Mastella: «Via la norma contro l’omofobia o stavolta sarà crisi»

Anche se con un voto al cardiopalma, il governo supera lo scoglio dei numeri al Senato e nella tarda serata di ieri incassa la fiducia sul decreto sicurezza. Ma il clima resta teso, con le due anime della maggioranza, sinistra e centro, che ormai si attaccano a vicenda […]
E a rendere la situazione ancora più in bilico arrivano oggi le parole del Guardasigilli Clemente Mastella: «Se Rifondazione comunista o altri partiti della sinistra insistono a mantenere, nonostante l’impegno di Chiti e il mio per evitare la crisi, quelle modifiche nel provvedimento (la norma sull’omofobia, n.d.r), allora è crisi. L’esperienza politica di questo governo finisce qui e rimarremo formalmente nel governo fino a fine anno, solo per votare la Finanziaria ed evitare l’esercizio provvisorio». Tutto nasce da un emendamento inserito ieri nel testo del decreto sicurezza contro l’omofobia, norma che ha fatto infuriare i “teodem”, fino al voto contrario alla fiducia da parte di Paola Binetti.
Il ministro Chiti si è però impegnato ad eliminare la norma nel passaggio alla Camera. […]

Fonte: laStampa

Archiviato in: Senza categoria

79 commenti

Asatan

Si và in crisi per una norma che chiede di ferire psicologicamente e non incitare alla violenza contro qualcuno a motivo del suo genere\orientmento? MA SONO PAZZI??

l'infedele

Che cada pure questo governo farlocco.
Finche’ al suo interno ci saranno persone che prendono ordini direttamente dal Vaticano,come Mastella e la Binetti,il centro-sinistra non potra’ fare niente di buono.
Altro che Polonia,ragazzi qui se non ci svegliamo facciamo la fine dell’Iran.
E’ ora di scendere in piazza,di far sentire la nostra voce.
Facciamo una manifestazione per la laicita’ come in Turchia l’anno scorso.
Facciamo qualcosa,non voglio vivere sotto una teocrazia!!!!

Antonio

Sono di sinistra,( non certamente quella al governo ) ma alle prossime elezioni non andrò a votare.
Per colpe non mie , mi vergogno di essere italiano.

DF1989

Io non vorrei certo rivedere Berlusconi e il centro-destra al governo, ma leggendo queste cose mi viene da chiedermi se il centro-sinistra sia poi tanto meglio. Ma vi rendete conto? Ma come si può essere contrari ad una norma che punisce una discriminazione ingiusta e insensata? Stiamo scherzando? E questo sarebbe un paese civile? Se continuiamo di questo passo, fra qualche anno verrà istituito nuovamente il tribunale della Santa Inquisizione!!!!! Serve un nuovo Illuminismo (alla faccia di Natzinger!)!!

Vash

Varie volte ho letto su internet che quel’epoca potrebbe essere definita come “secondo medioevo”. Come gli si può dare torto. Io non conosco nessun gay (che io sappia…) ma non mi risulta che qualcuno di loro in quanto tale abbia mai fatto male a qualcuno. Mi risulta invece che spesso e volentieri i loro detrattori siano criminali o giu di li e si parano sempre dietro la loro presunta fede religiosa.

Flavio

Qualche giorno fa un sindaco iraniano ha detto che l’Italia è un paese di peccatori in mano agli omosessuali… aveva parlato con Mastella?
C’è solo da provare schifo.

Marco

Sarà la decima volta che Mastella minaccia la crisi. Alla fine invece ha sempre votato con il governo….

Kaworu

io mastella lo manderei a spaccare putrelle col capoccione…

se lui è diventato ministro della giustizia, io posso tranquillamente diventare non solo papa, ma anche emiro – capo (o come cribbio si scrive) del dubai.

