6 febbraio 2006. L’UAAR è tra i patrocinatori del Master. Maggiori informazioni sul sito del Master

La finanza bianca dopo Fazio

[…] A spingere davvero Fazio verso le dimissioni è stato lo stesso mondo che lo aveva difeso, cioè il mondo della Chiesa. […] Ma che cosa ha fatto cambiare atteggiamento alla Curia romana? Certo la durezza dei fatti ha contribuito. Ma forse sono state ancora più importanti preoccupazioni e desideri per il futuro. Prima di tutto, il timore di non rompere i ponti con i successori di Fazio. Ma soprattutto l’obiettivo di mantenere in vita, sia pure attraverso altre persone… Leggi tutto »

Grande Talk, TV Talk: si fa comunque come piace alla Cei

C’era un programma, prodotto dall’emittente cattolica SAT 2000, che si chiamava “Il Grande Talk”, che veniva trasmesso anche dalla RAI. Ora il programma è trasmesso solo da SAT 2000, mentre sulla RAI c’è “TV Talk”, con lo stesso conduttore, Massimo Bernardini, che prima conduceva “Il Grande Talk”. All’origine del “divorzio” sembra ci siano state delle beghe poco comprensibili, ma, come dice lo stesso Bernardini: Quanto alla filosofia di fondo, vorrei si tenga presente che non ho mai messo in discussione… Leggi tutto »

Ministri di culto nelle corsie del supermercato

160 cappellani di diverse fedi sono impiegati dalla catena Asda in metà dei suoi trecento punti vendita sparsi per il Regno Unito. In origine servivano per il personale, ma ora offrono i loro “servigi” anche ai clienti, tra un acquisto di un pezzo di agnello surgelato e la scelta della migliore confenzione di fagioli in scatola. Come ha detto il pastore metodista Bob Davies, “bisogna andare dove c’è gente”. Sulla vicenda, un articolo di Laura Smith (in inglese) è stato… Leggi tutto »

In fiamme i due presepi a Pizzo Calabro

Entrambi i presepi allestiti dall’amministrazione comunale di Pizzo Calabro, la cittadina turistica sulla costa vibonese, sono stati incendiati. Il primo alla vigilia di Natale, quello della chiesa di San Francesco, il secondo nella centralissima piazza della Repubblica la scorsa notte. Distrutte le statue della Madonna, San Giuseppe e il Bambinello, di grande valore storico e di proprieta’ del Comune. Quest’ultimo incendio ha fatto sorgere i sospetti nel sindaco, Giorgio Falcone, che si possa trattare di origine dolosa. In attesa che… Leggi tutto »

Falegname si finge prete per 20 anni

Ha indossato la tonaca per vent’anni, ma prete non lo è mai stato. Lo scandalo proprio nella patria del Papa, in quella Baviera che ha dato i natali a Benedetto XVI. Gerhard Ludwig Vilsmeier, 45 anni, non era un religioso ma un falegname. Nessuno se n’è mai accorto: ha esercitato nella parrocchie della Baviera, del Tirolo e a Berlino con piena soddisfazione dei parrocchiani. […] L’uomo ha cominciato ad esercitare illegalmente il sacerdozio a 25 anni nella località di Schwaz,… Leggi tutto »