Archivi Giornalieri: martedì, febbraio 5, 2008

6 febbraio: giornata internazionale della “tolleranza zero” per le mutilazioni genitali

Le mutilazioni genitali, una pratica di cui sono vittime molte donne soprattutto nei Paesi africani, sono «all’origine di grandi sofferenze e rappresentano una grave minaccia per la salute delle donne». Così Louis Michel, commissario Ue allo sviluppo e agli aiuti umanitari, ha ricordato, insieme alla collega Benita Ferrero-Waldner, responsabile delle relazioni esterne, la giornata internazionale della “tolleranza zero” nei confronti delle mutilazioni sessuali che si terrà mercoledì 6 febbraio. Ferrero-Waldner e Michel hanno sottolineato la forte condanna della pratica da… Leggi tutto »

I professori che si oppongono al Papa diventano 1500

Parole d’ordine: «laicità» e «diritto al dissenso». Con in dote 1.479 nuove firme raccolte fino a ieri tra docenti, ricercatori e dottorandi di tutti gli atenei italiani. Molti i firmatari celebri: dalla grecista Eva Cantarella al «premio Strega» Alessandro Barbero (storico medievale oltre che narratore), dal filosofo Gianni Vattimo al matematico autore di bestseller Pierluigi Odifreddi, da Luigi Bobbio (figlio di Norberto) fino alla storico Nicola Tranfaglia, dal sociologo Luciano Gallino al giurista Ugo Rescigno. A diciannove giorni di distanza… Leggi tutto »

Rebus, questione di conoscenza: enigma Gesù, venerdi 8 su Odeon tv

Venerdì 8 febbraio 2008 ore 21:30. Prosegue l’indagine di Rebus sulla figura storica di Cristo, le origini del Cristianesimo e la scoperta dei principi più autentici della dottrina di Gesù. Approfondiremo il significato della comunità di Qumran, della figura del “ Maestro di Giustizia” e della possibilità che questi possa celare l’identità di Cristo. Ci interrogheremo sulla vera natura dei nemici di Gesù, identificandoli in forze oscure e dissimulate, presenti ancora oggi. In studio interverranno David Donnini, autore di “Nuove… Leggi tutto »

Veronesi, la laicità dello scienziato. Alle 18 a Torino per presentare il suo libro “Essere laico”

Dio uscì dall’orizzonte di Umberto Veronesi con la guerra. Gli era stato vicino nell’infanzia: la madre intensamente religiosa, l’ambiente contadino della cascina in mezzo ai campi dove è nato, la parrocchia dove, «paggetto», serviva messa. Prese ad allontanarsi da lui quando approdò ad una periferia di Milano, ragazzo di strada tra i «terrun», tra vite maladattate e risentite. Lo perse mentre si compiva la violenza estrema degli armati. […] Il dolore ha dato il colpo di timone risolutivo alla vita… Leggi tutto »

Londra, creato in laboratorio embrione da tre genitori

Creato un embrione umano da tre genitori. L’annuncio shock è stato dato da un’équipe britannica dell’Università di Newcastle, che spera in questo modo di ottenere cure efficaci per una serie di gravi malattie ereditarie. L’embrione è stato ottenuto attraverso la fecondazione in vitro, usando Dna da un uomo e due donne. L’idea è che in questo modo si possa evitare che le donne con difetti nel Dna mitocondriale – che possono portare a forme di epilessia, o disturbi muscolari o… Leggi tutto »

Spagna: non si placa lo scontro PSOE-vescovi

[…] Ieri l’esecutivo spagnolo ha espresso il suo “malessere” al Vaticano attraverso l’ambasciatore Francisco Vazquez, mentre il segretario organizzativo del Psoe Jose’ Blanco ha dichiarato che il suo partito intende riconsiderare gli accordi sul finanziamento della Chiesa. Dopo la nota dell’episcopato iberico di giovedi’ scorso, in cui si invitavano gli spagnoli a non votare per chi ha negoziato con l’Eta e legalizzato il matrimonio gay, e dopo una prima protesta del ministro degli Esteri Miguel Angel Moratinos, a riattizzare il… Leggi tutto »

Due vite impreviste

La rubrica delle lettere di “Repubblica” riporta oggi due testimonianze che meritano di essere pubblicate sul sito UAAR. Mio nipote idrocefalo nato di 26 settimane Sono la nonna di un ragazzino disabile, nato alla ventiseiesima settimana di gravidanza, al quale non è stato permesso di morire. Subito dopo la nascita venne tenuto per più di cinquanta giorni in rianimazione, poi fu operato tre volte e quando aveva tre mesi fu consegnato ai genitori ai quali i medici non seppero o… Leggi tutto »

Il papa fa il martire di fronte ai “laici malati” italiani

Il sito francese Riposte Laïque ha pubblicato un articolo di Vera Pegna, che riproduciamo integralmente nella traduzione curata da Valentino Salvatore. Il rettore dell’Università “Sapienza” di Roma ha creduto opportuno invitare papa Benedetto XV per tenere una lectio magistralis in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico. Marcello Cini – professore emerito di Fisica – ha scritto al rettore per esprimere il suo disaccordo. Era almeno il novembre scorso. Qualche giorno prima del 17 gennaio, data prevista per la cerimonia di inaugurazione, la… Leggi tutto »