Flavio

Voglio dire… ok la sinistra non vuole le basi militari o pretende certi diritti dei lavoratori… insomma siamo nell’ambito delle opinioni politiche! Ma questo, quello che sostengono Mastella, Binetti e teocon è un insulto alla ragione, al buon senso. Se in Italia c’è un governo in cui personaggi simili sono senatori e ministri, forse il paese si merita un ventennio di dittatura sudamericana. Bananas è un’utopia al confronto.

charlymingus

Il compositore tedesco Karlheinz Stockhausen è morto oggi all’età di 79

avra sentito le cacofonie di Mastella? (sensza offesa per le cacofonie)

Silesio

E’ inutile minacciare la crisi sulla norma in questione, quando in ogni caso ci sarà crisi. Quindi è probabile che la norma sull’omofobia resti, anche perché non è possibile modificar nulla alla camera senza che salti tutta la legge. A questo punto dovranno fare una seconda legge che rettificherà questa norma. La nuova legge probabilmente dirà: “E’ reato pronunciarsi in senso discriminatorio contro le persone sula base dei loro comportamenti sessuali, a meno che a pronunciare tali giudizi non sia un Santo Padre regolarmente eletto o altro ministro da questi investito”.

franz

Mastella,Binetti, Calderoli,Cesa, Tajani,Bossi, la carissima Carolina Lussana della Lega nord che ha definito ANORMALI gli omosessuali e tutta la loro combriccola farebbero bene a cambiare mestiere. FANNO SOLO CHE SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

davide

e l’Europa perchè non interviene pesantemente? Perchè se ne sta solo a guardare un Paese governato dalle SS vaticane?????????

Magar

Dov’è la notizia? Mi preoccuperei se un giorno Mastella non minacciasse la crisi…

DF1989

Ma perché l’opinione pubblica non condanna pesantemente le affermazioni di certi individui (chiamarli persone mi pare troppo)? Se qualcuno si fosse pronunciato contro una norma simile in cui il termine “omosessuali” fosse sostituito con “neri”, allora si sarebbero scatenate aspre critiche (giustamente).

anteo

non capisco cosa significhi la frase “mi vergogno di essere italiano”

non ho mai provato particolare interesse per la qualifica “italiano”, e trovo un tantino assurdo vergognarsi per quello che fa o dice il Mastella di turno. Mai l’ho votato, mai lo voterei, ho lo stomaco delicato, io.

dv64

@Antonio
Ripensaci, ogni voto conta in questa dura battaglia, la sinistra non è solo il PD, anzi il PD non è di sinistra, è un partito di venduti al vaticano, ci sono altri che difendono la laicità (socialisti, radicali, …) anche se forse un po’ troppo sottovoce.

Daniele Gallesio

Ma i politici cattolici per affossare la legge sulle convivenze omosessuali non dicevano che riguardano una ristrettissima minoranza e che il Paese aveva altre priorità?

Ora, visto che le priorità del Paese sono altre che l’omosessualità, sull’omosessualità fanno cadere un Governo? 😯

dv64

In ogni caso Binetti e Ferrara sono stati splendidamente ridicolizzati poco fa in tv da Flores d’Arcais e Vattimo. Peccato non fosse presente anche Mastella.

jacopo

Chiedo scusa, ma mi vien da ridere a pensare alla battuta che farà La Russa a Mastella:
“ahò, dopo ‘st’ uscita gajarda tte devi guardà ale spalle”…

Questa gente non ha niente a cui pensare.
E quando pensa è peggio.

Ieri sono morti carbonizzati 3 operai alla 12esima ora di lavoro e la notizia del giorno è Mastella che dice una minchiata del genere… Forse se fondiamo il Banana Club ci trattano da privilegiati

Avete mai fatto caso ai tic agli occhi di Mastella? non vi ricorda il Commissario Dreyfus della pantera Rosa quando sente parlare dell’ispettore Clouseau? …. Oramai solo Peter Sellers mi può salvare dalle lacrime.

cartman666

Bravo Mastella, fa cadere il governo che poi una poltrona come questa te la sogni, al massimo te la puoi comprare all’Ikea.

vico

ricordatevi dell’Aventino, la scelta del non voto significa darla vinta a questa combricola. La soluzione del problema è semplicemente di far prendere il 51% ai candidati laici, e in questo sono ecumenico, non me ne frega che siano pd, rc, pci…..abbiamo avuto una stagione con l’aborto, il divorzio, siamo migliori dei nostri rappresentanti, dobbiamo imporre noi persone e scelte.

