Veltroni sulla contrapposizione tra laici e cattolici nel PD

[…] “Vedo un rischio molto forte nella nostra società – ha osservato Veltroni – quello di un conflitto identitario sul piano delle convinzioni religiose”, ma sarebbe “un paradosso se nel 2007 si tornasse a dividersi tra laici e cattolici”, mentre proprio il Pd deve trovare “una sintesi più alta. E’ evidente il principio di laicità, ma non bisogna chiedere a nessuno di rinunciare alle proprie convinzioni religiose”. […]

Non dobbiamo farci chiudere nello schema laici-cattolici – ha insistito Veltroni – non ci deve essere né integralismo, né laicismo esasperato. Il Partito democratico a cui pensate voi è anche il mio ed è un soggetto che postula l’idea di un sistema politico bipolare”. […]

Il testo integrale dell’articolo è stato pubblicato sul sito Alice.it