Corte islamica “autorizza” conversione dall’islam al buddismo

Kuala Lumpur (AsiaNews/Agenzie) – Una corte islamica in Malaysia ha accettato la richiesta di una donna convertita all’islam di tornare al buddismo, la sua religione originaria. La sentenza si ritiene la prima di questo tipo negli ultimi anni, che hanno visto una progressiva chiusura dei giudici islamici sulle cause di cittadini intenzionati a lasciare l’islam, religione di maggioranza. A riferire il caso è Ahmad Munawir Abdul Aziz, avvocato per il Consiglio degli Affari islamici dello Stato di Penang, nel nord del Paese. Secondo quanto racconta il legale, il tribunale ha dato il permesso a Siti Fatimah Abdullah di riabbracciare il buddismo che aveva lasciato nel 1998 per sposare un musulmano di origine iraniana.

[…]

Il lancio completo è consultabile sul sito di AsiaNews