Kitsunegari

Se nemmeno noi atei/laici andiamo a votare le cose non possono che peggiorare. Il voto non e’ solo un sacrosanto diritto, e’ anche un dovere che dobbiamo esercitare per aiutare il nostro Paese. Se non ci sentiamo rappresentati ora, come potremo sentirci quando saremo governati da gente di cui non abbiamo cercato di impedire l’elezione? So che scegliere il male minore e’ una magra consolazione, ma bisogna tenere a mente qual e’ l’alternativa…

lugachov

ricapitoliamo…

i cattolicisti (li chiamo così col senso spregiativo che usano loro parlando di laicismo anzichè laicità, ateisti anzichè atei ecc…) i cattolicisti, dicevo, hanno deciso di non votare una norma che condanna le DISCRIMINAZIONI contro gli omosessuali

questo perchè temono possa essere applicata nei confronti del papa o delle gerarchie ecclesiastiche

questo equivale ad ammettere UFFICIALMENTE che quelle della chiesa contro i gay sono DISCRIMINAZIONI

… io credo che a questo punto debba intervenire la Corte europea dei Diritti dell’Uomo.

Si tratta di una discriminazione in atto, per MOLTO meno si stavano per applicare sanzioni all’Austria di Haider!!!

…che schifo

Alieno

Basta finiamola con questo governo ostaggio di mastella e della binetti.Io ho votato ulivo,ma non pensavo che ci saremmo ridotti cosi,pure quell’altro D’alema che se ne esce con quella sparata sui matrimoni gay,sulla fede,possibile che per governare l’Italia bisogna prima chiedere il permesso al Vaticano?

Alek1

Anch’io mi vergogno di essere italiano. La destra francese è più laica della sinistra italiana. Ho 30 anni e da 12 anni vado sempre a votare. Ora ho deciso di esercitare il mio diritto al voto solamente per l’elezione del Sindaco e per la Regione. Non voterò più le politiche . Non voterò partiti che contengono degli esseri umani come il vescovo D’alema, il para**** Chiti , la Bindi, la Binetti, il Mastella, nè tantomeno quei partiti che si alleano con questa gente e NON HANNO OTTENUTO NIENTE. L’Italia si tiene la legge 40, la religione cattolica di Stato e gente come Gentilini che vuole la pulizia etnica dei gay e non esiste una legge che punisca questi comportamenti. L’Italia è al pari dell’Irlanda, di Malta e della Bulgaria. Se avessi più soldi vivrei sicuramente in Francia od un altro dei 21 Stati laici che ci sono in Europa ( su un totale di 26 ) .

Magar

@Alieno
Il rischio è di finire per avere un governo ostaggio di Buttiglione e Volonté… penso che mi porterò nell’urna una loro foto, per ricordarmi cosa c’è in ballo, e non rischiare di imbucare una bella scheda bianca.

Azathoth

@ Lugachov ottima idea quella del termine “cattolicista” (che peraltro è indistinguibile dal termine “cattolico”, anch’esso spregiativo)

Concordo con Kitsunegari, se molliamo anche noi è davvero la fine.

diabolik

Credo che ormai la corsa allo sfascio sia all’apice. Ogni coalizione è alla deriva e si preparano nuovi equilibri…comunque Mastello riesce a competere come peggiore ministro della gisutizia di tutti i tempi persino col tremebondo Castelli. Entrambi totalmente incompetenti, sempre fuori righe e sempre insultanti. L’omofobia di Mastella è rivoltante. Il problema tuttavia non si risolve non andando a votare. Siamo di fronte ad un attacco senza precedenti della clerocrazia e dobbiamo alzare la voce in difesa della laicità dello Stato e del primato della ragione.

Alieno

@Magar
Purtroppo i bigotti sono in entrambi gli schieramenti.L’unico modo è farli fuori con una legge elettorale che permetta di scegliersi il candidato,perchè sono sicuro che una come la binetti o Volontè non verrebbero eletti(spero).

