Discriminazioni legislative verso gli atei USA

Basta una paginetta sul sito degli atei della Silicon Valley per farsi un’idea delle discriminazioni legislative subite dagli atei USA. Massimo Introvigne sostiene che negli Stati Uniti la religione è forte perché vi è una forte concorrenza tra i culti: io sostengo invece che vi sia alla base anche una sostanziale denegazione della libertà di coscienza.