Archivi Giornalieri: martedì, ottobre 9, 2007

Consiglio d’Europa e creazionismo: nomi e cognomi

La risoluzione del Consiglio d’Europa che promuove la conoscenza scientifica e critica l’insegnamento del creazionismo e del c.d. intelligent design è stata approvata con 48 voti favorevoli, 25 contrari e 3 astensioni. La larga maggioranza si è ribaltata tra i votanti italiani : tre su quattro si sono espressi contro. E’ dunque doveroso, per un’associazione come la nostra, dare nomi e cognomi dei tre esponenti dissenzienti: sono stati Lorenzo Cesa (segretario UDC), Claudio Azzolini (Forza Italia) e Andrea Rigoni (Margherita)…. Leggi tutto »

CNB: il golpe anti-laico di Prodi

Il presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha nominato vicepresidenti del Comitato nazionale di bioetica (Cnb) Lorenzo D’Avack, ordinario di filosofia del diritto nell’Università degli studi Roma Tre [ndr: in quota ad AN]; Riccardo Di Segni, Rabbino Capo di Roma; e Laura Palazzani, ordinaria di filosofia del diritto nella Libera Università Maria Ss. Assunta (Lumsa) [ndr: un’università cattolica]. Lo rende noto un comunicato del Cnb. Nei giorni passati tre membri del Comitato avevano contestato il presidente Francesco Paolo Casavola [ndr: cattolico… Leggi tutto »

Il Consiglio d’Europa contro il Creazionismo

Scienza e Fede. Approvata una risoluzione che invita i 47 Stati membri a “opporsi fermamente” all’insegnamento delle teorie creazioniste nel Vecchio Continente, in cui esiste un “rischio reale di grande confusione” tra convinzione, fede e scienza Scienza contro Fede, Darwin contro la Bibbia, Evoluzione contro Creazione. Al contrario degli Stati Uniti, dove i teorici del creazionismo hanno un peso rilevante nell’influenzare la vita politica e sociale, l’Europa non ha molti dubbi su quale teoria sia più adatta a spiegare, da… Leggi tutto »

Il peso dell’etica sulla scienza

Mario Capecchi, biofisico che lavora negli Stati Uniti, ha vinto il Premio Nobel per la medicina con altri due ricercatori grazie al suo lavoro sulle cellule staminali embrionali, ottenendo risultati che difficilmente avrebbe potuto conseguire in Italia. Ne abbiamo parlato con Carlo Flamigni, membro del Comitato Nazionale di Bioetica […] Testo integrale dell’articolo con intervista raggiungibile sul sito Aprile On Line

Dura censura dell’assessore Medici alla chiesa beneventana

Era inevitabile che la protesta inscenata ieri sera dal parroco di Santa Sofia, don Nazzareno Tenga, durante la cerimonia di apertura delle “Giornate dello Sport” in Piazza Matteotti a Benevento, riservasse commenti piccati da parte di qualche forza politica. E’ l’assessore comunale al Lavoro, Antonio Medici, ad esprimere una censura senza appello per il gesto compiuto dal sacerdote che ha invitato le autorità presenti a sospendere la cerimonia per continuare la funzione religiosa che si stava celebrando in chiesa.”La scenata,… Leggi tutto »

Varese, i vigili si accaniscono contro i fedeli. Il parroco: “Pago io le multe”

[…] Stanco di raccogliere le lamentele dei fedeli, che all’uscita dalla messa, oltre a quella evangelica, si trovano sull’auto la “benedizione” di una multa per divieto di sosta, domenica il parroco del Sacro Monte ha aperto le braccia ai trasgressori: “Consegnate a me i foglietti rosa – ha detto don Angelo Corno al termine della celebrazione – li porterò di persona ai vigili e mi offrirò di pagare le contravvenzioni”. Le casse della parrocchia per il momento non sono in… Leggi tutto »

Guangxi: fermate la Lettera del Papa

Lavaggio del cervello ai sacerdoti cattolici perché “riconoscano” il loro errore, e cioè aver pubblicato e distribuito la Lettera del Papa ai cattolici cinese: avviene a Nanning, importante città della regione autonoma del Guangxi, (sud ovest della Cina continentale), il cui governo ha lanciato una campagna contro la “penetrazione” del Vaticano nella vita della Chiesa. Intanto nel distretto di Qingxiu, vicino a Nanning, la polizia ha sequestrato e distrutto copie di un bollettino parrocchiale che riportava stralci del documento papale…. Leggi tutto »

I frati di Assisi e la fiction su Francesco

“Una fiction dignitosa, ben raccontata in alcuni tratti, aderente alla vicenda storica, umana e spirituale di San Francesco e Santa Chiara, ottimamente interpretati da Ettore Bassi e Mary Petruolo”. “No, è un film approssimativo, privo di respiro ascetico e teologico, con una scenografia carente, una fotografia non all’altezza e una Chiara più credibile, nella recitazione, di Francesco. Quasi una brutta copia del Francesco di Zeffirelli”. Non è unanime il giudizio dei frati conventuali del Sacro Convento di Assisi su Chiara… Leggi tutto »