Luigi N.

Sono d’accordo con Magar: non siamo messi bene, ma non potremo permetterci di finire peggio

Massimo

Resistere! Resistere! Resistere!
Ma anche un pò avanzare: non c’è solo Mastella ci siamo anche noi laici (anarchici, repubblicani e democratici [veri], radicali, socialisti e comunisti) o no?
Come dite, non siamo compatibili sul piano politico delle scelte economiche?
Volete essere laici, ma senza un’equo rappresentarsi politico del lavoro salariato?
Non sarà questa pretesa il problema N°1 della sconfitta della laicità (perché contro un reale pluralismo rappresentativo delle forze in campo)?

Alieno

Non dobbiamo accontentarci del meno peggio,dobbiamo pretendere il meglio dai nostri rappresentanti,io ho votato per una politica laica che tutelasse i piu’ deboli rispettosa della legalità e mi ritrovo Mastella che vota l’indulto,la binetti col cilicio incorporato quinta colonna degli interessi del vaticano e dell’opus dei,d’alema e fassino banchieri ma che cavolo!

J.C. Denton

Concordo sul fatto che bisogna andare a votare per il meno peggio, ma parallelamente bisogna fare un bel po’ di casino… sarà demagogico ma in questo momento il “Grillismo” mi sembra l’unica soluzione…

rossotoscano

io sono omosessuale e non voglio commentare una situazione che di commenti non ne ha bisogno anzi… ci vorrebbero solo fatti e uno di questi è il voto: bisogna votare per i rappresentanti della laicità dello stato italiano e sono usciti allo scoperto quando hanno votato per l’ici al vat. Sono pochi partiti e pochissime persone però quei voti potranno essere un forte segnale… altrimenti ci sarà una mobilitazione generale: una seconda breccia di porta pia.. a proposito, come ciliegina, nella notizia non è stato riportato che gli alti prelati d’oltretevere si sono detti molto preoccupati per l’esito della votazione di ieri sulpacchetto sulla sicurezza: alla faccia della non ingerenza e alla faccia delle virtù cristiane di carità e uguaglianza che spiattellano ai 4 venti ipocritamente… Se cade il governo bisogna votare però solo quei partiti veramente laici altrimenti saremo sempre al punto di partenza, e cioè al medioevo.

Gennaro

Di regola la norma già ci sarebbe, è scritta nella costituzione all’articolo 3, quando si dice che “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali”. Per condizioni personali si puo’ intendere anche l’essere omosessuali. Pertanto chi si sente discriminato (spesso da sedicenti anime pie) puo’ benissimo denunciare l’inquisitore scemo di turno per violazione di una norma costituzionale, anche se la cosa è più difficile essendo queste norme di carattere generale…

Rom-gay-LAICO-onesto

beh che farsa italica! Senatrici cinte da cilici usati a mo’ di reggi calze che giurano sulle edizioni paoline in luogo della costituzione; Ministri di giustizia che inciuciano, s’abbuffano, peculano, abusano e si rendono ridicoli ogni tre per due; Senatori spediti al mittente dal parlamento europeo per manifesto razzismo giudicati incompatibili ed indegni del ruolo che pretendevano di usurpare; Altri parlamentari che si sentono sbraitare solo quando debbono difendere il diritto di discriminare l’extra comunitario o il diverso. Questo governo fa schifo, è completamente asservito al potere (proprio ed altrui, in primis …. quelli con le sottane d’oltre tevere) e non si salva nessuno. Si sapeva benissimo che il pd sarebbe stata la nuova dc (quella che i vari casini, rotondi & C. non erano riusciti a riformare) ed eccovelo servito. Risulatato: un senso di sbigottimento e disorientamento per qualsiasi cittadino onesto, laico e sano di mente! E allora vi chiedo: dove cazzo si vota alla prox? Dal canto mio direi radicale o socialista, ma col rischio di frammentazione mi sa che voterò per i due soli che hanno qualche possibilità di farcela RFC o Verdi. Voi che farete? P.s.: speriamo che cada in fretta questa massa informe di schifo opportunistico perchè mastella & C. veramente, riescono a turbarmi ogni singola giornata!

