Archivi Giornalieri: mercoledì, maggio 9, 2007

Pakistan: nuova legge sull’apostasia, a morte chi abbandona l’Islam

La morte per gli uomini e l’ergastolo per le donne, oltre alla confisca dei beni e la perdita della tutela legale dei propri figli: sono queste le pene previste per gli apostati dall’Islam, contenute nella nuova proposta di legge sull’apostasia al momento al vaglio della Commissione permanente del Parlamento pakistano. Il testo è stato presentato al governo dalla Muttahida Majlis-i-Amal [Mma, alleanza dei sei Partiti politico-religiosi del Paese ndr], che ieri lo ha approvato e lo ha inviato agli esperti… Leggi tutto »

Benedetto XVI, un papa nostalgico di una Chiesa che non ha futuro

Come vede il pontificato di Benedetto XVI? Questo pontificato non ha mostrato finora alcun tratto distintivo che lo differenzi da quello di Giovanni Paolo II. Si ha la chiara sensazione che Benedetto XVI si senta un papa di transizione. Per questo ha lo stesso progetto di chiesa che lui stesso, come principale consigliere di Giovanni Paolo II, ha contribuito a formulare. Questo progetto è: un grande processo di restaurazione della chiesa nei parametri tradizionali, ciò che implica l’abbandono o la… Leggi tutto »

La vita è breve, divorzia!

L’avvocato divorzista Corri Fetman posa sotto un manifesto in una strada affollata di Chicago. Sul manifesto c’è la sua pubblicità: si vedono una bella donna e un uomo muscoloso, e si legge lo slogan “La vita è breve, divorzia”. L’avvocato Fetman sostiene che l’avviso non spingerà nessuno al divorzio, semmai potrà attrarre chi già ci stava pensando

Bestie Satana, chieste pene più severe

Il sostituto procuratore generale di Milano Paola Capobianco, al termine della sua requisitoria, ha chiesto pene più severe rispetto alle condanne in primo grado al processo d’appello per le “bestie di satana”: cinque ergastoli per quattro dei imputati. Il pg ha inoltre chiesto 23 anni di reclusione per un altro degli imputati. Il sostituto procuratore generale di Milano ha chiesto la conferma della condanna al doppio ergastolo e all’isolamento di tre anni di Nicola Saponem capo della seta, e ha… Leggi tutto »

Il Papa:”La Chiesa non fa politica. Giusta la scomunica per l’aborto”

“La Chiesa come tale non fa politica, rispettiamo la laicità, ma la Chiesa indica le condizioni in cui i problemi sociali possono maturare”. Lo ha detto il Papa sull’aereo che lo sta portando in Brasile, aggiungendo che quella della Chiesa “è una missione religiosa, ma apre a soluzione dei grandi problemi sociali”. Benedetto XVI è partito questa mattina per San Paolo, dove è arrivato alle 21 ora italiana (le 16 in Brasile): si tratta del sesto viaggio internazionale del Pontefice,… Leggi tutto »

La meditazione “plasma” il cervello, così rinforza l’area dell’attenzione

Tre mesi di intensa meditazione possono portare la mente di una persona ad acutizzarsi al punto tale da percepire dettagli e fatti della vita di tutti i giorni. Fatti che, normalmente, ci è quasi impossibile cogliere. E’ come se si aprissero le porte in un mondo molto più vasto rispetto a quello a cui siamo abituati. Secondo uno studio americano, questa disciplina vecchia di millenni può realmente aiutare a controllare e sviluppare la mente dell’uomo e potrebbe dar modo di… Leggi tutto »

Perché noi laici non saremo in piazza

[…] Come laici senza aggettivi – per intenderci né laici devoti né laici anticlericali – che si collocano in un partito liberale quale è Forza Italia, senza alcuna ironia sottintesa, facciamo al Family day i migliori auguri di successo. Ma noi non saremo presenti. Nel momento nel quale l’origine politico-culturale della manifestazione è nata per un impulso di natura religiosa e per una causa che perdipiù riteniamo anche giusta, noi esprimiamo i motivi del nostro consenso sulla difesa della famiglia… Leggi tutto »

Due ragioni per invitare i gay

Il conflitto politico-ideologico attorno alla definizione di famiglia continua a produrre veleni e vittime. La settimana scorsa il rapporto sullo stato delle famiglie in Italia della Commissione affari sociali della Camera non è stato approvato dalla minoranza, che pure ne condivideva sostanzialmente i contenuti, perché non prende le mosse da una chiara definizione di famiglia come «società naturale fondata sul matrimonio». Come se gli unici problemi di una famiglia – difficoltà dei giovani a raggiungere l’autonomia, invecchiamento delle reti parentali,… Leggi tutto »