Archivi Giornalieri: martedì, giugno 17, 2008

Notizie dal mondo

Un legionario di Cristo, padre Thomas D. Williams, ha scritto un libro in cui sostiene di aver smontato gli argomenti degli atei (Zenit) Intervista a Piergiorgio Odifreddi: il suo “Perché non possiamo essere cristiani” esce sul mercato spagnolo (El Pais) Regno Unito: il braccialetto sikh è un simbolo religioso, oppure mera gioielleria? Una quattordicenne è stata espulsa dalla sua scuola (che lo ritiene un ornamento), e il caso arriva ora in tribunale (BBC) Russia: la religione invade i mass media… Leggi tutto »

Una legge di Bolzano: “Le scuole diffondano le radici cristiane”

L’ Alto Adige, la scuola, il cristianesimo. E la rana di Kippenberger: cioè la «scandalosa» scultura (un anfibio verde inchiodato alla croce, con la lingua fuori e il boccale di birra nella mano destra), esposta al Museinon di Bolzano, che nelle scorse settimane ha suscitato clamore in città, facendo insorgere i cattolici più intransigenti, con il sostegno delle gerarchie ecclesiastiche e del presidente Luis Durnwaldner, impegnato a chiederne la rimozione. Sembra incredibile, eppure le polemiche attorno a questa opera dell’… Leggi tutto »

Ezio Mauro e il ddl intercettazioni

[…] Tutto l’iter investigativo e istruttorio che precede l’ordinanza del giudice dell’udienza preliminare è ora coperto dal silenzio, anche se è un iter che nella lentezza giudiziaria italiana può durare quattro-sei anni, in qualche caso dieci. In questo spazio muto e segreto, c’è ora l’obbligo (articolo 12) di “informare l’autorità ecclesiastica” quando l’indagato è un religioso cattolico, mentre se è un Vescovo si informerà direttamente il Cardinale Segretario di Stato del Vaticano, con un inedito privilegio per il Capo del… Leggi tutto »

Obama e McCain alla prova dell’elettorato cristiano

Quando George W. Bush menzionava Gesù e l’ispirazione che traeva da lui, gli europei abituati alla separazione tra politica e sfera religiosa privata storcevano il naso. Ma cosa si dirà in Europa, ora che Barack Obama fa lo stesso? La profonda fede del candidato democratico alla Casa Bianca è l’oggetto del nuovo libro scritto dall’autore di una biografia dell’attuale presidente dal punto di vista della religione. Stephen Mansfield, un ex pastore autore del libro “The faith of George Bush”, sta… Leggi tutto »

Tempi duri, anzi ‘hard’, per i missionari

[…] Un frate cappuccino che suona heavy metal non si vede tutti i giorni né in convento, né sui palchi dei più famosi festival rock. E invece Fratello Metallo, lunga barba bianca, saio d’ordinanza e chitarra elettrica a tracolla, domenica 29 giugno suonerà al “Gods of Metal” di Bologna, sullo stesso palco di mostri sacri del genere come Judas Priest, Yngwie Malmsteen e Morbid Angel. […] Frate Cesare esiste. E’ un frate cappuccino che vive presso il convento di Musocco,… Leggi tutto »

Rimini, conferenza UAAR con il giudice Tosti

Il Circolo UAAR di Rimini organizza per mercoledì 18 giugno alle ore 21, presso la Sala degli Archi di Piazza Cavour a Rimini, una conferenza dibattito con il magistrato Dott. Luigi Tosti, dal titolo “Cristianesimo e nazismo: croci a confronto”. Al termine del dibattito verrà offerto un buffet laico ai partecipanti. Il Dott. Tosti, giudice presso il Tribunale di Camerino, è assurto agli onori delle cronache per aver rifiutato di esercitare il proprio ufficio presso le aule giudiziarie ove fosse… Leggi tutto »

Arabia: promosse nozze collettive per ridurre il numero di “zitelle”

Nozze collettive per mariti già sposati una prima volta che intendono legarsi a una seconda moglie. Questa la nuova moda lanciata dal Comitato matrimoni della provincia saudita di al Ihsaa, un ente sociale di promozione delle nozze collettive per giovani coppie nella zona orientale del Regno wahabita. Abdul Hadi Rabbiyeh, segretario generale del Comitato, ha scelto l’edizione saudita del quotidiano panarabo ‘al Hayat’, per lanciare la sua originale iniziativa mirante, dice, a “ridurre il numero delle zitelle”, che in Arabia… Leggi tutto »

I vescovi e i loro “ferri del mestiere”

Ha scritto McLuhan: «Quando si parla di religione, i paradossi sono normali». Il sociologo canadese nato battista ed entrato «in silenzio e in ginocchio nella Chiesa Cattolica», intendeva mettere in guardia coloro che indulgevano nella tentazione di pensare che la fede autorizzi l’intelligenza a sorvolare sulle contraddizioni e appiattirsi su verità approssimative. Sul settimanale Chi appaiono le foto d’una signora musulmana, molto nota in Italia, mentre fa da madrina a un battesimo cattolico. Il Codice di diritto canonico, al canone… Leggi tutto »