paolo di palma

Anch’io quoteri l’ifedele se non fossi tanto stufo di tutto. L’altra sera in campidoglio sotto la statua equestre di Marcaurelio c’erano sì e nò 200 persone. Quindi per noi atei e anche per coloro che sono solo sinceramente laici, dobbiamo ammettere, c’è un momento di stanchezza. Ti viene voglia di emigreare, ma dove? In francia Sarcosì stà manifestando pericolosi segnali di comunella con il nemico. In Spagna i “porporati” stanno rialzando la cresta, malgrado Zapatero. Forse rimanendo quì in questo assurdo paese dove per osannare qell’obbrobrio oscurantista che è l’ultima enciclica del burattinaio di turno, c’è solo qualche monsignore, senza contraddittorio., ma ad otto e mezzo, che non sono riuscito a reggere, con Paolo Flores D’Arcais c’era quell’essere immondo della binetti, che esperimenta su di sè pratiche contro natura, dicevo, forse qui, nella mucillagine,così è stata definita, della società italiana forse siamo arrivati al fondo. Da quì si può solo risalire.

Daniela M

dv64 scrive:

In ogni caso Binetti e Ferrara sono stati splendidamente ridicolizzati poco fa in tv da Flores d’Arcais e Vattimo. Peccato non fosse presente anche Mastella.

MI PUOI DIRE SU QUALE PROGRAMMA E QUANDO E’ AVVENUTO?

Daniela M

io, che sono valdese e lesbica, mi sto sempre più convincendo che la chiesa cattolica romana sia l’incarnazione dell’Anticristo. Sarò esagerata, ma più vado avanti e più trovo anticristiano il comportamento di questa accolita di papponi che pretende di appellarsi “chiesa” (mentre noi valdesi siamo solo “comunità”, a detta loro…). Oramai viviamo sotto l’asse governo-vaticano, e i diritti della persona, le libertà, le tutele sono un miraggio che in Italia non diverrà realtà se prima non ci si libera di questo asse malefico. E dunque la situazione è davvero disperata, perchè è difficilissimo scalzare questo schifoso patto di potere, a meno che non ci sia un’indignazione popolare incisiva e diffusa.
E poi mi chiedo: l’Europa, la cultura laica, gli intellettuali omosessuali che stanno a guardare? Non sarebbe ora di prendere in mano l’orgoglio della protesta e scendere in campo?
Anche io mi vergogno di essere italiana, e se non fosse perchè sono felicemente accoppiata con la mia compagna, penserei subito ad espatriare in un paese civile (e basta poco per trovarlo…)

paolo di palma

x dv64
Mi era sfuggito il tuo commento. L’esito della trasmissione che tu evidenzi, mi rallegra profondamente e mi toglie quel senso di oppressione che mi pervade in questi momenti di totale dismissione di responsabilità di chi ci governa. Io come ho detto in un precedente commento non pubblicato, alla vista della binetti ho cambiato canale.

lik

@ Daniela M.
L’Europa non è particolarmente preoccupata per quello che sta succedendo in Italia, ogni paese ha i suoi problemi, quelli della Polonia e di alcuni paesi dell’est, ad esempio, sono più gravi dei nostri. E tieni presente che in molti paesi esiste un sentimento anti-europeo molto forte. Insomma i problemi ce li possiamo risolvere solo noi. Votando per esempio partiti che fanno della laicità il principale obiettivo oppure per chi è credente come fai tu, aderire a religioni che non discriminano i gay.
@ rom
http://www.gaynews.it/view.php?ID=76184

darik

riassumendo:

in:
mi vergogno di essere italiano;
la sinistra è in mano ai clericali;
bisogna reagire!
il governo fa skifo!
mastella, ancor di più….
etc…..

out
non andrò più a votare!
non c’è rimedio!?
staremo a vedere…..

cari ragazzi, la situazione è piuttosto seria;
in ogni campo; ma, ancorpiù nella minaccia
ai valori laici (ke poi è quello ke interessa tutti noi)
quindi?
invece di lagne occorrono proposte concrete:
avanti!

