Archivi Giornalieri: giovedì, novembre 1, 2007

Daniele Luttazzi, il ritorno. “Un varietà satirico per adulti”

TROPPO tardi: è già su La7. Troppo tardi se mai alla Rai fosse venuto in mente di ascoltare Michele Santoro che in una puntata di Annozero aveva lanciato un appello per un “editto al contrario”, affinché “Prodi o D’Alema, per fare due nomi” chiedessero “ad alta voce” che Daniele Luttazzi tornasse ad avere un programma in Rai. L’appello di Santoro, unito a Luttazzi che dice “troppo tardi”, è stato il primo spot del suo nuovo programma. Come dire “sono già… Leggi tutto »

«San Giuseppe, aiutaci tu!». E i “miracolati” vendono le case

«San Giuseppe, aiutaci tu!». Questa è l’invocazione dei proprietari di case, delle agenzie immobiliari e delle banche che non riescono più a vendere gli immobili a causa della crisi dei mutui e che hanno bisogno di realizzare subito per fare fronte ai debiti. Affinché San Giuseppe li ascolti, corrono a comprarne la statuina, qualcuno anche a farla benedire, e la seppelliscono in cortile, in giardino o in cantina. Su come vada a finire non esistono statistiche attendibili, ma a quanto… Leggi tutto »

Un clero anziano e in diminuzione sono i problemi della Chiesa d’Irlanda

Il decremento numerico e l’anzianità dei preti cattolici in Irlanda creeranno grandi problemi nel futuro, secondo il Consiglio di Ricerca e Sviluppo dei vescovi (CRD).In linea di massima, il numero dei preti diocesani irlandesi lo scorso anno è sceso di 51 unità arrivando a contarne 3.078. Dal 2000, il numero di preti diocesani è sceso del 10,6%. L’età media inoltre sta crescendo: nel 2001, il 3% erano tra i 25 e i 29 anni. Lo scorso anno, solo lo 0,9%… Leggi tutto »

San fa(rma)scista

Tira un’aria da medioevo che metà basterebbe. E dico “medioevo” proprio nel senso di oscurantismo e reazione, anche se so che non è tanto scientifico fare del medioevo solo oscurantismo. Ma valga il vero: beati a carrettate, messe in latino, paramenti da favola, tutto quello che dice il Papa va in televisione, la laicità dello Stato va a farsi benedire. Non più tardi di pochi giorni fa uno dei punti che non si sono potuti discutere in Senato è stato… Leggi tutto »

Dario Fo è per la Resistenza Laica

Video-intervista. Il premio Nobel, l’apologia del dubbio e la diffidenza nella fede: “La Chiesa vuole apparire democratica ma non lo è, e da quando si è immessa nella logica del Potere ha aggiustato anche il Vangelo”.Dario Fo è per la Resistenza Laica? «Sono per tutte le forme del pensiero che mettono come presupposto fondamentale la libertà di espressione e il dubbio. I laici hanno questa forma e struttura di base? Sì, ebbene io sono naturalmente un laico.» Certo, il dubbio…… Leggi tutto »

Consigli per i farmacisti cattolici

Papa: farmacisti!, non potete anestetizzare le coscienze sugli effetti di molecole che hanno lo scopo di evitare l’annidamento di un embrione o di cancellare la vita di una persona. Voi, importanti intermediari tra medici e pazienti, dovete invitare ciascuno a un sussulto di umanità, perchè ogni essere sia protetto dal concepimento fino alla morte naturale. Farmacista: fai riferimento alla RU486? Papa: certo, ma non solo. Farmacista: e io che rispondo quando qualcuno viene a comprare qualche molecola che ha lo… Leggi tutto »

La “presunta” Chiesa buona

Come direbbe Francesco Guccini (Vedi cara), è difficile spiegare, è difficile capire se non hai capito già. Se è vero che nulla di molto sensato ci si dovrebbe aspettare dalle pagine dell’Avvenire, è pur sempre vero che ci accontenteremmo anche soltanto di onestà (q.b., come si leggerebbe in una ricetta per un polpettone). Marina Corradi (Come una lama nella fede del nostro popolo, 28 ottobre 2007) è convinta di rispondere alle polemiche sull’8 per mille (la chiama ‘presunta’ inchiesta sui… Leggi tutto »

Altolà della Turco: «Per i farmacisti impossibile l’obiezione»

La “pillola del giorno dopo” e i farmaci che inducono l’aborto sono «medicine legali» e non possono essere negate. Il ministro della Sanità Livia Turco, nelle interviste apparse questa mattina su alcuni quotidiani, accoglie le parole pronunciate ieri da Papa Benedetto XVI a favore di una «obiezione di coscienza dei farmacisti» come «una riflessione di tipo pastorale, fa però notare che «quando si parla di legge la sovranità appartiene al Parlamento». «È giusto che richiami i giovani a una sessualità… Leggi tutto »