Archivi Giornalieri: giovedì, Novembre 2, 2006

Iran, concorso per caricature su Olocausto

Il ministro della Cultura iraniano, Mohammad Hossein Saffar-Harandi, ha consegnato simbolicamente i primi premi del concorso di caricature sull’Olocausto. I vincitori sono stati un marocchino, un francese ex-aequo con un brasiliano e un iraniano. «L’olocausto è una leggenda e la questione ha raggiunto l’ampiezza che conosce grazie all’azione del presidente (Mahmoud) Ahmadinejad che ha osato esprimersi sull’argomento e ha permesso di rompere il tabù dell’olocausto», ha affermato il ministro. […] Fonte: StampaWeb

Usa: etiope mutila genitali figlia, rischia 40 anni di carcere

Una giuria statunitense della Georgia ha sanzionato la tradizione africana di mutilare i genitali femminili e ha condannato un immigrato etiopico per l’infibulazione praticata alla figlia di due anni. Khalid Adem, 30 anni, e’ stato giudicato colpevole di aggressione aggravata e crudelta’ verso un bambino, cosi’ ora rischia fino a quaranta anni di carcere. I magistrati hanno appurato che nel 2001 l’uomo ha tagliato con un paio di forbici il clitoride della figlia nell’appartamento della famiglia nella zona di Atlanta…. Leggi tutto »

Proteste in Nuova Zelanda: con il volantino della pizza c’è un condom

‘Hell Pizza’, una catena neozelandese che produce e recapita pizze a domicilio, ha promosso la sua nuova ‘pizza lussuria’ infilando, insieme al classico volantino, dei preservativi gratuiti nelle cassette postali di 170mila potenziali clienti. Immediata è stata la furibonda reazione della Chiesa cattolica e dei gruppi che tutelano i diritti delle famiglie. L’Advertising Standards Authority, l’ente che vigila in Nuova Zelanda sulle regole a cui sono sottoposti gli inserzionisti pubblicitari, ha già ricevuto 30 esposti di denuncia. Le associazioni dei… Leggi tutto »

Padre Pio, il santo più reclamizzato

Gentile direttore, “E’ Padre Pio il santo più invocato d’Italia; i meno invocati sono Gesù e la Madonna”, leggo su La Repubblica di oggi (31 ottobre), ed “è quanto emerge da un sondaggio effettuato da Swg per Famiglia Cristiana”. Don Tonino Masconi spiega così il fenomeno: “Il fatto che la Madonna e Gesù sono pochissimo invocati…è il segno che i nostri cristiani sono ignorantissimi, dopo anni di catechesi e di ora di religione”. Ora, a parte il fatto che l’ora… Leggi tutto »

Dieci anni di al Jazira: proteste di Lega e Fi

E’ stato disturbato da un lancio di centinaia di volantini in mattinata sulla piazza del teatro municipale di Piacenza e dalle proteste di circa 250 leghisti il decennale dell’emittente televisiva satellitare del Qatar, Al Jazira, che ha celebrato l’anniversario e l’avvio del suo canale in inglese con un concerto. Sui volantini gettati in città campeggiava la foto della lapidazione di una donna musulmana, la stessa foto che la Lega Nord ha esposto in grandi manifesti davanti al Municipale per esprimere… Leggi tutto »

Un antico detto recita: “Chi ha torto grida più forte”

Anche non volendo ricordare le reliquie del buon senso antico, constatiamo ogni giorno, e ogniqualvolta accendiamo la radio, la TV, o apriamo il giornale che chi perde consensi grida sempre più forte, da piazze e balconi. E così anche il Cardinale Bagnasco di Genova s’è messo a urlare che il Festival della Scienza non serve e lui non ci andrà. Ma lui non vorrebbe essere contento che giovani e vecchi lascino almeno per una settimana spenta un po’ la TV… Leggi tutto »

Conferenza in streaming sulla discriminazione etnica e sessuale

Disponibile sul sito degli Uffici Governativi svedesi una conferenza in streaming riguardo la discriminazione etnica e tra sessi: discussione sulle motivazioni e sulle possibili strategie per risolvere questi problemi. Questa conferenza di un giorno è stata organizzata dall’Economic Council of Sweden, ed hanno partecipato ricercatori internazionali ed economisti svedesi.

Squallida pagliacciata che desertifica l’intelligenza

Halloween: eccitazione in molte discoteche, allestimenti di feste casalinghe, frittelle e pizzette dissurgelate per festeggiare dei finti morti in una messa in scena a base di zucche svuotate o posticce, candeline o pile intermittenti, una pacchianata per accogliere esuberanti spiriti che tornerebbero al nostro mondo terreno in una festa strapaesana nonché semiglobale a nutrire il nostro spirito debilitato dai tempi. […] Mentre l’uomo, da sempre, da quando è divenuto miracolosamente uomo, da quando si è chinato di colpo sul corpo… Leggi tutto »