In libreria: “Lo spirito dell’ateismo”

La spiritualità non appartiene solo ai credenti: anche tutti quelli che non hanno la fede possono conoscere la dimensione della spiritualità, assaporare quel sentimento. Per capirla, affinché gli atei possano riappropriarsene e per delimitare i confini tra laicità e religione, ateismo e fede, abbiamo bisogno di un’indagine che faccia luce sulle differenze, sui percorsi storici ed esistenziali. Ci viene in aiuto la filosofia, sul serio maestra di vita, che, come una lanterna, illumina il cammino del pensiero per andare alla ricerca del “significato”. Attraverso un percorso autobiografico e filosofico, l’autore ci mostra come si possa essere atei eppure avere dei valori, e che questi valori che abbiamo di fatto ereditato dal cristianesimo siano la base per una società libera e laica. Un inno alla tolleranza, alla libertà di fede. Contro ogni fanatismo in nome di una società illuminata e democratica.

UN BRANO
“Il ritorno della religione ha assunto, negli ultimi anni, una dimensione spettacolare, persino inquietante. Pensiamo prima di tutto ai paesi musulmani. Ma tutto indica che l’Occidente, in forme certamente diverse, non è al riparo dal fenomeno. Ritorno della spiritualità? Non potremmo che rallegrarcene. Ritorno della fede? Non sarebbe un problema. Ma con la fede ritornano troppo spesso il dogmatismo, l’oscurantismo, l’integralismo e talvolta il fanatismo. Abbandonare loro il campo sarebbe un errore. La battaglia per i Lumi continua, raramente è stata altrettanto urgente, ed è una battaglia per la libertà.
Una battaglia contro la religione? Significherebbe sbagliare avversario. No, si tratta di una battaglia per la tolleranza, per la laicità, per la libertà di credere e di non credere. Lo spirito non è proprietà di nessuno. E nemmeno la libertà.”

Dal sito della casa editrice Ponte alle Grazie

LO SPIRITO DELL’ATEISMO -Introduzione a una spiritualità senza Dio
di Andreé Comte-Sponville
Pagine: 176
Prezzo: € 13.00

Archiviato in: Generale