darik

ciceracchio 2la vendetta

QUANDO ANDREMP A VOTARE IL PARTITO DI Mastella SCOMPARIRA” E ANCHE LUI E’ ARRIVATO ALLA FINE CORSA.. LA BINETTI CON LA NUOVA LEGGE ELETTORALE
POTRA ‘ CANDIDARSI SOLO IN CONVENTO ……NON FARA’ PIU’ DANNI …..VIOSTO CHE ASPIRA AL PARADISO ..BEH SPERIAMO PRESTO ABBIA LA GRAZIA….

ciceracchio 2la vendetta

strano perche’ mastella e’ voluto andare a tutti i costi a fare il gurdasigilli????
beh oggi e palese…………

watchdogs

una come la binetti o Volontè non verrebbero eletti(spero).

Alieno, ma quanto sei ingenuo? La Binetti ha dietro l’Opus Dei, Volonté ha dietro CL e tu pensi che con le preferenze non verrebbero eletti? Un po’ di sano realismo, per favore…

Francesco M.Palmieri

Forza Mastella:

Via la Gioconda dal Louvre, e pressioni sul Vaticano per togliere la Pietà dalla basilica di S.Pietro, pare che Leonardo da Vinci e Michelangelo fossero omosessuali.

Che ci fa quella robaccia, frutto del demonio, ancora lì ??????????

Mifepristin

cosa c’è da dire, evidentemente per i cattolici i tessuti embrionali sono sacri ed inviolabili, mentre è giusto fustigare gli uomini con una identità di genere o un comportamento sessuale diverso da quello proposto dal paridigma biblico…tanto nell’uomo va tutelato il fatto che sia un insieme di tessuti contenenti un genoma di specie umana, non certo la sua concreta individualità di essere pensante e senziente…

Genea

Ma perchè Mastella non motiva questo suo rifiuto? Mi farebbe proprio fare grasse risate…ma non si fa schifo neanche un po’ quando si guarda allo specchio? Bah, che vergogna.

Federico

Sono allibito. Sono esterrefatto. Sono paralizzato. Persino per un medievale che pensa ancora che l’omosessualità sia malattia sarebbe sconcertante pensare che venisse tolto qualcosa che serviva a salvare almeno IL DIRITTO ALLA AUTODETERMINAZIONE VITALE per queste persone.

Francesco Casu

è uno schifo, UNO SCHIFO!!

Ci vorrebbe una manifestazione enorme

Nicola

E’ preoccupante la deriva centrista/reazionaria/clericale di questo governo. Per sopravvivere stanno facendo una politica condivisa dall’opposizione più bigotta. Basti vedere le reazioni ai mal di pancia dei centristi e delle sinistre: servili coi primi (potenzialmente pericolosi), severe coi secondi (che si stanno logorando per tenere in piedi il governo, e chissà per quanto).
Tra un po’ c’è da sperare nel centro-destra, magari quelli non hanno bisogno del vaticano e di mastella per vincere 🙂

strangerinworld

io non voterò mai più
il VELTRUSCONISMO non mi interessa

quando un qualsiasi partito, destra o sinistra, non me ne frega, rimetterà il papa al suo posto ( ad avignone, o in sudamerica) e prenderà posizioni dure (esempio riporta le tue tradizioni medioevali barbariche animalesche a casa tua) contro l’islam invece di permettere la costruzione di moschee lo voterò

nel frattempo è da quando sono nel blog che maledico QUESTA italietta e QUESTI italioti

Daniela

mastella ha rotto, la binetti ha rotto, la chiesa ha rotto. Io mi sono rotta, da oggi si passa al contrattacco, mi impegnerò in politica, incomincerò ad espormi sempre di più, qua si pensa che esistono solo questi clericali di ….., invece non è così.

