Archivi Giornalieri: martedì, marzo 25, 2008

Caso Allam: i 138 saggi islamici ora criticano il papa

Oltre 138 intellettuali e leader religiosi musulmani firmatari di una recente lettera aperta al Papa per promuovere la pace mondiale, ricevuti in Vaticano a febbraio, criticano la modalità in cui è stata realizzata la conversione di Magdi Allam. Per bocca di Aref Ali Nayed, direttore del Centro regale di studi strategici islamici ad Amman, in Giordania, figura chiave del gruppo «A common world», i 138 denunciano l’atto «deliberato e provocatorio di battezzare Allam in un’occasione così speciale e in modo… Leggi tutto »

Giappone, tombe con codici a barre

I giapponesi saranno in grado di mantenersi in contatto con i loro cari oltre la morte [??? NDR] usando i telefoni cellulari per scannerizzare una sorta di codice a barre delle tombe e vedere foto e altre informazioni sui defunti. Nel Giappone ultra tecnologico, i codici sono già ampiamente usati per caricare carte geografiche sui telefoni, per poi stamparle sui biglietti da visita o sulle brochure dei ristoranti. Ishinokoe, produttore giapponese di lapidi, piazzerà i codici a barre sulle tomba… Leggi tutto »

Ricerca su embrioni abortiti, Repulla insiste: “Il Cnb aveva già detto sì”

L’utilizzo di tessuti di feto da aborto e’ stato autorizzato alcuni anni fa dal Comitato nazionale di Bioetica presieduto da Francesco D’Agostino, supportato da un parere espresso da Giovanni Paolo II. Lo precisa il professor Paolo Rebulla, direttore del Centro di medicina trasfusionale e terapie cellulari del Policlinico di Milano, dopo le polemiche aperte dall’articolo del Corriere della Sera nel quale lo stesso Rebulla proponeva al Comitato di Bioetica dell’ospedale di usare, appunto, i feti degli aborti per la ricerca sulle cellule… Leggi tutto »

Magdi Allam si confessa: “Non c’è islam moderato”

Milano – Ora è Magdi Cristiano Allam, ed è una svolta «radicale e definitiva». La conversione è rottura dei ponti con il passato: «Quando credevo che potesse esistere un islam moderato». Scrittore e giornalista, vicedirettore ad personam del Corriere della Sera, Magdi Allam è diventato cattolico la notte di Pasqua, quando Benedetto XVI l’ha battezzato con le sue mani in san Pietro. Come è cambiata la sua vita da sabato? «È cambiata la gioia interiore che provo dentro di me,… Leggi tutto »