‘Nuovo ateismo’, un altro articolo di Richard Dawkins

Che sia una moda duratura. Richard Dawkins manifesta la propria soddisfazione (ovviamente) per le vendite del suo libro e di quelli di Daniel C. Dennett e di Sam Harris, che hanno spinto tanti commentatori internazionali a chiedersi se l’ateismo non stia ‘risorgendo’. Dawkins prevede un successo analogo per due imminenti pubblicazioni: “God is Not Great” di Christopher Hitchens (l’autore de La posizione della missionaria) e “God: The Failed Hypothesis” di Victor Stenger. Confortato dalle standing ovation ricevute, Dawkins invita gli atei a darsi coraggio e ad uscire allo scoperto, lavorando insieme per esercitare tutta l’influenza a cui hanno diritto. A coloro che sostengono che questi libri si limitano a predicare ai convertiti – “predicare al coro” nell’originale inglese – Dawkins replica che questo coro è molto grande e ha molto talento, ed è venuto il tempo perché la sua musica sia ascoltata.

Il testo integrale dell’articolo di Richard Dawkins è stato pubblicato sul portale On Faith