Zapatero: “Se vinco metterò i puntini sulle i con la Chiesa”

Zapatero, in un’intervista al giornale di Barcellona ‘La Vanguardia’, promette che se vincerà le prossime elezioni del 9 marzo “fisserà delle regole del gioco da rispettare” nei rapporti tra stato e Chiesa, e afferma: “Qui ci sono vescovi che sono andati oltre i limiti […] metterò i puntini sulle i e chiarirò le cose se otterrò la fiducia dei cittadini”. Zapatero afferma inoltre che non intende cambiare la legge sui finanziamenti alla Chiesa, ma ammonisce: “la questione è di sapersi comportare: se ci sappiamo comportare, poi parleremo del resto. Altrimenti cambieremo direzione”. Intanto, la Conferenza episcopale spagnola (Cee) si mobilita per l’elezione del suo presidente. 


Lì i puntini sullle i, da noi invece, si è ancora a “Carissimo amico”… Ma mica da oggi, dal fascismo.

Il lancio d’agenzia è consultabile sul sito dell’APCom 

26 commenti

Elia Ballade

Io voterò (turandomi il naso) SDI… però non è che potremmo gentilmente dare alla Spagna Boselli e De Michelis e pigliarci Zapatero?
Dai, spagnoli, due al prezzo di uno, vi conviene…

calogero

Vescovi che sono andati oltre i limiti ??? In Spagna ??? Qualcuno dica a Zapatero che qua ci sta Ruini, please. Non lo potremmo estradare?

Elia Ballade

@ Calogero
Trasferirci noi non mi sembra neanche una cattiva idea… 😀

Marco.g

L’unico problema per il naso di chi vota Zapatero sono le bollicine… in Spagna le uniche cose che i socialisti tengono ancora tappate sono le bottiglie di champagne. E anche quelle solo fino alla prossima settimana.

Stefano P.

Non potremmo rapire Zapatero e tutti i parlamentari spagnoli (anche quelli di destra) e portarli in Italia?

davide

Zapatero ha le cose che purtroppo si trovano divise nella sinistra italiana: la laicità della Sinistra arcobaleno e dei socialisti e la concezione economica che ha il PD. . Per questo la spagna si potuta sviluppare sia culturalmente sia economicamente

Marco.g

Putroppo temo che l’unica maniera di farlo capire a Veltroni sia che Zapatero vinca e lui no.

Marco.g

Se perde in Spagna come fa a vincere in Italia? Io preferisco che vinca.

zorn

hehe Vash mi hai letto nel pensiero… magari pure in prestito ad interim!!!

Pino

@Davide;hai ragione !Per questo motivo Veltroni doveva allearsi con la sinistra lasciando al centro Rutelli e tutti i suoi ex D.C in questo modo avremo guadagnato in laicità ed anche sulle questioni del progresso cosi ostico alla sin arcobaleno………………pazienza! non ci resta che turarci il naso e vota il partito socialista purtroppo ancora infestato dal vituperato craxismo,anche Turati mi darebbe ragione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Opus Mei

@Marco.g
“Putroppo temo che l’unica maniera di farlo capire a Veltroni sia che Zapatero vinca e lui no.”

E’ quello che sto dicendo da settimane! 😉
O, quantomeno, indipendentemente dal risultato del PD è INDISPENSABILE che Zapatero vinca per dimostrare che esiste un’alternativa LAICA e DI SINISTRA che può VINCERE e GOVERNARE un grande paese latino, cattolico e del Sud Europa.
Mentre il PD è nato proprio sull’assunto che tale possibilità non c’è.

Sarò maligno, ma io mica credo che Veltroni e Rutelli stiano facendo il tifo per Zapatero …
Non ci credo affatto. Credo invece che sappiano benissimo che una vittoria di Zapatero manderebbe in frantumi lo slogan del “voto utile” (inteso come voto al solo PD, per chiunque sia contro la destra).

Una sconfitta di Zapatero sarebbe disastrosa anche per l’Italia, perchè rafforzerebbe la visione veltroniana-rutelliana.
Mentre una sua vittoria terrebbe aperta ogni alternativa ed ogni speranza, indipendentemente dal risultato delle prossime elezioni italiane.
Questa sera in Spagna c’è l’ultimo e forse decisivo duello televisivo tra Zapatero e Rajoy: incrociamo le dita …

Marco.g

Il Sud Europa è niente. L’Italia è rimasto l’ultimo paese del Sud America! Se qualcuno avesse detto vent’anni fa che un giorno la Spagna sarebbe stata più laica dell’Italia sarebbe stato preso per pazzo.

DF1989

Se nella notizia sostituite “Zapatero” con “Veltroni” viene fuori un racconto di fantascienza…

Marco.g

“anche in sud america sono più laici dell’italia”

Appunto, l’Italia sarebbe ultima anche lì. Ormai dall’ultimo posto in classifica ci salvano solo i paesi islamici.

Stefano Bottoni

La maggior parte degli spagnoli non sono dei cerebrolesi, quindi sono convinto (e mi auguro) che Zapatero tornerà a vincere, e alla grande. Se poi qualcuno anche in Italia riuscirà a capire il “velato” messaggio di questa vittoria, forse…

Dario

C’è solo da sperare che Zapatero e compagnia cantante perda sonoramente le elezioni. Così capirà che Stalin è morto da 55 anni.

ren

W ZAPATERO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Enrico

Questa frase di Zapatero è a mio parere una frase intimidatoria che è degna di un capomanipolo delle camice nere non di un politico democratico

enrico

“frase intimidatoria”? Ma se il maggior esperto mondiale di intimidazione è il clero!

Toptone

Per Dario.

Stalin è morto da 55 anni, Francisco Franco nel 1975 ma il pretume non se ne fa ancora una ragione. E lo dimostra giorno per giorno.

Hanno ancora l’ossessione di comandare a bacchetta i paesi cattolici infiltrando i partiti confessionali nei Parlamenti, telecomandati da Roma.

Riguardo alle “frasi intimidatorie”, riguardatevi please quelle dei vescovazzi spagnoli e – ancora di più – dei pupazzi in cotta e sottana di queste parti, coperti d’oro e in Mercedes nera che cianciano di povertà. Sempre quella degli altri.

Giona

Esattamente coe scrive DF1989, la notizia e’ da fantascienza sfrenata se immagiiniamo una cosa simile in Italia.

Commenti chiusi.