Archivi Giornalieri: martedì, ottobre 30, 2007

Veronesi: “e allora vendiamo più anticoncezionali”

«I farmacisti dovranno tenere conto della loro coscienza e, secondo scienza e coscienza, decidere liberamente. Sapendo però che vendere anticoncezionali vuol dire diminuire il numero di aborti». Umberto Veronesi replica all’invito che Papa Ratzinger ha rivolto ai farmacisti perché esercitino l’obiezione di coscienza nel vendere farmaci «immorali», favorenti l’interruzione di gravidanza o l’eutanasia, ma anche il concepimento. Un distinguo va subito fatto: medicinali come la Ru 486, la cosiddetta pillola abortiva, sono per legge di esclusivo uso ospedaliero. Così come… Leggi tutto »

Lettera: errori teologici, errori esegetici

Caro direttore, potrebbe mai Dio ricorrere ad un mezzo cattivo per raggiungere un fine buono? Impossibile, giacché andrebbe contro la sua natura. Non sarebbe Dio, non sarebbe Amore. Ed ecco l’astuzia di Satana: far credere che il Signore possa imprimere piaghe nelle mani dei santi (stimmate), oppurre mandar loro ogni sorta di malanni. Far credere che Dio si metta, almeno per quanto riguarda il mezzo, sullo stesso piano dei suoi crocifissori. Davvero astuto e perfido! Ma il fatto è che… Leggi tutto »

Lettera: Benedetto XVI e gli appelli al farmacista

Gentile direttore, Benedetto XVI ha detto che “il farmacista, importante intermediario tra medici e pazienti, deve invitare ciascuno a un sussulto di umanità, perchè ogni essere sia protetto dalla concepimento fino alla morte naturale”. Vorrei che il Pontefice ci spiegasse anche che cosa significa “morte naturale”. L’epoca in cui si nasce, il luogo, le condizioni economiche, l’intervento umano (medicinali, operazioni chirurgiche, ecc), influiscono sulla durata della vita: come stabilire quindi quando la morte è naturale? La lettera di Veronica Tussi… Leggi tutto »

Silvio Viale: “Benedetto XVI apre il congresso dei radicali”

“Ringrazio Papa Ratzinger per avere aperto il Congresso di Radicali Italiani (padova 1-4 novembre). Un assist prezioso il suo, proprio mentre il Congresso si appresta a discutere se dare priorità ai temi economici su quelli dei diritti civili. Se come ha proposto provocatoriamente Marco Pannella occorra “dare priorità assoluta alle riforme economico-sociali, liberali, liberiste piuttosto che alla lotta civile contro potere, prepotere e aggressione vaticana”. Questo è stato il commento di Silvio Viale, medico e dirigente radicale, all’appello di Papa… Leggi tutto »

Michele Serra e la richiesta di obiezione ai farmacisti

Prima di entrare in farmacia, per evitare discussioni indesiderate sul senso della vita, ci toccherà informarci sugli orientamenti religiosi e morali del gestore? Se cattolico (nel senso militante del termine) potrebbe infatti accogliere l´invito del Papa a estendere l´obiezione di coscienza anche al suo negozio, e rifiutarsi di fare commercio di “farmaci che abbiamo scopi chiaramente immorali”. Ovvero quei farmaci che evitano la gravidanza come la “pillola del giorno dopo”, oppure consentono di interromperla in forme meno dolorose e umilianti… Leggi tutto »

UAAR a congresso

Otto per mille, religione a scuola, ingerenze del Vaticano nella politica. Ma anche la necessità di incidere davvero nella vita del paese, nelle piccole prepotenze di parrocchia come nelle grandi questioni sociali. Questi i temi del congresso dell’Uaar, che si aprirà il 3 novembre prossimo all’Hotel Sporting di Rimini. Saranno presenti un centinaio di delegati da tutta Italia per l’elezione dei nuovi organi dirigenti (l’attuale segretario, Giorgio Villella, non si è ricandi-dato). Ma i lavori del congresso sono aperti a… Leggi tutto »

Sette italiani su dieci non hanno mai aperto il Vangelo

L’«apostola degli ultimi» Madre Teresa è di gran lunga l’autore religioso più letto in un Paese in cui solo una persona su sei conosce i Vangeli e quasi tutti fanno coincidere l’attenzione alla spiritualità con l’aiuto ai bisognosi. La fede, dunque, come forma di solidarietà, la Chiesa come la Caritas. A tracciare un inedito rapporto sulla fede è «Gli Italiani e i libri religiosi», l’indagine eseguita da «Coesis research» per l’editrice San Paolo. Ne emerge, tra l’altro, che i giovani… Leggi tutto »