Archivi Giornalieri: giovedì, 8 Marzo, 2007

Intimidazioni contro la Margherita

[…] Una stella a cinque punte è stata disegnata nei pressi della sede di Torino dei dielle. Sul muro sono state rinvenute anche una falce e martello e alcune scritte contro la senatrice Paola Binetti, che recentemente si è espressa contro i Dico e contro i matrimoni omosessuali. “Il medioevo è finito – recita la scritta – sarà un 8 marzo di lotta”. Il testo integrale dell’articolo è stato pubblicato sul sito www.centomovimenti.com

Apparizioni, miracoli, rivelazioni, visioni, come valutarli?

Se anche voi siete attanagliati da questo genere di dubbi, con buona probabilità troverete interessanti le spiegazioni di monsignor Raffaello Martinelli (Officiale alla Congregazione per la Dottrina della Fede e collaboratore del Cardinale Joseph Ratzinger per 23 anni), pubblicate sul sito Zenit.org. Cliccate qui per accedere alla pagina Internet.

La differenza cristiana nelle politiche di pari opportunità

Il 2007 è l’anno europeo delle Pari opportunità per tutti. Dopo la decisione di creare un istituto europeo mirante a diffondere e raccogliere dati per garantire la corretta osservazione delle politiche comunitarie nei vari Stati membri, quello di dedicare un intero anno alla riflessione sulle pari opportunità rappresenta un ulteriore indicatore dell’attenzione che le istituzioni europee riservano a tali problematiche. È innegabile che è proprio grazie all’Europa se nel nostro Paese si sono sviluppate politiche più attente alle problematiche femminili… Leggi tutto »

Notizie dal mondo

Clamoroso negli USA: la zecca stampa per errore un numero imprecisato di dollari privi della scritta “In God we Trust” (lancio Associated Press) Francia, un manifesto per la depenalizzazione dell’eutanasia (Le Monde) Due concezioni della “guerra santa” (Alain Chenal su Le monde diplomatique) Usa, per un leader battista i tre matrimoni del candidato alla presidenza Rudy Giuliani “costituiscono un problema” (CNN)  Critiche alle missioni evangeliche in Africa (Guardian) USA, riti di iniziazione ebraica per orfani cinesi (New York Times) Svezia,… Leggi tutto »

Papa: stampa GB, tentò impedire concerto Dylan con Wojtyla

LONDRA – Grande risalto, oggi, sui principali quotidiani britannici per un passaggio del libro di Benedetto XVI sul suo predecessore Giovanni Paolo II – “Giovanni Paolo II, il mio amato predecessore”, in uscita la prossima settimana – in cui Joseph Ratzinger racconta di come tentò di impedire che l’allora papa partecipasse a un concerto di Bob Dylan, “autoproclamato profeta del pop”, fallendo perché Wojityla fece valere la sua superiore autorità. La storia è ripresa da Times, Daily Telegraph e Independent…. Leggi tutto »

Insegnare l’ateismo: ennesimo tabù?

Tutti i mezzi di informazione hanno dato oggi la notizia della nomina di Angelo Bagnasco a presidente della Conferenza Episcopale Italiana; molti di essi hanno anche aggiunto l’informazione che Bagnasco insegna “ateismo contemporaneo” presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale. Forse tiene anche lezioni sull’attività dell’UAAR… Quasi nessuno è infatti al corrente che l’aver studiato ateismo è un requisito indispensabile in un curriculum ecclesiastico che si rispetti. I prelati devono conoscere l’ateismo… tutto il resto della popolazione no! Non esiste infatti… Leggi tutto »

Aborto “terapeutico”: Don Benzi, “Ma è proprio vero che in Italia è stata abolita la pena di morte?”

“È una società degenere questa che finge di preoccuparsi dei malati e dei disabili facendo di tutto per ucciderli prima che nascono. Se c’è un bambino che lotta tra la vita e la morte all’ospedale Careggi di Firenze è perché qualcuno, ritenendolo malato, ha tentato di ucciderlo provocando un parto prematuro”. Lo dichiara oggi in una nota a proposito di recenti fatti di cronaca, Don Oreste Benzi, fondatore dell’associazione “Comunità Papa Giovanni XXIII”. “Vedendolo nascere sano – scrive – si… Leggi tutto »

Sabato, in piazza Farnese, ci saranno anche gli atei

L’Unione degli atei e degli agnostici razionalisti annuncia la sua adesione alla manifestazione di sabato 10 marzo, organizzata dall’Arcigay con il patrocinio del Comune di Roma. L’Uaar intende così ricordare al Governo l’impegno assunto in campagna elettorale per la difesa dei diritti delle coppie di fatto. Ed esprime la sua preoccupazione per la cancellazione dei neonati Dico dalla famosa lista delle dodici priorità, stilata da Romano Prodi per superare la crisi di Governo. “Ma la nostra partecipazione alla manifestazione di… Leggi tutto »