La BBC: “Ratzinger contribuì a coprire casi di pedofilia”

Un documentario del programma della Bbc “Panorama” accusa Papa Benedetto XVI di esser stato implicato nel sistematico insabbiamento dei casi di abusi su minori perpetrati da preti cattolici. Per piu’ di 20 anni, sostiene l’inchiesta della tv britannica, Joseph Ratzinger ha applicato un documento segreto del 1962 che regolamentava il modo in cui i cardinali dovevano comportarsi di fronte a casi di abusi su minori in cui si dettava un codice di segretezza a cui attenersi pena la scomunica. Padre Tom Doyle, un consulente di diritto canonico che sostiene di esser stato licenziato dal Vaticano per le critiche alla gestione di quesi casi, ha interpretato il documento e ha affermato che vi era una esplicita linea di condotta che prevedeva la copertura dei casi di abusi su minori e assicurava il totale controllo del Vaticano. L’inchiesta di Panorama avrebbe anche appurato che sette preti sotto inchiesta per abusi su minori vivono in Vaticano o nei dintorni. L’arcivescovo di Birmingham, Vincent Nichols, ha replicato alle accuse sostenendo che il documentario “distorce due documenti vaticani e li usa in modo fuorviante per collegare gli orrori degli abusi sui minori alla persona del Papa”, sferrando “un attacco pieno di pregiudizi contro un leader religioso rispettato in tutto il mondo”. La Chiesa cattolica ha inoltre precisato che il documento del 1962 non e’ direttamente collegato agli abusi sui minori ma a un uso improprio del confessionale mentre l’altro, del 2001, chiarisce alcune norme del diritto canonico ma non ostacola in alcun modo le indagini sugli abusi sui minori.

Lancio AGI

22 commenti

Stefano

Qualcuno mi sa spiegare come ha fatto quel prete americano che era stato arrestato e doveva essere stradato in America per abusi su minori a scappare dai domiciliari che stava scontanto in Vaticano? Soprattutto considerando che si tratta di un posto che ha delle guardie interne ed è sorvegliato all’esterno da polizia e carabinieri! Possibile che sia riuscito ad eludere tutta quella sorveglianza?

cartman666

E poi parliamo dell’omerta’ dei mafiosi, Razzinga li farebbe impallidire tutti, con che faccia vanno a scomunicare quei medici colombiani colpevoli di aver fatto abortire a norma di legge,una bambina, quando loro vivono nell’iniquita’ piu’ assoluta!

leonardo carnesecchi

Credo che il passato di Ratzinger sia per lo meno turbolento. Si era accennato a qualcosa legato al nazismo al momento della sua elezione, ma poi si e’ fatto tacere tutto. Adesso quest’altro documento. I preti, vescovi, cardinali e papi sono uomini, e per quanto distaccati possano sembrare sono sempre uomini e per questo attratti dai piaceri della carne. (Piccola o adulta che sia). E’ umano!!!
Purtroppo anche questi continui scandali sessuali da parte degli uomini di Chiesa sia in passato che nel presente saranno sempre presenti, magari tenuti nascosti come questo documento del 1962, oppure eclatanti come Milingo.

A&L

Credo che Ratzinger, pur di salvare l’immagine della Chiesa Cattolica, sarebbe in grado di fare cose anche molto peggiori..

Marco Musy

E’ una storia che era gia’ uscita piu di un anno fa. Ma non ovviamente in Italia!
http://www.unknownnews.org/0508190817vpc.html

Mi sembra che i legali di Ratzinger, che era imputato a titolo personale negli US, hanno poi chiesto l’immunita’ a J.W.Bush in qualita’ di capo di stato estero. Bush gliela ha concessa.

Francesco M.Palmieri

Ragazzi, d’accordo, Ratzinger, ma non ci dimentichiamo che Giovanni Paolo II, santo subito, a suo tempo, sottrasse Mons.Marcinkus alla giustizia italiana nonostante egli fosse impelagato fino al collo nel crack del Banco Ambrosiano e nel “suicidio” di Roberto Calvi, presidente del Banco, il tutto affogato in un maleodorante brodo di ricliclaggio di soldi della mafia.
Ora perchè un Papa deve omertosamnte coprire un indagato se non perchè il medesimo gli ha perentoriamente intimato:”O mi pari il culo o spiffero tutto” ?

