Archivi Giornalieri: venerdì, maggio 4, 2007

Chi difende la laicità

Non entrerò nel nuovo partito democratico per molte ragioni. L’elenco di questi motivi lo hanno già fatto molti compagni, Mussi per primo, ha poco senso elencarli di nuovo. Una di queste ragioni, però, è così importante che, quando ne ho scritto, proprio su questo giornale, alcuni giorni prima del congresso di Firenze ero convinto che avrebbe fatto discutere. Non è stato così, e la mia curiosità e i miei dubbi sono ancora aumentati. Perciò non seccatevi se ritorno su quell’argomento…. Leggi tutto »

Terrorismo e dittatura

Non credo sia importante, giunti a questo punto, esprimere un giudizio qualità artistica della satira di Andrea Rivera: ognuno, com’è noto, ha la propria sensibilità (o quella che preferisce gli sia attribuita), e sarebbe perfino comprensibile (sia pure con grande difficoltà) l’eventualità che l’Osservatore Romano si fosse dichiarato irritato per il modo irriguardoso in cui talune considerazioni sono state espresse. Sta di fatto che la vicenda, evidentemente, verte su un tema assai diverso, per la verità ben più importante: quello… Leggi tutto »

Il Lazio non aderisce al Family Day

La sinistra ha respinto la richiesta che proveniva dalla Cdl e anche dall’Udeur di patrocinare il Family day del prossimo 12 maggio. E’ un’autentica vergogna che mostra il volto di una maggioranza chiusa al dialogo e vittima di pregiudizi ideologici superati dalla Storia”. E’ quanto dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio di Alleanza nazionale, Bruno Prestagiovanni. “La famiglia era, resta e sara’ sempre il nucleo centrale della nostra societa’- sottolinea Prestagiovanni- siamo di fronte ad un atteggiamento che… Leggi tutto »

Pezzotta: “Sì, piazza San Giovanni è contro i DiCo”

«IL 12 MAGGIO a San Giovanni non ci sarà una piazza “cattolica”. Sarà una manifestazione laica, a difesa del matrimonio civile, quello garantito dalla Costituzione, quello che prevede anche il divorzio. Noi invitiamo tutti a partecipare, chi aderisce ai contenuti del manifesto “Più Famiglia” e chi, invece, vuole ascoltare cosa pensa la gente». Ci tiene a precisarlo Savino Pezzotta, l’ex sindacalista portavoce “politico” del Family Day. Sarà un appuntamento per la famiglia, ma sempre più si caratterizza come contro i… Leggi tutto »

Pollastrini: “I Dico una proposta saggia che non toglie nulla alla famiglia”

«Siamo un paese dove una proposta, del tutto migliorabile come è ovvio, ma comunque saggia come i Dico, una proposta che nulla leva alla famiglia nè equipara al matrimonio, può essere usata per suscitare scandalo e dividere»: lo ha ribadito il ministro per i diritti e le pari opportunità Barbara Pollastrini, nel suo intervento alla cerimonia inaugurale dell’anno europeo delle pari opportunità. Il ministro ha parlato di «conservatorismo trasversale», «il serpeggiare di uno spirito pigro, cinico, in realtà monopolistico di… Leggi tutto »

La Chiesa ostile ai gay? No, le liturgie sono piene di peccatori che hanno incontrato la misericordia

Le parole più violente contro il Papa, Ruini, Bagnasco e la chiesa in generale, vengono tutte da una certa parte politica. Non occorre precisarlo e neppure chiamare gli interessati per nome. Ciò che è più paradossale è che si tratta della stessa gente che da Assisi a Vicenza, dal Gay Pride alle sfilate politiche, è solita indossare le bandiere della pace, gente per la quale ti senti di andare a dormire con le porte aperte o lasciare il portafoglio sul… Leggi tutto »

Rivera al 1° Maggio.Terrorista è troppo

Gentile direttore, è giusto esasperare i toni, usare espressioni e parole improprie, anziché confutare con argomenti seri le critiche che ci vengono mosse? L’altro giorno su “la Stampa” c’era un articolo di Marcello Pera intitolato “Per l’Europa il vero nemico è la Chiesa”. Così la povera Europa, è accusata di considerare la Chiesa il vero nemico, sebbene “l’Ue riconosca a pieno titolo le Chiese come organizzazioni di interessi spirituali e morali di milioni di cittadini” (cito da un articolo di… Leggi tutto »

“Molti intellettuali e politici dichiaratamente laici e agnostici si sono schierati a favore della famiglia”

Le critiche al Family day sono, in un certo qual senso, utili per poter riaffermare le ragioni del gesto e ricomprendere ancora più radicalmente il senso intimo e profondo di questa manifestazione di popolo. Intanto, ribadiamo che il Family day intende veicolare un messaggio civile, pubblico e, in ragione di ciò, laico, dunque universalmente aperto a tutti coloro che concepiscono ancora la famiglia secondo il dettato della nostra Carta costituzionale. Non è un caso che molti intellettuali e politici dichiaratamente… Leggi tutto »