Archivi Giornalieri: sabato, maggio 20, 2006

Germania: xenofobia, picchiato politico di origine turca

Aggressione xenofoba a Berlino contro il deputato regionale di origine turca Giyasettin Sayan, del Partito della Sinistra tedesco. Gridando ‘straniero di m., turco di m.’ due persone si sono scagliate contro Sayan, ha detto la polizia, che si trovava nel quartiere di Lichterfeld, roccaforte dei neonazisti, colpendolo con una bottiglia. Sayan e’ ricoverato in ospedale per commozione cerebrale ed ematomi. Gli aggressori sono fuggiti. Per la loro cattura la polizia ha offerto 3.000 euro. Lancio ANSA

Papa: nascite che precipitano drammatico esito secolarismo

Uno dei sintomi piu’ drammatici del secolarismo e’ il calo del tasso di natalita’. Lo ha affermato papa Benedetto XVI. Il Pontefice ha ribadito la sua analisi sul fenomeno delle ‘culle vuote’ da lui legato all’avanzare di una mentalita’ indifferente ai valori religiosi. Il Papa ha stigmatizzato il tentativo di promuovere una visione dell’umanita’ separata da Dio e indifferente alla Parola di Cristo, che ‘toglie dalla portata dell’uomo l’esperienza di una genuina speranza’. Lancio ANSA È vero: se fossimo più… Leggi tutto »

Iran: nessun nastro giallo per identificare ebrei

Nessun nastro giallo in Iran per gli ebrei, come la stella imposta dai Nazisti, nessuna identificazione per le minoranze religiose.L’Iran ha smentito quanto pubblicato da un giornale canadese sull’intenzione delle autorita’ iraniane di imporre segni di riconoscimento per le minoranze religiose: un nastro giallo per gli Ebrei, uno rosso per i Cristiani e uno blu per gli Zoroastriani: ‘Un’accusa che rientra nella vasta manovra contro l’Iran’, ‘una pura e semplice menzogna’. Lancio ANSA

Usa: gay, giudice revoca legge Oklahoma contro adozioni

Un giudice federale ha abrogato una legge dell’Oklahoma contraria alle adozioni fatte da coppie gay in altri stati o altri paesi. La legge due anni fa aveva impedito il riconoscimento di queste adozioni. Il giudice distrettuale Robin Cauthron ha sostenuto che la misura e’ incostituzionale perche’ tenta di dividere una famiglia senza considerare l’adeguatezza dei genitori o l’interesse dei bambini. Lancio ANSA

L’Opus Dei batte il Codice da Vinci

Le scuole di giornalismo, gli uffici public relations delle grandi aziende, i portavoce dei partiti e delle istituzioni dovrebbero organizzare seminari sul «Codice da Vinci». Non sul thriller di Dan Brown e neppure sul film di Ron Howard. Sulla reazione dell’Opus Dei al ritratto nefasto dell’organizzazione cattolica. Anziché denunciare, smentire, trascinare autore e regista in tribunale, la «prelatura personale» fondata da san Josemarìa Escrivà de Balaguer, ha colto l’occasione per aprirsi al dialogo con i giornalisti, fin qui detestati e… Leggi tutto »

Piacenza: scoperte 6 cliniche clandestine

La polizia ha individuato e smantellato sei cliniche clandestine gestite da cittadini cinesi a Piacenza. L’operazione, condotta dalla squadra mobile in collaborazione con gli omologhi uffici di Firenze, Padova, Parma, Prato, Modena e Reggio Emilia, ha portato alla denuncia di otto persone per esercizio abusivo della professione medica e al sequestro di molti medicinali ed attrezzature mediche. Sono stati inoltre sequestrati 4000 euro che una donna aveva con sè per pagare un aborto clandestino. […] Fonte: Corriere.it Ecco a cosa… Leggi tutto »

Papa: «La famiglia non va offuscata»

La famiglia fondata sul matrimonio non va «soppiantata o offuscata» con istituzioni differenti, mentre il diritto alla vita va difeso «fin dal concepimento». Lo ha ribadito Benedetto XVI ricevendo il nuovo ambasciatore spagnolo presso la Santa Sede, Francisco Vazquez Vazquez. «La Chiesa – ha detto il Papa – proclama senza riserve il diritto primordiale alla vita, dal suo concepimento alla sua fine naturale, il diritto a nascere, a formare e a vivere in una famiglia, senza che questa si veda… Leggi tutto »

Genova, successo per la tavola rotonda UAAR sui funerali laici

Siamo particolarmente compiaciuti dei risultati ottenuti e della larga affluenza di autorità, di soci e di simpatizzanti, in occasione del dibattito svoltosi mercoledì 17 alle ore 17.30 nella sala di rappresentanza di Palazzo Tursi, intitolato” All’ombra dei cipressi”, sulla necessità di dare una sepoltura laica agli estinti non religiosi. La discussione ha preso tono alti per cultura, per adesione civile e commossa da parte delle autorità del Comune e della Provincia dei quali abbiamo ottenuto il patrocinio insieme con quella… Leggi tutto »