Archivi Mensili: Novembre 2006

Megamoschea, via ai lavori La Lega: faremo le barricate

«Allah è grande», avrà senz’altro pensato ieri mattina l’imam di Colle val d’Elsa alla vista del picchettamento dell’area su cui sta per essere costruita la più grande moschea d’Italia dopo quella di Roma. Altro che bombe nel cantiere, come aveva minacciato a giugno Oriana Fallaci, passata nel frattempo a miglior vita. Ma Feras Jabareen, che agli anatemi ha sempre risposto con fruttuosa diplomazia, sa perfettamente che non sarà una passeggiata. Nel senso che il fronte del no,  capeggiato manco a… Leggi tutto »

Il Colle elogia i volontari della fede «Arrivano dove la società è ferita»

Due tipi austeri, due freddi. Ma il ghiaccio si rompe, quasi subito, all’ingresso della biblioteca pontificia: «Santità, è questa la stanza dove lavora?». «Eh, no. È stato l’ufficio dei Papi fino a Pio X, adesso non più. Meglio così, non potrei lavorare in un ambiente così principesco». «La capisco. Anch’io al Quirinale ogni tanto sono in imbarazzo». [..] «In Italia – insiste il presidente – l’armonia dei rapporti tra Stato e Chiesa è stata e resta garantita dal principio laico… Leggi tutto »

Buone notizie per le islamiche

Una grande vittoria della Camera in questi giorni è stata l’approvazione del provvedimento sullo stanziamento di fondi per l’istruzione delle donne immigrate in Italia. Sono riuscita a far inserire nella Finanziaria, grazie anche alla sensibilità del relatore di maggioranza onorevole Ventura, questo importante emendamento convinta che promuovere una campagna di alfabetizzazione in favore delle nostre immigrate possa essere in parte il volano di un’effettiva integrazione. [..] Il vento di liberazione che soffia tra le donne dell’islam è uno dei fatti… Leggi tutto »

7 milioni per la fiction sull’amore gay

Sono stati oltre sette milioni (7.026.000) gli spettatori che hanno seguito lunedì sera «Il padre delle spose», con uno share del 26,7%. Ha avuto dunque successo «l’operazione ardita», come lo stesso Banfi l’aveva definita, di portare in prima serata su Raiuno un film tv che racconta di un’amore lesbico, regolarizzato nella Spagna di Zapatero, ma difficile da accettare nel paesino pugliese terra d’origine di una delle due donne. La fiction, proprio in virtù dell’argomento trattato, aveva suscitato polemiche anche all’interno… Leggi tutto »

Fatima, c’è un «quarto segreto» da rivelare

Quando suor Lucia, la veggente di Fatima, morì nel monastero di Coimbra, il 13 febbraio 2005, la sua cella fu subito sigillata. La religiosa aveva scritto molto e si sapeva che teneva un diario che aveva mostrato solo al suo confessore. Meglio, dunque, chiudere quella porta ed evitare dispersione di documenti prima di un sopralluogo delle autorità ecclesiali. La pubblicazione della notizia non piacque ad Antonio Socci, che accusò di «dietrologia», di ricerca di scoop inesistenti, coloro che la pubblicarono,… Leggi tutto »

Salvatore

Gentile direttore, il fatto che i comici prendano garbatamente in giro alti prelati, pontefice compreso, ritengo faccia bene a tutti quei cattolici persuasi che la gerarchia ecclesiastica sia costituita da santi, e non da uomini in carne ed ossa, con le loro virtù e con i loro difetti, e quindi soggetti a sbagliare. Io credo che gli abitanti del paradiso si divertano un mondo quando vedono sulla terra i comici scherzare sugli uomini della Chiesa. E immagino che quando con… Leggi tutto »

Colombia: chiede miracolo a Gesù, riceve fratture multiple

L’emittente KUTV TV riferisce da Ocaca, Colombia, di un contadino che, per sollecitare un intervento divino, è rimasto gravemente ferito quando è caduto da una statua di Gesù. Il Sig. Alipio Acosto era salito sull’imponente figura del Cristo, alta 14 metri, per chiedere un miracolo che potesse curarlo dell’epilessia. E’ scivolato però durante la discesa e, cadendo, ha riportato numerose fratture e un trauma cerebrale. La fonte propone anche un videoclip dell’incidente. Fonte: kutv.com  Traduzione a cura di Essential News

India: ragazzo sposa collina

In India un teenager di nome Robin e una collina si sono sposati. La collina si chiama Lakshmi, come la dea indù della prosperità. La madre del ragazzo, feritasi in una caduta mentre risaliva l’altura, si era convinta che la dea ce l’avesse con lei. Ha cominciato a pregarla e dopo tre mesi le è apparsa in sogno con la proposta di matrimonio. Fonte: The Indipendent Traduzione a cura di Essential News