Affondo del Papa contro il laicismo e il materialismo

[…] La mia visita a Savona, nel giorno della Santissima Trinità, è anzitutto un pellegrinaggio, mediante Maria, alle sorgenti della fede, della speranza e dell’amore. Un pellegrinaggio che è anche memoria e omaggio al mio venerato predecessore Pio VII, la cui drammatica vicenda è indissolubilmente legata a questa città e al suo Santuario mariano. A distanza di due secoli, vengo a rinnovare l’espressione della riconoscenza della Santa Sede e di tutta la Chiesa per la fede, l’amore ed il coraggio con cui i vostri concittadini sostennero il Papa nella sua residenza coatta, impostagli da Napoleone Bonaparte, in questa Città. Si conservano numerose testimonianze delle manifestazioni di solidarietà rese al Pontefice dai Savonesi, a volte anche con rischio personale. Sono vicende di cui i Savonesi oggi possono fare memoria con fierezza. Come giustamente ha osservato il vostro Vescovo, quella pagina oscura della storia dell’Europa è diventata, per la forza dello Spirito Santo, ricca di grazie e di insegnamenti, anche per i nostri giorni. Essa ci insegna il coraggio nell’affrontare le sfide del mondo: materialismo, relativismo, laicismo, senza mai cedere a compromessi, disposti a pagare di persona pur di rimanere fedeli al Signore e alla sua Chiesa. L’esempio di serena fermezza dato dal Papa Pio VII ci invita a conservare inalterata nelle prove la fiducia in Dio, consapevoli che Egli, se pur permette per la sua Chiesa momenti difficili, non la abbandona mai. La vicenda vissuta dal grande Pontefice nella vostra terra ci invita a confidare sempre nell’intercessione e nella materna assistenza di Maria Santissima. L’apparizione della Vergine, in un momento tragico della storia di Savona e l’esperienza tremenda che qui affrontò il Successore di Pietro concorrono a trasmettere alle generazioni cristiane di questo nostro tempo un messaggio di speranza, ci incoraggiano ad avere fiducia negli strumenti della Grazia che il Signore mette a nostra disposizione in ogni situazione. […]

Dall’omelia di Benedetto XVI, ieri a Savona

Archiviato in: Generale

38 commenti

Elia Ballade

Evvai! Siamo una minaccia per la Chiesa!!!
Almeno abbiamo avuto un riconoscimento formale come nemico…
Possiamo invadere il Vaticano adesso o è troppo presto?
Anche perché considerando Veltrusconi non è che ci sia rimasto tutto questo tempo secondo me…

ren

Che pena ragazzi. Lo avete mai sentito mai parlare in termini positivi di qualcosa? Sempre e solo accuse e attacchi, ha un costante bisogno di crearsi nemici ogni giorno come faceva il suo compatriota qualche decennio fa. Quanta rabbia e odio deve avere dentro.

RazioCigno

“L’esempio di serena fermezza dato dal Papa Pio VII”

Vorrei ricordare al signor Ratzinger (anche se non leggerà questo commento) quale fu la prima cosa che fece Pio VII una volta libero e tornato a Roma: rinchiudere gli Ebrei nel ghetto (aperto dal terribile Napoleone e quei cattivoni laicisti illuministi)

Proprio un fulgido esempio di serena fermezza!

cullasakka

Il fatto che il papa debba usare le parole vuote tipiche del politichese per convincere i suoi fedeli può solo significare che altrimenti non sarebbe convincente.

Mifepristin

arrestatelo!
il periodo della prigionia di Pio VII è stato l’inizio di uno dei periodi più luminosi della storia.
viva Napoleone!

Enrico

* ren

Quandoi difende gli umili ed i dannati e la terra loascolti? Quando afferma che bisogna favorirei ricongiungimenti famigliari degli immigrati? quando parla contro le bombe a grappolo?

lacrime e sangue

“le sfide del mondo: materialismo, relativismo, laicismo”

Ed io che pensavo fossero le banali fame, povertà, servitù…

Ma queste ultime, Ratzy, ti servono a tenere ignoranti le persone affinchè non studino e non si ribellino, vero?
Il mio augurio: che dio esista davvero e che tu possa incontrarlo e gli debba spiegare la tua mancanza di amore e carità cristiana.

Bruno Gualerzi

Per i fans di Napoleone. Parigi, 2 dicembre 1804, cattedrale di Notre Dame: Napoleone è incoronato dal papa PIO VII imperatore. Mah…

claudio

@ ren
Fatti un giro per il blog. Non è che qui si parli bene di qualcosa eh!
Per quel che riguarda chi dice “arrestatelo”, non vi sembra che così si nega la libertà di espressione?
Per quanto riguarda papa Pio VII è un anacronismo. E’ dimostrato che non ha nessuna responsabilità verso gli ebrei.
Ah il nemici sono materialismo e laicismo non l’uaar attenzione.

