Archivi Giornalieri: martedì, gennaio 8, 2008

Legge 194: arriva la mozione di Bondi

Aveva sostenuto di aver presentato una mozione già da tre mesi (cfr. Ultimissima del 2 gennaio), e invece l’ha fatto solo il 5 gennaio, dopo averla annunciata urbi et orbi. Ecco finalmente la tanto attesa (?) mozione dell’on. Bondi, che si segnala soprattutto per l’attacco frontale alla pillola Ru-486, per l’evocazione dell’eugenetica e per una strumentalizzazione dell’episodio del bambino nato vivo all’ospedale Careggi. A voi la letura e i commenti.

Legge 194: Turco chiede pareri

Il ministro della Salute Livia Turco ha richiesto tre pareri al Consiglio Superiore di Sanità in riferimento: alla sussistenza della vita autonoma del feto di cui agli articolo 6 e 7 della legge 194 del 1978, alle modalità di impiego del farmaco RU-486 e sull’assistenza ai nati molto pre termine. In una lettera inviata al presidente del Css, professor Franco Cuccurullo, il ministro ricorda che nelle «ultime settimane» è stata «più volte sollecitata ad intervenire in merito all’applicazione della legge… Leggi tutto »

Legge 194: dialogo Ferrara-Veltroni

La legge 194 che regola le interruzioni di gravidanza è «una conquista di civiltà che deve essere difesa», ma «non mi spaventa una discussione di merito, che tenga a rafforzare gli aspetti di prevenzione, perché l`aborto non è un diritto assoluto, ma è sempre un dramma da contrastare e da prevenire». Lo afferma il segretario nazionale del Pd, Walter Veltroni, in una lettera di risposta al Foglio che, con il suo direttore Giuliano Ferrara, ha lanciato un invito per un… Leggi tutto »

Pd, laicità entrerà nel codice etico

La laicità sarà affermata solennemente nel codice etico del Pd. È quanto emerge nel testo base messo a punto dalla Commissione incaricata di redigere il codice etico che sarà alla base dei comportamenti degli iscritti e degli eletti del partito. La commissione presieduta da Sergio Mattarella e con relatrice Marcella Lucidi, entrambi cattolici, ha oggi riunito il suo comitato di redazione del testo base. Domenica la bozza sarà sottoposta al primo confronto della commissione plenaria. Il comitato di redazione, ha… Leggi tutto »

Laicità e ateismo: un commento a un articolo di Giancarlo Bosetti

Su “Repubblica” di ieri è stato pubblicato un articolo di Giancarlo Bosetti, ancora liberamente scaricabile dal sito della Camera. Il titolo, “Ma laicità e ateismo pari non sono”, appare di primo acchito un’ovvietà. C’è però quel “ma”, collocato all’inizio, a far capire che Bosetti, noto intellettuale, direttore della rivista Reset, ce l’ha con qualcuno che ha sostenuto il contrario. Uno pensa che ce l’abbia con Veltroni, che solo due giorni prima, nel tentativo di abbassare il surriscaldato clima del PD,… Leggi tutto »

La Bussola d’Oro

Tra i film che sono arrivati nelle nostre sale nel periodo natalizio, ve n’è stato uno per il quale sarebbe stato lecito aspettarsi un po’ più di attenzione da parte della stampa. Questo film è “La bussola d’oro” (“The golden compass” nell’originale inglese) con Nicole Kidman e Daniel Craig. Il motivo per cui era lecito aspettarsi una maggiore risonanza è semplice: si tratta di un film che viene ritenuto, a torto od a ragione, apertamente anti-religioso, derivato da un libro… Leggi tutto »

Paternò (CT): vigile fa causa al Comune, troppe immagini sacre

L’ispettore della polizia municipale di Paternò (CT), Pietro Galvagno, ha denunciato il proprio Comune chiedendo la rimozione di tutte le immagini sacre presenti all’interno degli edifici pubblici. La richiesta è stata formulata in nome del supremo principio costituzionale della laicità dello Stato. L’amministrazione comunale ha invitato il vigile a chiedere il trasferimento e ha difeso la presenza delle immagini religiose, a tutela “dei sentimenti cattolici della popolazione”. Un articolo sulla vicenda sul quotidiano La Sicilia A Pietro Galvagno la solidarietà… Leggi tutto »

Ora di religione: attenti a quella scelta!

Questo post interessa coloro che non hanno intenzione di frequentare l’ora di religione cattolica. Si ricorda che occorre attivarsi in tempo (entro il 30 gennaio, come stabilito dalla circolare del Ministero) , affinché si indichino esattamente le proprie scelte, tra le quattro opzioni previste dalla normativa vigente. Nella suddetta circolare è precisato quanto segue: Al momento dell’iscrizione le famiglie degli alunni esercitano la facoltà di avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica. L’esercizio di tale facoltà si attua mediante… Leggi tutto »