Francesca

@Marco Musy

infatti non mi sembra che si dica niente di nuovo, anzi, la faccenda, con il rifiuto opposto a Daniel Shea, avvocato di parte civile, di proseguire il processo, mi sembra già oltre la segnalazione della BBC.

Marco Musy

E per non rovinare il lieto fine..
Anche Mons.Marcinkus, invece di stare in carcere, ora vive tranquillo e sereno negli Stati Uniti. Ricordo una recente inchiesta di “Le Jene” che lo avevano rintracciato e rincorso.. senza ovviamente ottenere alcuna risposta.
Tutto e’ bene quel che finisce “bene”.

Marco Musy

Non lo sapevo.
Chissa’, saranno state Le Jene a fargli venire un colpo…

RazionalMENTE.net

Durante i recenti riti funebri vaticani, è tornato sulle scene, e alla grande, il cardinal Bernard F. Law, caduto in disgrazia nel 2002 come arcivescovo di Boston a causa del suo ruolo di “copertura” dei preti che avevano abusato di ragazzini. Grande è stato lo stupore, seguito da immenso sdegno, per le vittime degli abusi sessuali.

Law ha concelebrato la messa di suffragio per il Papa.

Il Washington Post scrive: “tra lo stupore e lo sdegno di molti cattolici di Boston, Law è tornato sotto i riflettori pubblici”. Il New York Times, “… ricordando ai Cattolici Americani che il loro più penoso e recente capitolo di storia è stato a mala pena registrato in Vaticano”.

La legge si era interessata a lui dopo un anno di continue denunce e rivelazioni su centinaia di casi di abuso sessuale di preadolescenti e adolescenti da parte di preti nella diocesi di Boston. Per mesi, le vittime di abusi vennero allo scoperto e raccontarono le gesta predatorie di John J. Geoghan, Paul R. Shanley e dozzine di altri preti.

La politica di Law, da sempre al corrente degli abusi, era stata quella di spostare di parrocchia in parrocchia, con una buona e paterna raccomandazione, i preti responsabili. Solo di recente le autorità dello Stato del Massachusetts si son viste consegnare dall’alto prelato una lista e una schedatura di ben 80 preti pedofili.

Una serie di investigazioni hanno appurato che più di 1000 persone erano state vittime da bambini di aggressioni sessuali nella sola arcidiocesi di Boston. Più di 150 preti sono stati trovati colpevoli di reati connessi alla pedofilia.

Il Vaticano, al tempo, fu costretto ad ammettere lo scandalo e a condannarlo duramente, senza però omettere di puntualizzare “che quasi in tutti i casi erano coinvolti adolescenti e quindi non erano casi di vera pedofilia”.

Alla richiesta di “tolleranza-zero” da parte dei vescovi americani, Giovanni Paolo II fece una distinzione molto chiara nel privare della tonaca i preti coinvolti, richiedendo “speciali processi di riduzione allo stato laicale di un prete di cui sia nota e provata la responsabilità di atti ripetuti di violenza e abuso sessuale dei minori”. Il prete colpevole unicamente di incontri occasionali o consensuali con minori non doveva essere sottoposto a questo processo.

Per mesi, in piena bufera mediatica, Law è stato sostenuto da Giovanni Paolo II, mentre dozzine di preti e centinaia di parrocchiani sottoscrivevano petizioni che ne chiedevano le dimissioni.

Law ha rassegnato le sue dimissioni che sono state accettate da Giovanni Paolo II il 13 dicembre 2002

http://boston.about.com/library/weekly/aa121302a.htm

http://www.wsws.org/articles/2005/apr2005/law-a11.shtml

Marco Musy

Grazie per i vari link – molto interessanti.
Mi sembra chiaro che la Chiesa pensa di essere un’associazione non soggetta alle leggi degli Stati in cui agisce.
Ma sbaglia. Nessuna associazione di persone puo’ arrogarsi questo diritto, diversamente mi sembra che cada il concetto di legalita’…

RazionalMENTE.net

Milingo viene scomunicato per essersi sposato ed aver ordinato nuovi cardinali. Law, implicato nel grosso scandalo dei preti pedofili dell’arcidiocesi di Boston viene premiato. C’è qualcosa che mi sfugge o il senso morale della Chiesa lascia un po’ a desiderare?

