Archivi Giornalieri: venerdì, marzo 21, 2008

Lombardia rigetta intesa Stato-Regioni: troppo spazio alla contraccezione

La Regione Lombardia annuncia il suo ‘no’ in conferenza Stato-Regioni alle linee guida sull’applicazione della legge 194. “E’ un documento che non condividiamo nel merito -ha spiegato l’assessore al Bilancio della Lombardia Romano Colozzi- per un verso e’ lacunoso per l’altro contiene questioni che non hanno nulla a che fare con la legge 194”. Secondo Colozzi nelle linee guida e’ “totalmente assente il principio della tutela della vita fin dalla sua prima fase”. L’impostazione delle linee guida, secondo l’assessore, per… Leggi tutto »

D’Angeli e la 194: moratoria sulle obiezioni

[…] Videochat con i lettori di Corriere.it per la candidata premier di Sinistra critica, Flavia D’Angeli. […] Un discorso quello della condizione femminile nel nostro Paese che ha portato direttamente a un altro grande tema della campagna elettorale che riguarda principalmente le donne, la 194. «C’è un’emergenza di non applicazione in moltissime Regioni – denuncia la D’Angeli – e non solo nel Sud arretrato» ha spiegato la candidata premier rispondendo a una domanda sulla moratoria proposta dalla lista di Giuliano… Leggi tutto »

Il dolore dei vescovi francesi per Chantal Sébire

La morte di Chantal – ha detto il vescovo di Fréjus Toulon, mons. Dominique Rey – è la fine di un dramma umano atroce che è stato fortemente seguito dai media”. Il vescovo mette in guardia dal tentativo di “strumentalizzare la tragedia di una persona che lotta con la morte”. “L’accettazione legale di un omicidio volontario di un malato da parte di medici e della società – aggiunge il vescovo – farebbe vacillare i principali fondamenti sui quali sono fondati… Leggi tutto »

Il Tibet e gli errori del papa

La cautela di Benedetto XVI sulla tragedia del Tibet – criticata da molte parti – viene spiegata ora da un retroscena. Nella stesse ore in cui iniziava a divampare la protesta di Lhasa, veniva accolta in Vaticano per un incontro segreto una delegazione del governo cinese. La crisi del Tibet è scoppiata quindi mentre erano in corso negoziati ad altissimo livello per riallacciare i rapporti diplomatici fra la Santa Sede e la Repubblica popolare. Ma i toni usati dal regime… Leggi tutto »

Il candidato Pdl tra film porno e fede

Era uno dei tanti candidati berlusconiani alla Camera, forse uno dei più anonimi. Avevate mai sentito parlare in passato di Andrea Verde, in corsa per la circoscrizione estero, ripartizione Europa, sede Parigi? Probabilmente no. Provate a cercarlo adesso sul web. E vedrete come il suo nome sia legato alla regia di “Sotto il vestito la sorca”, film ambientato nell’alta moda, la cui trama toglie ogni residua sorpresa: “Bellissime, elegantissime, puttanissime. Ammirate e in… ate”. Andrea Verde viene citato anche come… Leggi tutto »

Bin Laden minaccia il papa e l’Europa

Mercoledì sera il messaggio audio con le minacce all’Europa e a papa Benedetto XVI. Ieri sera un altro messaggio nel quale dice che l’unico modo per mettere fine alla sofferenza dei palestinesi è la lotta dura e invita i musulmani a concentrarsi sulla lotta in Iraq. «L’embargo di Gaza è uno dei risultati della conferenza di Annapolis. Sarete sottoposti all’embargo fino alla morte. È tutto iniziato con l’appoggio degli arabi alla conferenza di Annapolis»: afferma Osama Bin Laden nell’audio diffuso… Leggi tutto »

Gli ulema: “No a una chiesa in Arabia”

C’era da aspettarselo. Le voci di una trattativa tra la Santa sede e l’Arabia Saudita per la costruzione di una chiesa cattolica nel regno wahabita, culla dell’Islam conservatore, hanno già provocato un’ondata di polemiche e «un no categorico, dettato da considerazioni religiose, sociali e demografiche». È quanto scriveva ieri il sito web della tv satellitare Al Arabiya, che ha raccolto i pareri di diverse «personalità ufficiali, religiose e dei media». Il sito della tv Al Arabiya, di proprietà dello stato… Leggi tutto »

La questione cattolica vista dalla Ciociaria

C’è chi la definisce «la cintura della Bibbia», ed è stato il feudo inespugnato della Dc di Giulio Andreotti. Grazie alla Cassa per il Mezzogiorno qui le industrie sono sorte come funghi negli anni Sessanta e Settanta, anche se oggi, in molti di questi Comuni, la crisi occupazionale è sotto gli occhi di tutti. È la Ciociaria, terra «centrale» per collocazione geografica: il professor Gianfranco Miglio, politologo della Lega, una volta propose provocatoriamente di trasferire a Frosinone la capitale d’Italia…. Leggi tutto »