Archivi Giornalieri: sabato, marzo 1, 2008

Aborto: il 60% dei ginecologi è obiettore

Il 60% circa (59,5%) dei ginecologi italiani attivi in strutture che effettuano l’interruzione volontaria di gravidanza è obiettore di coscienza. Con punte del 92,6% in Basilicata e dell’80,5% del Veneto. E percentuali più basse in Calabria (39,9%) e Valle d’Aosta (20%). Questi gli ultimi dati disponibili, elaborati dall’Istituto superiore di sanità (Iss) nel 2005 e poi inviati al ministero della Salute per la relazione sull’applicazione della legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza. Altri dati, a livello nazionale, non sono disponibili…. Leggi tutto »

Comitato di bioetica: il dissenso di Flamigni

Cure e rianimazione per il feto nato fortemente prematuro e che presenta segni di vitalità, anche se i genitori dicono ‘no’. Il tema spinoso delle cure ai nati molto pre-termine – anche alla luce dei recenti casi di feti sopravvissuti ad aborti – si arricchisce di una presa di posizione ufficiale: quella del Comitato nazionale di bioetica (Cnb), che ha approvato a larga maggioranza un parere in cui si afferma, appunto, che l’età gestazionale del feto al momento della nascita,… Leggi tutto »

Il Comitato di bioetica: “Rianimare il feto vitale”

Il vicepresidente Lorenzo D’Avack conferma che il Comitato ha approvato, “in seduta plenaria e a larga maggioranza”, la posizione secondo cui  il feto venuto alla luce va sempre rianimato, anche senza il consenso dei genitori e indipendemente dal periodo di gestazione. La notizia è tratta dall’ANSA e da Avvenire.

Il papa plaude agli USA: “Riconoscono il ruolo pubblico della religione”

  Ricevendo il nuovo ambasciatore USA, il papa plaude alla “storica considerazione che il popolo americano ha nei confronti del ruolo della religione nel formare il dibattito pubblico e nell’illuminare l’inerente dimensione morale delle questioni sociali, un ruolo a volte contestato nel nome di una comprensione ristretta della vita politica e del discorso pubblico […] nell’impegno di molti cittadini e governanti statunitensi nell’assicurare protezione legale al dono divino della vita dal concepimento fino alla morte laturale, nel difendere l’istituto del… Leggi tutto »

Padre Pio: la salma non verrà traslata

CITTÀ DEL VATICANO – Contrordine su Padre Pio. Non sarà traslata la salma del santo di Pietrelcina dalla Chiesa Nuova di S. Maria delle Grazie alla mega basilica progettata – a poco meno di 100 metri di distanza – dall’architetto Renzo Piano su richiesta dei padri Cappuccini di S. Giovanni Rotondo. La notizia ha preso corpo da lunedì scorso, giorno della chiusura al pubblico della cripta per permettere l’avvio dei lavori per la riesumazione del corpo del santo secondo le… Leggi tutto »

I radicali firmano il programma del Pd

[…] Bonino firma il programma del Pd: «Momento storico» Intanto Emma Bonino ha firmato insieme con Goffredo Bettini l’accordo tra Partito democratico e partito Radicale per le prossime elezioni politiche. A nome dei Radicali, Bonino si impegna a «condividere e promuovere il programma del Partito democratico presentato dal candidato premier Walter Veltroni», e i parlamentari radicali eletti assumono l’impegno ad aderire al gruppo parlamentare del Pd. Per Emma Bonino si tratta di una «giornata storica». Il ministro radicale sottolinea come… Leggi tutto »

Giovani, cattolicamente scorretti

Il blog “Diritto di Cronaca” di Flavia Amabile sul sito de La Stampa riporta alcune cifre del Censis (del 2002) sull’adesione religiosa dei giovani, che possono farci riflettere. Si dichiarerebbero “cattolici” (almeno come vaga appartenenza), il 73,8% dei ragazzi: ma, se andiamo a vedere meglio, coloro che credono in Gesù Cristo calano al 64,9%, mentre quelli “cattolici-cattolici” (che credono nella dogmatica e che riconoscono l’autorità della Chiesa) crollano al 30,5%: gli altri credenti hanno eufemisticamente “alcune perplessità rispetto alla dottrina.”… Leggi tutto »