Archivi Giornalieri: sabato, aprile 26, 2008

“Ladri di pene”: panico in Congo

E’ panico a Kinshasa, la capitale della repubblica del Congo, per i «ladri di pene». Ben tredici persone sono state arrestate dalla polizia con l’accusa di aver usato la magia nera per «far sparire» o «far rimpicciolire» il pene di diverse persone. Gli arrestati sono stati accusati di stregoneria per aver prodotto devastanti effetti sugli rgani genitali di diverse «vittime» anche solo sedendosi accanto a loro in un taxi collettivo. La diffusione della notizia attraverso il tam-tam dei media locali… Leggi tutto »

Casini: “Fischi a Bagnasco macchia nera del 25 aprile”

“Gli insulti a cardinal Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, offendono non solo i cattolici, ma tutti gli italiani che onorano il 25 aprile come data fondante della nostra Repubblica. I fischi a Bagnasco sono una macchia nera su questo 25 aprile”. Lo dichiara Pier Ferdinando Casini dopo che, oggi pomeriggio, a Genova, il cardinale Bagnasco è stato contestato dalla folla che in piazza Matteotti, davanti a Palazzo Ducale, aspettava il presidente della Repubblica Napolitano. Fonte: Primocanale.it

Flash di materia oscura sotto il Gran Sasso

Un gruppo di fisici italiani e cinesi guidato da Rita Bernabei dell’Università di Roma ha annunciato di aver rivelato misteriose particelle di materia oscura, che secondo tutti gli attuali modelli cosmologici domina la dinamica e l’evoluzione dell’universo. L’esperimento che ha portato alla sensazionale scoperta è DAMA, un rivelatore di particelle situato nei Laboratori del Gran Sasso. Stando a quanto riferito, i dati mostrano una modulazione annuale di segnali del rivelatore che vengono interpretati come risultato del passaggio di un “vento”… Leggi tutto »

Le pitture a olio di Bamiyan

Gli affreschi del Settimo secolo avanti Cristo delle grotte della regione afgana del Bamiyan, che si trovavano alle spalle dei due antichi colossi di Budda distrutti nel 2001 dai Talebani, furono dipinti a olio. La scoperta è avvenuta grazie al restauro del patrimonio Unesco ed è eccezionale se si pensa che le tecniche a olio si diffusero nell’Europa rinascimentale solo centinaia di anni più tardi.Alcuni scienziati dell’Istituto Nazionale per i Beni Culturali di Tokyo, del Centro di Ricerche e Restauro… Leggi tutto »

Provetta mia, non ti conosco

Sono pochi, sotto utilizzati e, quasi sempre, a mettere mano agli strumenti sono solo i docenti, mentre gli alunni stanno a guardare. È questa, in sintesi, la fotografia sulla diffusione e l’uso dei laboratori nelle scuole italiane scattata dal Gruppo di lavoro interministeriale per lo sviluppo della cultura scientifica e tecnologica.Per la prima volta gli esperti, guidati dall’ex ministro dell’Istruzione Luigi Berlinguer, hanno deciso di indagare a fondo lo stato dell’arte, commissionando un’apposita ricerca presentata oggi al Cnr, alla presenza… Leggi tutto »

Tarantella per padre pio

La sacralità del momento e del personaggio suggellato da un supporto mediatico con contenuti altamente mistici… Lo stacco iniziale non ricorda “Quann mammete t’ha fatt”? Che caduta di stile! Che vergogna! E pensare che sono pure nato nei dintorni! Bah!

Se i cattolici votano per il “nemico”

Dov’è il mondo cattolico nella grande agitazione che segue la recente tornata elettorale? Che ne è della forza del cattolicesimo italiano in un momento in cui la Lega Nord appare vincente proprio perché molto radicata tra la gente e in cui il grillismo continua ad agitare le piazze del Paese? Dov’è finito il cattolicesimo politico italiano in una stagione in cui – per la prima volta – i leaders dei più grandi partiti non provengono da questa tradizione religiosa e… Leggi tutto »

Elezioni in Iran, confermato il successo dei conservatori

I risultati ancora parziali del secondo turno delle elezioni legislative svoltosi ieri in Iran confermano il successo schiacciante dei conservatori, anche se i riformisti sembrano recuperare qualche posizione rispetto al primo turno del 14 marzo scorso. Nella circoscrizione di Teheran, dove dovevano essere assegnati 11 seggi, dieci andrebbero ai conservatori. All’undicesimo posto figura il primo dei riformisti, Alireza Mahjub, che, se i dati dovessero essere confermati, entrerebbe quindi in Parlamento. […] Il lancio completo è consultabile sul sito di RaiNews24