Archivi Giornalieri: martedì, aprile 22, 2008

Giornalismo del terzo millennio

«Gli italiani hanno affogato Cristo nel Po» di Andrea Macco (…) nelle fogne del “Dio-Po”. Berlusconi regna, Bossi governa. A margine dei risultati elettorali. Una nota di don Paolo Farinella» è il titolo di quella che è diventata una lettera simbolo di buona parte di quelli che si schierano contro la Chiesa: sul sito dell’Uaar (Unione Atei e Agnostici Razionalisti) è stata incorniciata e don Farinella è stato proclamato loro indiscusso Papa. L’Ultimissima a cui fa riferimento il giornalista (?)

Povegliano (VR): l’intento del Comune è aiutare la parrocchia

A Povegliano la fondazione “Istituti riuniti mons. Bressan” è presieduta dal parroco e gestisce la scuola materna parrocchiale. Tempo fa avevamo riferito della grave difficoltà economica in cui versa la scuola materna e la fondazione Bressan. In soccorso è arrivato il Comune. La sindaca Anna Maria Bigon ed il parroco, don Osvaldo Checchini, hanno raggiunto un accordo: la fondazione vende al Comune il corpo centrale dell’ex asilo infantile per 525 mila euro “il Bressan vivrà una situazione finanziaria più tranquilla,… Leggi tutto »

Moggi: “Sono contrario ai gay in squadra”

“Non so se i calciatori siano contrari ai gay in squadra, io sicuramente lo sono. Posso tranquillamente affermare che, nelle società dove sono stato, non ne ho mai avuti, mai. Non avrei mai voluto un giocatore omosessuale. E anche oggi non lo prenderei. Supposto che dovessi sbagliare e ne scoprissi uno, farebbe prima ad andare che a venire”. Luciano Moggi si esprime chiaramente sui gay nel mondo del calcio e la sua nuova esternaizone è destinata a far molto discutere:… Leggi tutto »

Trasacco, messa in una sala giochi

TRASACCO. I ragazzi del paese disertano la chiesa e il parroco decide di officiare la messa a domicilio. Non in casa, però, bensì nel luogo di ritrovo abituale dei giovani: la sala giochi. L’iniziativa di don Duilio Testa, sabato sera alle 21, ha fatto registrare un grande consenso. Almeno 30 i partecipanti alla funzione. «Gesù Cristo insegnava nella casa in cui si trovava», ha sottolineato il parroco. «Speriamo che l’iniziativa si ripeta», il commento dei ragazzi. Da un po’ di… Leggi tutto »

Veltroni apre all’Udc: “Nuova sfida riformista”

Il Partito democratico nei prossimi anni si impegnerà per costruire un rapporto con le altre forze d’opposizione tra cui l’Udc. Lo ha annunciato il segretario Walter Veltroni durante la conferenza stampa al termine dell’assemblea dei segretari regionali del partito che si è svolta a Milano. “Se il Pd farà una opposizione in modo intelligente, se costruirà un rapporto con le altre forze politiche, penso all’Udc, sulla base di una forza politica del 33%, c’e’ la possibilità di far partire una… Leggi tutto »

Al Zawahiri: “I musulmani si uniscano per la guerra santa in Iraq”

BAGDAD – Nuovo messaggio audio di Ayman al-Zawahiri. In una registrazione diffusa su Internet, quattro giorni dopo un proclama simile, il numero due di Al Qaeda lancia un altro appello all’insurrezione in Iraq, sollecitando i fedeli islamici a unirsi. «Invito tutti i musulmani ad accorrere sui campi di battaglia della ‘Jihad’ (la guerra santa agli infedeli; ndr), specialmente in Iraq», afferma al-Zawahiri. Nella precedente occasione, l’ideologo dell’organizzazione terroristica fondata da Osama bin Laden aveva invece esortato i correligionari a fare… Leggi tutto »

Disfida tra “intellettuali” sulla salma di padre Pio

Sono già un milione le prenotazioni per andare a vedere il corpo di Padre Pio, che sarà esposto nel santuario di Santa Maria delle Grazie, a San Giovanni Rotondo, fra due giorni. Seicento visite all’ora, secondo le previsioni. Il popolo cattolico ha parlato. Malgrado il ribrezzo verso la «macabra, feticistica superstizione» che provano intellettuali e cattolici adulti, una ripulsa che ricorda l’antichissimo disprezzo gnostico verso la materia e la carne santificate dall’Incarnazione di Dio. Qualcuno, che auspica una fede più… Leggi tutto »

Il presidente Lugo chiede scusa alla Chiesa

ASUNCION – Il neo-eletto presidente del Paraguay, Fernando Lugo, ex vescovo cattolico che ha rinunciato all’abito talare per abbracciare la politica, ha chiesto scusa alla chiesa per la sua scelta. ”Se il mio comportamento e la mia disobbedienza al diritto canonico hanno provocato dolore mi scuso sinceramente con i membri della chiesta”, ha detto ieri il nuovo capo dello stato ad alcuni giornalisti. Il ‘vescovo dei poveri’, come era chiamato per la sua opera a favore degli indigenti, nel 2006… Leggi tutto »