La CEI manipola la Bibbia? E io la porto in tribunale

L’editore Alfredo Alì sostiene che le modifiche alla traduzione della Bibbia apportate dalla CEI siano delle vere e proprie manipolazioni, specialmente per quanto riguarda il ruolo della donna. E poiché la Bibbia da un anno è testo scolastico, in quanto è stata introdotta nell’ora di religione del piano di studi nazionale con un Dpr datato 14 ottobre 2004, ha pensato bene di denunciare la CEI, perché “non si può insegnare il falso ai ragazzi”. La CEI non ha per ora ufficialmente replicato.

Un articolo di Emilio Marrese è stato pubblicato ieri sul Venerdì di Repubblica

Sul sito Utopia.it sono riportate 700 contraddizioni bibliche e 70 manipolazioni operate dalla versione biblica della CEI.