Elia Ballade

@Enrico
Non è che perché una persona dice alcune cose giuste diventa impossibile criticarla quando dice corbellerie…

E comunque poi mi spiegherai perché una persona così illuminata voleva bloccare all’ONU la moratoria sulla pena di morte…
Che voleva mantenere, l’esclusiva sullo sfrangiamento dei cosiddetti sulle questioni morali?

Magar

Magari domani potrebbe attaccare i Pelagiani, o il paganesimo greco-romano. E perché non una battutina contro il giansenismo? 😛

clarence.darrow

“affrontare le sfide del mondo: materialismo, relativismo, laicismo, senza mai cedere a compromessi”

no ciccio, siamo NOI che non scenderemo a compromessi: vogliamo TUTTA la liberta che ci spetta, e in cambio non avrete NIENTE.

Jean Meslier

Ah il nemici sono materialismo e laicismo non l’uaar attenzione.

Buona questa. Quindi se io dicessi i nemici sono cristianesimo e le religioni in generale, nessun credente la percepirebbe come una minaccia o una dichiarazione di guerra.

Enrico

@ Elia Ballade

Ti ricordo che la chiesa non è per un no assoluto alla pena di morte come del resto per la guerra perchè si ammette che in alcuni casi la società debba tutelarsi mediante la pena di morte oppure anche tramite la guerra giusta per bloccare ad esempio un aggressione.

Leggi il catechismo e capirai

Il Filosofo Bottiglione

è contro il materialismo e io sono un materialista.
parla di apparizioni della Vergine, cioè bestemmia contro la verità.
cosa devo pensare del papa?

nas

“Affondo degli agnelli contro la Pasqua…”

“Affondo dei tacchini contro il Thanksgiving…”

Anticlericale89

X Scardax “Una minaccia il laicismo?
Siamo ai vaneggiamenti più puri”
ma no!!cosa dici?i laicisti cattivi quelli brutti e sporchi che vorrebbero addirittura che chi non fa’parte della maggioranza della popolazione cristiana possa godere degli stessi privilegi.Questo paese e’FIERO di essere intollerante perche’crede di avere la verita’(leggi radici cristiane)vedi la binetti che vota no alla legge contro l’omofobia e con lei tutta un altra schiera di parlamentari “stranieri”,vaticani,un gay accoppato vale sempre molto meno di un cattolico in parlamento se per strada accoppano un gay notizia veloce veloce e via se picchiano un cattolico si grida all’intolleranza laicista,vergognoso atto di intimidazione ordine del giorno in parlamento voto unanime e doo tutti a fare penitenza e baciare l’anello d’oro 24car di b16

alfredo

A claudioo….
La discriminazione degli ebrei non appartiene solo a pio XII , ma alla cristianita’ e all’ islam.
Non ricordi quando al processo di ponzio pilato gli ebrei dissero di voler liberare barabba, e mettere a morte gesu’? Da allora furono considerati dai cristiani , deicidi , e per tutto il medioevo discriminati e relegati nei ghetti ( a venezia, roma…).Il vaticano ha riconosciuto lo stato di israele molto tempo dopo la sua costituzione.
Come pure la civilta’ araba che si formo’ con l’ascesa di maometto nel 632 , e costrinse gli ebrei a lasciare la loro terra d’origine.
Non studi la storia??

ren

@ Enrico

Perchè si limita a difendere gli umili in america latina e qui attacca chi non vuole essere religioso con tanta violenza? Non hai sentito che ora questa stronzata del relativismo (ossia libertà di pensiero) la usano tutti i politici per farsi belli con lui? E perchè rende la vita impossibile a gay e lesbiche? Cristo diceva di stare dalla parte degli umiliati e dei deboli. Gli umili e gli indifesi non sono hanno tutti gli stessi diritti?
Grazie al suo continuo instigare all’odio i teppisti analfabeti lo prendono di parola e attaccano le sedi delle organizzazioni gay. Stranamente a Roma da poco hanno incendiato il Mieli, hanno aggredito dei ragazzi fuori da un pub gay, a Milano da poco hanno scritto svastiche sulla vetrata di una libreria. Se i gay avessero i diritti che lui ORDINA ai politici di negare, tanto odio da parte di questi minus habens non sarebbe legittimato. Invece …

@ Claudio

E tu invece perchè non ascolti Radio Maria, senti che amore e armonia escono dalle loro bocche, non fanno altro che attaccare tutti, atei, non religiosi, non allineati, persone di altre religioni, gay, lesbiche & company, minacciando iferno e purgatorio a piene mani. Penso che non abbia titolo per parlare di tolleranza tu conoscendo i tuoi “padroni”.

Bobby

Ha ragione il papa: laicismo e relativismo sono una grave minaccia, perché aiutano ad aprire gli occhi alla gente e svuotano le tasche dei porporati.

“Kome fare io zenza babbucce di Prada???!!! “.

enrico mini

Guerra giusta: quella scatenata, usualmente con falsi pretesti e con l’aiuto di dio, contro paesi possessori di uno o più beni da poter depredare.
Es. la Birmania ha solo fame, disastri e monaci (della concorrenza) quindi una guerra per portare la nostra rinomata democrazia non sarebbe giusta!

Lorenzo G.

