Archivi Giornalieri: martedì, Agosto 29, 2006

Una spiaggia riservata alle donne

[…] Immaginate un muro che divide la spiaggia libera in due comunità diverse: da una parte gli uomini, dall’altra parte le donne. Come nelle scuole di una volta, quando non era opportuno mischiare i due sessi. Ma qui le motivazioni sono un po’ diverse e hanno a che fare con la deriva culturale del «politicamente corretto». Le spiagge separate sono un omaggio, un segno di tolleranza, alla fede islamica. A religioni e culture diverse e distanti. I più maligni parlano,… Leggi tutto »

Palermo, processioni religiose finanziate dal Comune

1 milione e 385mila euro: questa la cifra stanziata per feste di quartiere e manifestazioni religiose dalla giunta comunale di Palermo, che nei primi giorni di agosto ha approvato una delibera che prevede il finanziamento di ben 131 iniziative fra spettacoli di quartiere e manifestazioni a carattere religioso. La segnalazione di una mole così ingente di proposte di finanziamento era stata raccolta negli ultimi mesi da numerosi consiglieri comunali della maggioranza e dell’opposizione, nonché dallo stesso staff del sindaco Diego… Leggi tutto »

Piccardo contrattacca: “Non temiamo l’espulsione”

[…] Piccardo non teme l’espulsione dell’Unione dalla Consulta Islamica, neppure dopo la riunione di ieri, al Viminale, della Consulta stessa, di cui si attendono gli esiti. “Una decisione in questo senso – ha precisato Piccardo – depotenzierebbe completamente l’organismo”. Il segretario dell’Ucoii ha poi insistito: “Noi rappresentiamo la stragrande maggioranza dei musulmani praticanti in Italia, anche quelli che non sono praticanti vedono la nostra associazione come un’associazione di difesa dei diritti civili dei musulmani. Per questo l’espulsione dell’Ucoii depotenzierebbe completamente… Leggi tutto »

Siria, il revival islamico è guidato dalle donne

La crisi del regime di Damasco, guidato da Bashir Assad, sta provocando un diffuso revival religioso, e ciò potrebbe ulteriormente destabilizzare la società siriana, in cui l’élite che governa proviene da una gruppo islamico minoritario, gli alauiti. Le madrase si vanno riempiendo soprattutto di donne, adolescenti e bambine, queste ultime precocemente avviate alla memorizzazione del Corano. Un articoo (in inglese) di Katherine Zoepf è stato pubblicato sul sito del New York Times

Profeta cercasi per 5 mila dollari

Profeta cercasi per 5.000 dollari: deve farsi filmare da un documentarista di New York mentre ‘da’ vita a una nuova religione’. Andy Deemer, regista indipendente, ha messo un’annuncio sul Village Voice a cui hanno risposto oltre 300 potenziali guru. Alla fine ha vinto il profeta Joshua Boden, che fa proseliti per la ‘Chiesa di Ora’, in cui Dio non e’ proprio indispensabile. Un recente sondaggio ha rivelato che negli Usa oltre il 60% della gente anela a qualche forma di… Leggi tutto »

Manchester City rompe il tabù gay del calcio

L’anno scorso tre calciatori tedeschi, anonimi, avevano proposto al Financial Times di dichiarare la loro omosessualità se altri otto li avessero seguiti. Sono passati molti mesi e la nazionale gay di Germania si è guardata bene dall’uscire dagli spogliatoi. D’altra parte quante migliaia di volte abbiamo sentito dire che il pallone è un gioco maschio? Ora uno dei club più gloriosi d’Inghilterra, il Manchester City, ha deciso di dare un calcio all’ultimo tabù del football e ha sottoscritto un accordo che… Leggi tutto »

Il multiculturalismo, promessa mancata

 Come Karim Amir, il protagonista del romanzo di esordio Il Buddha delle periferie, Hanif Kureishi è «un vero inglese dalla testa ai piedi, o quasi». È uno dei più importanti scrittori britannici contemporanei, è nato a Londra 52 anni fa da padre pakistano e madre inglese, ha frequentato le moschee di Whitechapel e Shepherd’s Bush «per cercare di capire,ma trovavo queste riunioni così avvilenti che alla fine scappavo nel pub più vicino a bere». Kureishi ha dedicato gran parte… Leggi tutto »

Scuola e lavoro: crocevia pastorale

Pastorale sociale e pastorale educativa insieme per invitare le comunità cristiane a mettere al centro dell’attenzione la condizione concreta dei giovani nel passaggio tra scuola e lavoro. Sono le coordinate fondamentali del nuovo sussidio «Per un sistema educativo di istruzione e formazione in risposta alle domande dei giovani, delle famiglie e della società», preparato dall’Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro e dall’Ufficio nazionale per l’educazione, la scuola e l’università della Cei. Un documento che rappresenta un utile… Leggi tutto »