Archivi Giornalieri: sabato, maggio 27, 2006

Terremoto Indonesia: Cei stanzia 2 mln euro da fondi 8xmille

Dopo l’appello del Papa, la Cei ha stanziato 2 milioni dai fondi dell’8 per mille per aiutare le popolazioni indonesiane colpite dal terremoto. Benedetto XVI oggi ha incoraggiato tutti ‘ad adoperarsi per assistere le popolazioni colpite da questo disastro’. ‘Tutti i fedeli – e’ l’appello della Cei – sono invitati a pregare per le vittime del terremoto e a gesti di concreta solidarieta’ per sostenere tutte le persone colpite negli affetti e nei beni’. Lancio ANSA Col senno di poi,… Leggi tutto »

Francia: 15 anni di prigione a prete per violenze sessuali

La Corte d’assise di Chambery, in Savoia, ha condannato a quindici anni di prigione il parroco di Saint-Jean-de-Maurienne, accusato di aver violentato e molestato sessualmente una decina di ragazzi, alcuni dei quali minorenni. Padre Pierre Dufour è stato riconosciuto colpevole di “violenza ed aggressione sessuale”. I giudici hanno inoltre deciso di accompagnare la pena di prigione con una misura che vieterà al sacerdote di uscire prima di dieci anni, dal momento che, come avevano dichiarato l’accusa, con Dufour “il rischio… Leggi tutto »

Il Papa con i fedeli: «Wojtyla santo subito»

Benedetto XVI e i fedeli polacchi sono d’accordo: Giovanni Paolo II dev’essere fatto santo subito. Così dicono gli striscioni delle migliaia di persone che hanno seguito il pontefice a Wadowice, città natale del suo predecessore, così ha confermato Joseph Ratzinger: «Papa Wojtyla salirà presto agli onori degli altari». […] Fonte: Corriere.it

Russia, parata gay interrotta a Mosca

La polizia russa, cristiani ortodossi militanti e neofascisti hanno interrotto oggi la prima marcia per i diritti dei gay mai tenuta a Mosca, ma gli omosessuali considerano la loro manifestazione, benché breve, una “grande vittoria”. Gli attivisti guidati dal 28enne Nikolai Alexeyev avevano progettato di deporre dei fiori alla Tomba del milite ignoto, un simbolo della lotta contro il fascismo nella Seconda guerra mondiale e uno dei luoghi più sacri della Russia. […] “Questa è una grande vittoria, una vittoria… Leggi tutto »

«Staccate la spina a Eluana» I giudici interrogano gli amici

Nuovo colpo di scena sul caso di Eluana Englaro, la giovane lecchese in coma vegetativo da 14 anni che il padre Pino chiede sia lasciata morire. I giudici della corte d’appello di Milano hanno deciso di sentire come testi alcuni amici di Eluana. Secondo il ricorso presentato per conto del padre dagli avvocati Vittorio Angiolini e Ettore Maia si dovrebbe sospendere l’alimentazione nasogastrica. […] Il padre ha più volte presentato istanze per «il diritto di morire» (quella discussa ieri era… Leggi tutto »

Iraq: uccisi tecnico e due tennisti

Le stragi in Iraq non colpiscono solo i civili, ma anche gli sportivi. “L’allenatore Ahmed Rashid e i giocatori Nasser Ali Hatem e Wissam Adel Odah sono stati uccisi nel quartiere di Saidiya a Baghdad” ha fatto sapere il segretario generale del Comitato olimpico Amer Jabbar. Secondo alcune testimonianze i tre sarebbero stati freddati perché “vestiti da tennis” e dunque indossavano i calzoncini corti. […] L’azione sembra essere una conseguenza dell’iniziativa di un gruppo estremista sunnita, che qualche giorno prima… Leggi tutto »

L’83% dei veneziani si dice cattolico. Poi però…

La prima domanda è la più ovvia: quanti credono in Dio nel Patriarcato di Venezia? E quanti, in particolare, credono nel Dio cristiano cattolico? L’89% degli intervistati ha dichiarato di credere in Dio. […] Sempre a Venezia ha affermato di non credere in Dio il 7,3%, di non essere interessato a Dio il 3,7% […]. La larga maggioranza dei “credenti”, insomma, è indiscussa, sia in Italia che a Venezia. Ma a questo punto diventano significative le differenze. «L’area dell’agnosticismo e… Leggi tutto »

India, un uso «sacro» dei capelli

Offrire i propri capelli agli dèi è una vecchia tradizione indù: è un rito che simboleggia l’annullamento del sé e serve a propiziarsi la sorte. Nel tempio di Sri Venkateswara, vicino a Tirupati nello stato indiano dell’Andhra Pradesh, lavorano a tempo pieno 650 barbieri. Alla fine di ogni giornata hanno tagliato circa una tonnellata di capelli che, all’insaputa dei pellegrini, vengono rivenduti ad alcune aziende cinesi produttrici di parrucche. I prezzi al chilo possono arrivare fino a 175 euro per… Leggi tutto »