“W il laicismo! W il materialismo!

Sono due cose bellissime!”

Io direi meglio: viva la laicità, visto l’intento dispregiativo con cui viene usato oggi il termine laicismo in Italia.

Quanto al materialismo, personalmente, io – che pure sono ben lontano da qualunque forma di spiritualismo, roba da fanatici religiosi – da pragmatico concreto lo considero pur sempre un’ideologia, una dottrina di parte, faziosa, astratta e teorica, e quindi, almeno nelle sue forme più estreme, alla fin fine fuori dalla realtà. Dico questo perchè per natura odio qualunque forma di ideologia, di destra o di sinistra che sia (anche se non per questo sono certo tutte uguali!), e ho fatto mia la definizione di qualche anno fa del regista Alberto Negrin, quello che ha diretto una fiction sulle foibe, a prescindere naturalmente dal valore artistico o dall’intento della stessa: “Sulle ideologie, la peggior arma di distruzione di massa inventata dall’uomo, dovrebbe prevalere la logica”.

alfredo

caro enrico
Ah , la chiesa non e’ per un no assoluto alla pena di morte?……..ma non dice anche che la vita e’ un dono di dio e che si deve difenderla dal concepimento alla sua morte naturale?
Per avere la benevolenza dell’america , si fa questo ed altro….
Che schifo che fa…..

denis

cari enrico,claudio, joseph,ado..

che male c’è a essere laici? perchè siamo un pericolo? noi?? LIBERTA == ognuno crede inciòche vuole! TU credi in dio? bravo, vivi da credente. IO non credo? Non soggiacio alle TUE regole, fondamentalmente per me sono vaneggiamenti. EGLI crede nel Lifestream? vive come gli pare,ma TUTTI NOI, viviamo LIBERI,come la laicità vorrebbe.

Pregasi di ascoltare prima di attaccare, pare che sti cattolici abbiano la rabbia!

Asatan

C’è poco da dialogare nella mente di molti “sant’uomini” la filosofia è semplice: non appartenente alla mia religione=non umano senza diritti.
In pratica per loro puoi credere quello che vuoi ma devi vivere come vogliono loro e dire quello che vogliono loro, se osi dissentire o cercare di vivere a modo tuo diventi il Satana da eliminare.

Eugenio

Allora:

siamo una minaccia per la chiesa…benissimo !!!!!!

Il papa sta delirando: buon segno pure questo…magari ce ne libereremo presto…

Ah…bei tempi quando c’ era Napoleone…….

Nifft

@Lorenzo G.
“Io direi meglio: viva la laicità, visto l’intento dispregiativo con cui viene usato oggi il termine laicismo in Italia.”

Si lo so. La mia era una battuta provocatoria. La Chiesa si è impossessata di un termine positivo del vocabolario stravolgendone il significato. La laicità è ora appannaggio della Chiesa, che si proclama sua unica garante, mentre quelli che prima erano laici moderati ora sono diventati laicisti. Quindi: viva il laicismo.

Stesso discorso per il materialismo, che è associato a grettezza e superficialità. Ma se materialismo vuol dire non credere nel mondo fantasy che le religioni ci spacciano come verità assoluta, allora viva anche il materialismo.

Bruno Gualerzi

“Ah… bei tempi quando c’era Napoleone…”
Scusate amici, ma non ho ancora capito se questo esaltazione di Napoleone sia da intendere in senso metaforico (per una metafora che però non capisco), o in senso letterale.
In questo secondo caso… ma ritenete davvero che uno che, anche se ‘costringe’ il papa a incororarlo Imperatore durante un solenne rito religioso nella più famosa cattedrale di Francia, possa essere assunto a campione di laicità?
Per non parlare della scia di morti che ha sempre seguito le sue imprese di ‘genio’ militare!

Enrico

* ren

La chiesa non perseguita nessuno ne tantomeno fà bruciare i circoli omosessuali.

* enrico mini

La guerra in Iraq non era certo guerra giusta.

Nietzche---

@ Enrico

“La chiesa non perseguita nessuno” tranne omosessuali, abortisti, appartenenti a religioni diverse, atei, agnostici, donne in generale, bambini.
“ne tantomeno fà bruciare i circoli omosessuali” il fatto che un maniaco omicida è impossibilitato dalla legge ad uccidere non significa che non lo sia più

Claudio

Una cosa è laicismo e altro è laicità. Sulla laicità sono d’accordo. Rrelativismo non vuol dire libertà di espressioni ma indeternatezza di valori. Assenza di vero o faslo di giousto os bagliato. su che base diciamo che perseguitare gli omosessuali eè male. Se sono relativista devo dire che non è male in sè. E’ una convenzione. MA potrebbe non esserci. In alcuni paesi può esser giusto perseguitarli. Semmai fondo il vero sulla capacità di argomentazione. Questa è la legge del più forte. C’è un vero e un giusto. Non quello che dico io necessariamente. Però esiste un vero. Una cosa o vera o è falsa. diversamente si andrebbe contro il principio di non contraddizione.
saluti

Commenti chiusi.