ciceracchio 2la vendetta

L’ITALIA E’ ORAMAI UN IMMENSO CONVENTO ,VOLEVO DIRE ;
IL PARLAMENTO E’ UN IMMENSO CONVENTO…,MAREMMA BUCAIOLA GIUSEPPE MA CHE LAI FATTA A FARE STO CASINO CHIAMATO ITALIA?????SULLA BOCCA DI TUTTA EUOPA IL NOME E’ VATICANDIA.
CHI SALVERA’ QUESTA NAZIONE????PRESTO CI RIMETTERANNO SUI ROGHI ???
BOIA SCHIFA,,,,CI TOCCHERA’ REDIMERCI ???MAI MAI MAI CATTOLICI .
MEGLIO LA MORTE,……..W GARIBALDI W ROBESPIERRE.

ciceracchio 2la vendetta

PRECISAZIONE OGGI PER ME ANZI X TUTTA LA TRIBU’ DEI CICERACCHI NON E’ UN GIORNO FESTIVO;
PER RIBADIRLO ABBIAMO LAVORATO TUTTI FINO ALLE 14 .COME SEMPRE I SABATI.
OGGI E’ UNA IMPOSIZIONE FATTA ALLO STATO LAICO UNA FESTIVITA CHE CON MODI DEL TUTTO DITTATORIALI CI IMPONGONO IO NON CREDO ALLA MADONNA E AI SUOI SANTI ANNESI ,SONO ATEO MAREMMA BUCAIOLA PERCHE’ MI IMPONGONO UNA FESTA RELIGIOSA???????’W IL 20 SETTEMBRE QUELLA E’ UNA DEGNA FESTA IL BEL GIORNO CHE IL PAPATO PERSE IL SUO REGNO IN TERRA.. E FUGGI A GAETA….

necro_culto

@lugachov : [QUOTE]questo perchè temono possa essere applicata nei confronti del papa o delle gerarchie ecclesiastiche[/QUOTE]

Nei confronti del Papa no, perchè ha un’immunità totale ed assoluta; per i suoi scagnozzi invece il discorso regge eccome.
La Chiesa Cattolica è la più grande organizzazione omofoba del pianeta, e i vari politicanti lacchè del Vaticano (come Mastella e Binetti, UDC tutta ecc..) lo sono pure loro, anche se cercano di arrampicarsi sui vetri per dimostrare il contrario….cose del tipo : “Noi siamo contrari ai reati di opinione tutti”; peccato che però (vedi UDC) portino poi magari avanti delle proposte di legge come quella avente ad oggetto l’introduzione del reato di “Apologia di Comunismo”……patetici.

darik

# Francesco M.Palmieri scrive:
8 Dicembre 2007 alle 12:07

Via la Gioconda dal Louvre, e pressioni sul Vaticano per togliere la Pietà dalla basilica di S.Pietro, pare che Leonardo da Vinci e Michelangelo fossero omosessuali.

non pare; lo erano!
come lo erano pure buona parte dei papi e dei cardinali ke commissionavano le opere d’arte.

darik

Giol

Cioè in pratica Mastella, Binetti e cretinetti vari… con questo gesto si sono esplicitamente e pubblicamente dichiarati A FAVORE dell’omofobia!?!?!?

MA… SIAMO IN UN PAESE CIVILIZZATO O COSA??????

QUALCUNO SI FACCIA SENTIRE!!!

Filippo

Rimango ogni volta schifato dalle dichiarazione della Binetti e dello”statista”di Ceppaloni!il loro attacco ai gay è davvero deprecabile e anticostituzionale visto l’articolo 3 che predica l’ugualianza senza discriminazioni!è grave che un ministro della giustizia non si ricordi di questo fondamentale articolo;è vergognoso che un ministro della giustizia italiano anteponga la legge di uno stato straniero guidato dall’exnazista Joseph Ratzinger a quello dello stato di cui è rappresentante;è vergognoso che non si dimetta!
sulla Binetti non ho più parole….solo dolori di stomaco!

