Archivi Giornalieri: giovedì, febbraio 21, 2008

Italia: terzo millennio = terzo mondo. N. 2: presentatarm al vescovo

Agli studenti Ai docenti del Liceo Classico Con delibera unanime del Consiglio di Istituto, questa scuola è lieta di ospitare il vescovo Mons. P. Gianfranco Todisco che, nella visita pastorale, desidera incontrare i giovani, martedì 26 febbraio presso la sede del liceo classico, dalle ore 11,15 alle ore 12,50. Gli studenti che desiderano partecipare dovranno comunicare al vicepreside entro lunedì la loro spontanea adesione e si disporranno alle ore 11,00 con le loro sedie compostamente nell’atrio per l’incontro con il… Leggi tutto »

Italia: terzo millennio = terzo mondo

Quello che segue è quasi uno sfogo privato. Me ne scuso in anticipo. Purtroppo capitano giornate in cui non sembra funzionare letteralmente più nulla, ed emergono gli umori più neri. E allora pensi che la polemica sul declino italiano non sia affatto campata per aria, che i tanti libri dedicati all’argomento non siano esattamente aria fritta, che la necessità di ricominciare da zero si faccia di giorno in giorno più impellente. Poi mi dico che esagero, che sono discorsi da… Leggi tutto »

Obiettori abortisti

Obiettori di coscienza in ospedale, abortisti nei loro studi medici o in qualche clinica compiacente. L’operato dei non obiettori è sempre sotto i riflettori e sotto tiro con inchieste interne ed esterne. Quello dei medici che la mattina storcono il naso in ospedale e il pomeriggio praticano aborti nei loro studi, non è scrutato da alcuno. Se l’è mai chiesto perché in ospedale arrivano, nella stragrande maggioranza dei casi, pazienti povere e disperate? E’ raro trovare sedute nei corridoi per… Leggi tutto »

Aborto: il dramma delle donne straniere

Un articolo di Carlo Picozza, pubblicato oggi su “Repubblica” (cronaca di Roma), squarcia il velo sugli aborti clandestini delle donne straniere. Non parlano bene la nostra lingua, non conoscono i loro diritti, mancano i mediatori culturali. Mentre alcune cinesi riescono chissà come a procurarsi la Ru-486, tra le ucraine è diffuso l’uso di un farmaco per la cura dell’ulcera gastrica e duodenalie. Le romene e le bulgare, da quando i loro paesi fanno parte dell’Unione Europea, non godono più della… Leggi tutto »

Aborto a Napoli: intervista al portantino “istintivo”

Si chiama Ciro De Vivo il portantino che ha segnalato alla giustizia l’aborto terapeutico in corso al policlinico di Napoli. E’ stato intervistato dal Messaggero: non si dichiara pentito, e sostiene di aver compiuto soltanto un gesto “istintivo”. Prendiamo per buono quanto dice: perché gli è sembrato istintivamente doveroso fare quella telefonata? Il condizionamento sociale delle campagne della Chiesa cattolica, amplificate dai politici e dai mezzi di informazione, porta proprio a questi risultati: si fanno “istintivamente” cose squallide. Salvo poi… Leggi tutto »

PD e laicità: anticipazioni sul programma

«L’aborto è un dramma e le donne che decidono di ricorrervi non lo fanno a cuor leggero… ma la 194 è una buona legge e va attuata in tutte le sue parti». […] Nei dodici punti di programma che si basano «su dieci pilastri» (spiega Enrico Morando, il coordinatore), una parte concisa e inequivocabile è dedicata alle questioni eticamente sensibili. Innanzitutto, un futuro governo dei Democratici s´impegna sulle coppie di fatto. Il programma prevede il «riconoscimento e dei diritti e… Leggi tutto »

Il rettore Guarini consegna al papa i doni della Sapienza

Papa Ratzinger ha ricevuto questa mattina il rettore dell’università La Sapienza, Renato Guarini. […] “Tema centrale” dell’incontro è stato il “ruolo dell’università nella società contemporanea” e l’impegno degli atenei nella “costruzione di un nuovo umanesimo”. […] Durante la visita Guarini ha consegnato al Papa i regali che avrebbe dovuto ricevere nel corso della visita prevista per lo scorso 17 gennaio, poi cancellata. Guarini aveva precedentemente annunciato che avrebbe comunque cercato di invitare nuovamente il pontefice, ma nell’incontro di questa mattina… Leggi tutto »

Spagna: sospeso giudice che ha negato l’adozione a una lesbica

Sospeso il giudice di Murcia che aveva impedito a una lesbica di adottare la figlia biologica della sua partner. Per la legge spagnola la coppia omosessuale ne aveva diritto e Fernando Ferrin Calamita, il magistrato che si era opposto in nome del «vecchio buon senso» all’istanza, potrebbe in qualche modo aver mancato ai suoi doveri, rallentando e ostacolando la pratica. Ora il suo comportamento è sotto esame del Consiglio Generale del Potere Giudiziario, il Csm spagnolo, che – per la… Leggi tutto »