Archivi Giornalieri: venerdì, febbraio 1, 2008

A ciascuno il suo

Avrei preferito non dover scrivere questo editoriale. Quanto è accaduto all’Università «La Sapienza» di Roma potrebbe infatti sfociare, negli anni a venire, in conseguenze negative per lo sviluppo della nostra scienza, già mal ridotta. Corriamo il rischio che si frantumi del tutto il principio civile per cui la scienza nasce dalla naturale curiosità degli esseri umani e non deve essere qualificata come atea, laica, religiosa o asservita alle multinazionali. In un’Università pubblica, l’inaugurazione dell’anno accademico ruota attorno alla lectio magistralis,… Leggi tutto »

Lettera. ”Chiesa e la Chiesa”

Caro Giulietto Chiesa, le scrivo perchè trovo abbastanza masochista (ma ottuso è termine più adatto) da parte della presunta sinistra insistere con questo pietoso spettacolo di anticlericalesimo che poi genera i propri mostriciattoli.Ma si può essere davvero convinti che offendere i cattolici (dei quali questo papa, piaccia o no, è il leader spirituale) come fanno continuamente Micromega, Odifreddi, e adesso, dopo Cini e colleghi, certi commenti di maniera apparsi su l’Unità, il Manifesto, (e si veda pure il tono in… Leggi tutto »

Il futuro degli Unisessuali

…fanstascienza, fantapolitica, fantachiesa, fantagrammatica e fanta light Potrebbe essere la fine dell´uomo. Ma non della donna. Scienziati britannici sono pronti a trasformare midollo spinale femminile in sperma, tagliando fuori i maschi dal processo di creazione della vita umana. Poiché i bambini nati da uno sperma artificiale così ottenuto non avrebbero il cromosoma Y necessario ai maschi, la procedura permetterebbe di mettere al mondo soltanto femmine: come in un romanzo di fantascienza, teoricamente, la terra potrebbe un giorno essere popolata esclusivamente… Leggi tutto »

Polonia: Calano le iscrizioni nei seminari

In Polonia, secondo le ultime cifre rese note dal Servizio per le vocazioni, sarebbero in calo le iscrtizioni nei seminari ecclesiastici. Dai dati raccolti risulta infatti che le iscrizioni registrate all’inizio del corrente anno di formazione sono state 786, mentre all’inizio dell’anno precedente sono state 1029. In percentuale, si tratta di un calo del 24 per cento, che si traduce in una diminuzione del numero dei seminaristi del 10 per cento in un anno. Fonte: Radio Vaticana

Sempre meno membri per le chiese svizzere

Il numero dei membri delle chiese ufficiali svizzere è in continuo calo. All’origine del fenomeno ci sono cambiamenti demografici e abbandoni ufficiali delle comunità. Più accentuato della diminuzione dei membri è il calo delle vocazioni. I preti sono ormai un bene raro. La chiesa cattolica e la chiesa evangelica riformata perdono membri. Un fenomeno meno marcato per la prima, che deve sì far fronte a numerosi abbandoni, ma che può compensarli, almeno in parte, con l’arrivo d’immigrati di fede cattolica…. Leggi tutto »

Pubblicate le tre tesi vincitrici del premio di laurea UAAR

Sono ora disponibili sul sito, liberamente downloadabili, le tre tesi vincitrici del premio di laurea UAAR 2007. – Chiara Pietroni, “Paul-Henri Thiry d’Holbach: Il buon senso dell’ateismo” – Michela Porcu, “L’etica laica e l’etica cattolica in bioetica: un confronto tra paradigmi” – Mauro Vinci, “La pedagogia tra messaggio cattolico e messaggio laico”

Maiani presidente del CNR

Il Consiglio dei ministri ha approvato, su proposta del Ministro dell’università e della ricerca, Fabio Mussi, la nomina del professore Luciano MAIANI a Presidente del Consiglio nazionale delle ricerche, a seguito del favorevole parere parlamentare. Dal sito del governo Al Prof. Maiani i migliori auguri di buon lavoro da parte dell’UAAR.

Spagna: i socialisti rispondono ai vescovi

[…] Per il Partito Socialista (Psoe) spagnolo è “immorale” che la Chiesa spagnola utilizzi il terrorismo per fare campagna elettorale. Il duro comunicato dei socialisti ha seguito, ieri, quello della commissione permanente della Conferenza Episcopale Spagnola, in cui i vescovi hanno formulato una serie di consigli agli elettori cattolici in vista delle elezioni politiche. Ta questi, anche quello di non non votare chi adotta come “interlocutore” un’organizzazione terroristica. Una raccomandazione che è stata interpretata come un chiaro attacco al premier… Leggi tutto »