Marco Musy

Si. Qualcosa non va. E’ che la loro morale non la applicano a se stessi.
Per il resto la Chiesa ha sempre agito nel proprio esclusivo interesse materiale e di influenza politica.
Se si trattasse della Bayer o della General-Motors la cosa non mi disturberebbe piu di tanto.
La cosa invece che mi irrita terribilmente e’ che fanno quello che fanno vantando presunzioni metafisiche che imporrebbero l’estensione delle loro personalissime (e per lo piu’ sciocche) convinzioni a tutto il resto del genere umano.

Wilde

“Law ha rassegnato le sue dimissioni che sono state accettate da Giovanni Paolo II il 13 dicembre 2002”

E intanto si gode Roma. Lavorando in una chiesa ovviamente. Ogni tanto si vede ancora davanti S.Maria Maggiore un piccolo capannello di americani con un unico cartello di protesta che possono tenere sollevato solo per pochi minuti, altrimenti la pattuglia di polizia se ne accorge e li caccia.

cattolico

pensate che poi gente come sto cosidetto papa vuole difendere il cristianesimo davanti ai musulmani e dopo tutto ciò che ha fatto e (fa ancora…) definisce un’altra religione, quella che non porta se non il male!
Certo! Per lui basta pensare che uno degli ayatollah siano come lui, così certo che non portano niente se non il male!
mi dispiace davvero! se lui è il Papa io preferisco essere ebreo!

Francesco de Notaris

Ho impressione che i documenti vanno letti. Noto disinformazione e confusione. E poi la fede è altro. Mi pare che il documento sui pedofili riguardi il comportamento da tenere all’interno, secondo la disciplina ecclesiastica. L’autorità giudiziaria di ogni Stato si comporta secondo il diritto vigente. Chi sbaglia va condannato. E’ come se uno si va a confessare di omicidio…mica il prete deve denunziarlo! Se un prete è pedofilo deve essere denunciato da chi ha subito l’abuso e la Chiesa gli toglie la responsabilità che aveva. Se è condannato va in galera. Insomma …e poi la fede non c’entra niente!

archibald.tuttle

“Ho impressione che i documenti vanno letti.”

e i documentari vanno visti

“Mi pare che il documento sui pedofili riguardi il comportamento da tenere all’interno, secondo la disciplina ecclesiastica.”

corretto. ma nota che un comportamento da tenere all’interno, secondo una qualche disciplina, non e’ detto che sia legale, altrimenti non si potrebbero neanche perseguire mafia, p2, ecc…

“L’autorità giudiziaria di ogni Stato si comporta secondo il diritto vigente.”

nota che il diritto vigente comprende un reato chiamato “ostacolo alla giustizia”

“Se un prete è pedofilo deve essere denunciato da chi ha subito l’abuso e la Chiesa gli toglie la responsabilità che aveva.”

vedi servizio delle iene. 7 preti su 8 hanno consigliato l’esatto contrario.
vedi documentario bbc, piu volte non e’ stata tolta nessuna responsabilita, si e’ cambiata semplicemente la parrocchia.

“Se è condannato va in galera.”

se gli dai l’immunita diplomatica e’ difficile condannarlo. se poi il condannato lo ospiti pure in vaticano e’ difficile anche mandarlo in galera.

MO BASTA!

A ME QUEL RATZINGER NON MI E’ MAI PIACIUTO….HA UNA FIGURA COSI’ DURA, ARCIGNA SEMBRA PIUTTOSTO UN GENERALE FASCISTA!!!
NULLA A CHE VEDERE CON IL NOSTRO PAPA WOJTYLA….QUANTO ME LO RIMPIANGO!!!
WOJTYLA ROMA E’ CON TE!!!

Francesco

vorrei solo chiedere un’info a marco musy: è lui (o forse sarebbe più giusto dire era) l’amico di giampaolo caldarola?
grazie e scusate l’intromissione
francesco
cmq complimenti per il sito

Commenti chiusi.