Camomil

Io pongo a tutti voi il seguente quesito: Dal momento che nell’UAAR c’è anche qualcuno come per esempio il professor Calogero Martorana che oltre ai diritti gay sostiene anche che il mestiere delle prostitute, delle pornostar e dei sex worker in genere sia un mestiere normale e da considerare normale e dignitoso come professione, non pensate che se tale asserzione è condivisibile oltre alla legge contro l’omofobia e contro le offese agli omosessuali ci dovrebbe anche essere una legge che punisca legalmente e penalmente le offese e le discriminazioni contro chi fa del sesso mercenario la sua professione? Per cui si dovrebbe estendere la legge Mancino e punire non solo l’offesa per motivi razziali o l’offesa contro gli omosessuali, ma anche le offese o qualsiavoglia tipo di discriminazione contro le prostitute e gli stessi clienti delle medesime, qualora si trattasse, beninteso, di prostituzione consensuale. Per cui dovrebbe diventare reato anche offendere pubblicamente le veline dei vari programmi televisivi, in quanto si tratterebbe pur sempre di sex workers.

Kaworu

@camomil

a me andrebbe benissimo.

a te sembrerebbe una cosa tanto strana?

non vedo dove vuoi andare a parare, non è la prima volta che scrivi cose palesemente senza senso e poi non rispondi alle repliche. mah, vedremo stavolta.

giordana

Mandiamoli a casa i mastelli entro cui si ammannisce la mappazza che poi tocca agli italiani digerire! Non è possibile ogni giorno, tre volte al giorno stare a sentire le esternazioni che questi mafiosi corrotti inventano su questo o quello, giusto per distrarre l’attenzione pubblica dai veri dolorosi problemi che essi causano con la loro vergognosa condotta. In comune con i preti hanno l’ipocrisia impudica di chi convive con la propria disonestà intellettuale da troppo tempo. Sono marci, morti, e continuano a predicare!

divinuriel

scusate…io so che si dovrebbe condannare una persona solo per avere detto che un’altra è omosessuale.ma se un giudice condanna uno che ha solo detto che quella persona (amico, non amico, figlio, parente ecc ecc.) è omosessuale (metti che sia una ragazza a volerlo sapere: che gli dici? dici una bugia? poi vieni condannato anche per aver detto una bugia?), non dovrebbe essere condannato anche il giudice perchè nella sentenza di condanna anch’egli dovrà certificare il motivo per cui sta emettendo quella condanna di cui sopra. in poche parole così rende pubblico lo status della persona omosessuale (e così dovrebbero essere condannati anche tutti i presenti nell’aula del tribunale, perchè sanno che quella persona è omosessuale). Immaginate una donna che dice cose poco carine scoprendo che il marito le fa le corna: dovrebbe allora essere condannata e dovrebbero essere anche condannate le colleghe o amiche che gli dicono “c’hai così tante corna che non entri più a casa”. e anche i giudici valutando il caso scoprono che lei è cornuta e si fanno due risate: e allora condanniamo pure loro. prepariamoci a costruire galere per sei miliardi di persone (senza contare i cani, gatti ecc..

Flavio

@ divinuriel

“io so che si dovrebbe condannare una persona solo per avere detto che un’altra è omosessuale”

Ma stai scherzando?!? La legge punirebbe chi discrimina in base a razza, tendenze sessuali ecc (trattato di Amsterdam). Dire che uno è gay e basta non è reato e se fosse riconosciuto come ingiuria (temo sia successo), sarebbe una sentenza sbagliata perché essere gay non è, non dovrebbe essere di fronte alla legge, motivo di offesa! Spero di essermi spiegato!

Alessandro Patruno

Divinuriel, ma che discorso e’ il tuo !!!
Non capisco perche’ si stupiscano tutti quando ci sono episodi di razzismo contro i neri o contro persone sulla sedia a rotelle o contro gli ebrei e quando si parla di omosessualita’ nessuno muove un dito. Nessuno condanna il fatto che io dica “quello e’ gay”, ma che io usi tale informazione per discriminare. Non capisco proprio il tuo punto. Diciamo la verita’, hai detto una cosa senza senso. Nella citta’ dove sono nato si usa la parola ‘gay’ come insulto, cosi’ come la parola ‘ebreo’. Tu non ci troverai niente di strano, facciamoci una risata dirai.
Io rabbrividisco.

Commenti chiusi.