Archivi Giornalieri: mercoledì, gennaio 23, 2008

Aggiornamento, Trento: fedele muore in chiesa, parroco fa coprire il corpo e continua la messa

Un parrocchiano muore in chiesa, e il parroco lo fa coprire con un lenzuolo e prosegue la celebrazione della messa. E’ successo domenica, ma la notizia e’ stata rivelata solo oggi dal quotidiano trentino ”L’Adige”. Pio Leita, 86 anni, con problemi cardiaci, alla messa delle 8,15, nella chiesa di Madonna Bianca a Trento, e’ stato colto da un attacco di cuore che gli e’ stato fatale. Inutili per lui tutti i tentativi di rianimazione cardio-polmonare effettuati dall’equipe sanitaria, protrattasi per… Leggi tutto »

Cina, scoperto un teschio di 100mila anni fa

Pezzi di un teschio umano risalente a 100mila anni fa sono stati scoperti in Cina, nella provincia di Henan. Si tratta di un cranio quasi completo, considerato la più grande scoperta dopo quella dell’uomo di Pechino, il teschio del primo uomo scimmia rinvenuto nel 1929 risalente a mezzo milione di anni fa. Fonte: Repubblica 

Procreazione, il Tar del Lazio rimette la legge 40 alla Consulta

Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso di un gruppo di associazioni, fra le quali Madre Provetta, Amica Cicogna e Warm, annullando per eccesso di potere le linee guida sulla fecondazione medicalmente assistita, la legge 40. In particolare la parte contestata riguarda il divieto di diagnosi preimpianto agli embrioni contenuto nelle linee guida. Lo ha annunciato l’avvocato Gianni Baldini in rappresentanza dell’associazione Madre Provetta. Il tribunale amministrativo ha anche chiesto alla Consulta di pronunciarsi sulla costituzionalità della legge 40…. Leggi tutto »

Anche la GB ha i suoi problemi con la legge sull’aborto

Gli antiabortisti britannici si preparano a chiedere un voto in parlamento per ridurre da 24 a 12 settimane il limite consentito dalla legge per interrompere una gravidanza, scrive Colin Brown sull’Independent. La legge sull’aborto compie quarant’anni ed è il frutto di una battaglia condotta dall’ex leader liberal David Steel. Nel 1990 fu emendata portando da 28 settimane a 24 il limite attuale. La ministra della sanità, Dawn Primarolo, ha dichiarato che al momento non c’è l’esigenza di rivedere questo tetto…. Leggi tutto »

Decalogo Cei dalla A di aborto alla U di unioni di fatto

Aborto. Sul tema dell’aborto non va escluso «almeno l’aggiornamento di qualche punto della legge», non ignorando «il portato delle nuove conoscenze e i progressi della scienza e della medicina» e tenendo conto «che oltre le 22 settimane di gestazione c’è già qualche possibilità di sopravvivenza» del feto. Italia. Dopo che si sono bloccati «lo slancio e la crescita anche economica», ci sono in giro «piuttosto paura del futuro e un senso di fatalistico declino». Il cardinale sottolinea che «sembra davvero… Leggi tutto »

I vescovi sfiduciano il governo

L’attacco del cardinal Angelo Bagnasco, nel corso della sua prolusione al consiglio episcopale permanente riunito ieri a Roma, è arrivato poco prima della cinque del pomeriggio. Durissimo, alla faccia degli appelli al dialogo e contro le strumentalizzazioni politiche fatte in piazza San Pietro il giorno prima. L’Italia è «sfilacciata» «frammentata», ridotta «a fatalistico declino», ha detto. Ma fin qui sarebbe solo la riedizione dell’ultimo rapporto del Censis, che infatti il porporato cita. L’entrata a gamba tesa sul governo arriva quando… Leggi tutto »

Milano, rubata una statua dalla chiesa di San Babila

Neanche i santi si salvano più. Non che fosse una novità che si ruba dappertutto e quindi anche in chiesa: i ladri non si fanno certo scrupoli del genere «sacro-spiritual-religioso» se l’oggetto in questione è di valore. Così non coglie di sorpresa che il parroco della basilica di San Babila abbia denunciato ieri ai carabinieri della compagnia Duomo che tra domenica e lunedì è stata rubata dall’atrio della sala parrocchiale una statua in bronzo raffigurante San Valeriano, patrono di Forlì… Leggi tutto »

Andamento delle iniziative a sostegno dei docenti di fisica della Sapienza

La petizione online a sostegno dei docenti di fisica della Sapienza ha ormai superato i 15.000 sottoscrittori: è la seconda al mondo tra quelle attive sul relativo sito. L’appello promosso su Historia magistra, riservato ai docenti universitari, ha invece quasi raggiunto le 1.000 sottoscrizioni. Un successo decisamente inferiore ha invece avuto l’appello CONTRO i docenti di fisica, promosso dall’Occidentale.