Archivi Giornalieri: giovedì, maggio 3, 2007

Grillini, famiglie: Unione tenga fede al programma elettorale.

Si fa un gran parlare di famiglie, di DICO, del sostegno che lo stato deve dare soprattutto ai nuclei familiari in difficoltà, ma poi si fa fatica a vedere la traduzione concreta di tutto questo interesse. Vorrei ricordare che uno dei punti programmatici dell’Unione, che ha contribuito alla vittoria elettorale dell’Unione stessa, è la parte relativa ai diritti dei conviventi compresi quelli dello stesso sesso. Si tratta quindi di essere coerenti e di realizzare una buona legge da varare in… Leggi tutto »

La grandezza di quella Chiesa. La miseria di questa Chiesa

Generalmente succede nelle dittature: il regime prende di mira un intellettuale, un politico, un artista, un attore – che ritiene scomodo, o semplicemente poco rispettoso, poco omaggiante del potere – e lo accusa di terrorismo. Avviando così la persecuzione. E’ uno dei momenti più infami, nel processo di sviluppo dei regimi, non solo per la vigliaccheria – insita in qualunque azione persecutoria – ma perché avviene nel momento nel quale il regime decide di rendere esplicito, e non più camuffato,… Leggi tutto »

Embrioni sovrannumerari: ebrei e musulmani li vogliono per la ricerca

Oggi i rappresentanti delle religioni ebraica e musulmana, in occasione della conferenza europea sulle cellule staminali del cordone ombelicale apertasi a Roma, hanno detto si’ all’utilizzo per la ricerca scientifica degli embrioni sovrannumerari, frutto delle pratiche di fecondazione assistita ed altrimenti inutilizzabili. Non e’ una notizia nuova, gia’ precedentemente queste religioni si erano espresse positivamente in materia, dimostrandosi piu’ aperte rispetto a quella cattolica. La notizia, invece -e che triste notizia- e’ che viviamo in uno Stato che purtroppo non… Leggi tutto »

DiCo, Rutelli: la priorità è la famiglia

“Abbiamo oggi in Italia tante famiglie che si trovano in difficoltà; la priorità certamente è dunque la famiglia”. Lo ha detto il vicepremier, Francesco Rutelli, conversando con i giornalisti a margine della presentazione a Roma del libro di Alfredo Mantovano “La guerra dei Dico”. Ovviamente ha precisato il vicepremier “ci sono i diritti e i doveri di tante persone che convivono che è bene che vengano chiariti”. […] Il testo integrale dell’articolo è stato pubblicato sul sito di Avvenire

Una tensione studiata. Ma non prevarrà

Piaccia o non piaccia è così: c’è una nuova e incredibile «strategia della tensione» in questo nostro Paese. Una strategia soprattutto mediatica e mirata a scavare, con un aratro storto e trascinato all’indietro, innaturali solchi di incomprensione e di diffidenza nella società italiana. Un’operazione pianificata da quanti ritengono di poter coltivare, in quei solchi tesi a dividere «laici» e «cattolici», ambizioni politiche e raccolti elettorali. Un progetto mediocre eppure potenzialmente devastante, come ha intuito ieri l’Osservatore Romano, perché anche la… Leggi tutto »

Mentre la Turco pensa ai trans la burocrazia uccide i pazienti

Vorrei distogliere per un attimo Livia Turco dalle attenzioni che, secondo indiscrezioni di stampa non smentite, sta riservando come ministro della Sanità a un problema sollevato da Luxuria, parlamentare di Rifondazione Comunista: mettere a carico del Servizio sanitario nazionale non solo il cambio dei genitali, come già avviene ora, ma tutte le altre operazioni e cure delle quali hanno bisogno i trans. «Il resto è costoso», lamentava qualche giorno fa Luxuria parlando di alcuni trattamenti ai quali si era appena… Leggi tutto »

L’evoluzione della Chiesa

Su un punto Andrea Rivera ha torto: quando dice che la Chiesa “non è evoluta”. La Chiesa evolve eccome. Dev’essere quanto mai imbarazzante, dal momento che si autorappresenta come depositaria di verità immutabili: ma cambia idea, cambia riti, cambia linguaggio. Nel corso della sua storia da neoplatonica è diventata aristotelica, e filosoficamente non è una giravolta da poco. Poi è dovuta diventare cartesiana da tolemaica che era – il mondo nel frattempo era passato a Newton, ma fa niente: l’evoluzione,… Leggi tutto »

Cara CGIL

Il 1° comma dell’Art. 21 della Costituzione recita: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”, manifestare le proprie opinioni e i propri giudizi su fatti e persone è quindi un diritto costituzionale, unico limite la buona educazione. Andrea Rivera ha solo esercitato, dal palco del concerto romano del 1° Maggio, un diritto costituzionale, in forme e modi non offensivi. L’apparato clericale invece di reagire in maniera scomposta… Leggi tutto »