Archivi Giornalieri: mercoledì, aprile 23, 2008

Anche gli evangelici contro le visite pastorali di Bagnasco

Da parecchio tempo le visite pastorali del vescovo cattolico di Genova avevano perso il carattere di invasività degli spazi pubblici che aveva dato loro il cardinale Giuseppe Siri. Il cardinal Bagnasco, che da quella scuola proviene, vuole ribadire lo stile del suo maestro, svolgendo in qualità di presidente della CEI un ruolo di apripista degli altri vescovi italiani nell’attacco alla laicità dello stato, con ritorno a prassi e a comportamenti tipici dell’episcopato italiano prima del Concilio Vaticano II. Se non… Leggi tutto »

Famiglia Cristiana: “Silenzio assordante sulla disfatta del laicismo”

La cancellazione della sinistra estrema dal Parlamento in conseguenza del voto del 13/14 aprile, e la contemporanea assunzione della Lega a partito decisivo degli equilibri politici nella nuova legislatura, hanno fornito gli argomenti principali di analisi a tutti gli editorialisti. Peccato che in tal modo sia però rimasto in ombra un altro argomento: quello del cosiddetto “voto cattolico”. […] Per questo nessun grande quotidiano ha parlato fin qui del “voto cattolico”, con l’eccezione del sociologo Franco Garelli su La Stampa,… Leggi tutto »

Servizio pubblico?

[…] C’è poi la famosa questione del “traino” ai Tg della sera: il quiz di maggior successo fa vincere anche il tg successivo. La scorsa settimana è saltata una puntatta dell’Eredità per mandare in diretta la visita del Papa all’Onu e, si dice, il giorno doo al Tg5 hanno festeggiato la vittoria sul Tg1. Se è vero, roba da scomunicarli. Antonio Dipollina, oggi su “Repubblica” (p. 65) E perché mai? E’ giusto che il servizio pubblico stia sulla notizia, più… Leggi tutto »

Pillola del giorno dopo: le cilene si ribellano

Manifestazioni contro la decisione del Tribunale costituzionale di proibire la distribuzione della pillola del giorno dopo. Anche in Cile è iniziato il dibattito sulla pillola del giorno dopo. Donne di tutte le età sono scese per le strade della capitale Santiago per chiedere al governo di ritirare il decreto legge che proibisce la distribuzione gratuita della pillola. Testo integrale dell’articolo di Alessandro Grandi su PeaceReporter

La Lega contro ogni Intesa con l’islam

Rifiuto della poligamia, riconoscimento della laicità dello Stato. Uguaglianza tra uomo e donna. Corsi di italiano e di diritto per gli imam. Bilanci trasparenti per le moschee. La galassia musulmana in Italia si dà le prime regole e annuncia la nascita di una federazione unitaria. L’obiettivo? Unire l’islam, siglare l’Intesa con lo Stato e, infine, accedere all’otto per mille. La “road map” verrà illustrata oggi al Viminale, dal ministro Giuliano Amato e il professore Carlo Cardia. Ma l’Ucoii si chiama… Leggi tutto »

Da Lupi a Binetti, fra Opus Dei e CL: dov’è finità la laicità in Parlamento?

Il vincitore delle elezioni? Berlusconi, Fini e la Lega, certo. Per certi aspetti anche l’Udc che ha tenuto botta alla valanga del voto utile. Eppure, andando a scovare tra le pieghe delle biografie degli eletti, si scopre che il vincitore vero, quello che potrà contare su una maggioranza trasversale che va da Giuseppe Ciarrapico e arriva a Paola Binetti – passando per i vari Pierferdinando Casini, Maurizio Lupi e Carlo Giovanardi – è il Vaticano. Una vittoria costruita per tempo,… Leggi tutto »

Tozzi: noi dinosauri del pianeta dimenticato

[…] Ci illudiamo di costituire il vertice di una piramide che partendo dalle scimmie arriva inevitabilmente a noi, e solo in pochi si rendono conto che stiamo parlando di una storia che è fatta soprattutto di batteri e che dura, invece, da quattro miliardi e mezzo di anni, un tempo così profondo da non poter essere facilmente immaginato. È come se volessimo raccontare un libro lungo 4500 pagine a partire soltanto dalle ultime parole prima della fine. Se paragonassimo l’età… Leggi tutto »