Archivi Giornalieri: giovedì, maggio 8, 2008

Fioroni ha armonizzato

Circolare ministeriale 22 aprile 2008, n.45 Indicazioni per il curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione relativamente all’insegnamento della religione cattolica […] Come era esplicitato nel testo delle stesse Indicazioni per il curricolo, «l’insegnamento della Religione Cattolica è disciplinato dagli accordi concordatari in vigore. I traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento saranno definiti d’intesa con l’autorità ecclesiastica, come da disposizione concordataria». In attuazione di tale intento, la presidenza della Conferenza… Leggi tutto »

Berlusconi IV: pochi ministri cattolici?

Un «governo senza cattolici», ha lamentato Giuliano Ferrara. Il primo «senza democristiani» dopo il governo Badoglio, scherzava qualcuno ieri a Montecitorio. La fisionomia del Berlusconi IV ovviamente rispecchia la coalizione elettorale nata dalla rottura con l’Udc. Ma nei giorni scorsi anche dentro Forza Italia non sono mancati i malumori per l’emarginazione dei dirigenti di formazione cattolica e la netta prevalenza di ministri di provenienza laico-socialista, da Tremonti a Frattini, da Vito a Sacconi, da Prestigiacomo a Brunetta. Uno squilibrio a… Leggi tutto »

Le prossime riforme di Zapatero

Riforma della legge sulla libertà religiosa, e della legge elettorale, riflessione e possibile revisione di alcuni aspetti di quella sull’aborto: sono queste le prime iniziative legislative del nuovo governo di Jose’ Luis Zapatero, illustrate ieri dalla vicepremier Maria Teresa Fernandez de la Vega alla commissione Affari costituzionali del ‘Congreso’, a cui oggi la stampa spagnola dà ampio risalto. La prima revisione riguarderà la ‘Legge sulla libertà religiosa’, e promette di far scoppiare una nuova polemica con la potente Conferenza episcopale… Leggi tutto »

UE: Italia ultima per divorzi, terzultima per matrimoni

L’Italia e’ il paese europeo in cui si divorzia meno, ad esclusione di Malta, dove dire addio al proprio coniuge addirittura non e’ legale. Lo rivela l’Istat, che oggi ha presentato il Volume “100 statistiche per il Paese”. Dati alla mano, in Italia solo 8 persone ogni 10.000 vanno dal giudice per rompere il loro matrimonio. Sono il doppio in Spagna ed il triplo in Germania. A guidare la classifica europea la Lituania con oltre 30 divorzi ogni 10.000 abitanti…. Leggi tutto »

24 maggio, dibattito a Milano sull’ora di religione

Sabato 24 maggio Milano, presso il Circolo ARCI La Scighera Via Candiani 131 – Quartiere Bovisa – tel./fax. 02 39480616 Non avrai altro Oblio all’ infuori di me h 17.00: incontro-dibattito Ora di religione e scuola pubblica. Siamo davvero liberi di scegliere? I casi di violazione del diritto all’ “ora alternativa” sono in vertiginoso aumento. Nonostante quanto garantito dalla Costituzione e dalle leggi italiane, accade sempre più spesso che l’insegnamento della religione cattolica venga imposto, o che la scelta dell’… Leggi tutto »

Milano: “Streghe, ostetriche, donne, diritto penale”, con Carlo Flamigni

12 maggio 2008 – ore 10.00 aula 208, Via Festa del Perdono, 7 – Milano Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di Scienze giuridiche ecclesiasticistiche, filosofico-sociologiche e penalistiche “Cesare Beccaria” Sezione di Scienze penalistiche nell’ambito del Corso di Diritto penale (I cattedra) il Professor CARLO FLAMIGNI (Facoltà di Medicina dell’Università di Bologna, Comitato Nazionale di Bioetica, [Presidente onorario UAAR]) terrà una lezione sul tema “Streghe, ostetriche, donne, diritto penale”

In libreria: “Diurna. La transessualità come oggetto di discriminazione”

Chi sono le persone transessuali? Quale significato e valenza dobbiamo attribuire al termine “transgender”? Il libro di Monica Romano dà una risposta ampia ed esaustiva a quesiti da sempre circondati da un alone di ignoranza e pregiudizio, fornendo un punto di vista “insider” sulla tematica: quello di una persona trans. Analizza in particolar modo la situazione italiana, rivelando le dinamiche di discriminazione, delegittimazione e oppressione esercitate nei confronti delle persone trans in ambito sociale e culturale, sulla base di una… Leggi tutto »

Sì alla diagnosi preimpianto

La possibilità di effettuare diagnosi preimpianto, l’apertura alle tecniche riproduttive anche a coppie portatrici di Hiv o epatite, e un arricchimento dell’assistenza alla donna con adeguati interventi psicologici sono le novità principali varate dal ministro Livia Turco.Le nuove linee guida riconoscono la possibilità di ricorrere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita (Pma) anche “alla coppia in cui l’uomo sia portatore di malattie virali sessualmente trasmissibili, e in particolare del virus Hiv e di quelli delle epatiti B e C”, riconoscendo… Leggi tutto »