Come ti faccio diventare “dogmatico” D’Arcais (sic!)

Articolo che ricalca stereotipi simili allo storico Chi è senza Dio scagli il primo libro: strategia dell’uomo di paglia, mancanza di argomentazioni cui si svicola con facile ironia (che in casi come questi, ricade inevitabilmente su chi la fa). 

Probabilmente la nostra incapacità di dialogare è arrivata al punto che anche un libretto come questo, inutile in un mondo normale, acquista una sua importanza – anche se è un po’ difficile capire dove essa stia.
Mi riferisco a Dio? (Marsilio, pagg. 95, euro 9) che raccoglie due conferenze (più le appendici) tenute presso la Scuola Normale di Pisa dal cardinale Angelo Scola e da Paolo Flores d’Arcais. Il sottotitolo, Ateismo della ragione e ragioni della fede, illustra l’argomento meglio di quanto faccia il pessimo titolo (come si fa a non vedere che il punto di domanda, in questo caso, depotenzia completamente il contenuto della parola, riducendola a una minestrina di luoghi comuni post-conciliari?). La delusione principale non sta nelle colpe dei due conferenzieri, ma nell’idea stessa di farne un libro. Dico questo perché prima che la verità di un dialogo – sempre che ci sia – penetri in un libro, fino a farne un vero libro, ce ne vuole.

[…]

L’articolo completo di Luca Doninelli è consultabile sul sito del Giornale