Archivi Giornalieri: giovedì, 3 Luglio, 2008

Il Papa leggerà la Bibbia nel pomeriggio di Rai uno: le reazioni degli atei italiani

I più anziani tra gli atei italiani ricordano con una certa nostalgia di quando Vittorio Gassmann leggeva il menù o gli ingredienti dei frollini sui canali Rai. Mentre oggi ricevono con disagio la notizia che il Papa leggerà la Bibbia in tivù. Lo ha annunciato oggi la Rai stessa, con un comunicato in cui dichiara di aver affidato a Josef Ratzinger la lettura del primo capitolo della Genesi, in onda il 5 ottobre nel tardo pomeriggio di Rai uno. La… Leggi tutto »

GB: i cani anti-bomba non controlleranno i musulmani

La religione islamica considera i cani ‘animali impuri’: per questa ragione, i cani poliziotto non potranno più essere impiegati per ‘sniffare’ cittadini britannici musulmani, che detestano entrare in contatto con loro. Il provvedimento è del Dipartimento dei Trasporti e risale a qualche giorno fa, secondo quanto riferito dal Daily Express.

La Bibbia in TV: apre il papa, conclude Bertone

Il responsabile della struttura Rai-Vaticano, Giuseppe De Carli, ha annunciato la realizzazione di un programma intitolato “La Bibbia, giorno e notte”, che occuperà quasi interamente il palinsesto di Rai educational tra il 5 e l’11 ottobre: una serie di lettori si alterneranno infatti nella lettura di passi biblici nella basilica di Santa Croce in Gerusalemme, a Roma. L’avvenimento, realizzato in contemporanea con l’apertura del Sinodo dei vescovi sulla Parola di Dio, vedrà protagonisti papa Benedetto XVI, a cui è stata… Leggi tutto »

Barack Obama vuol espandere il ruolo delle chiese

Secondo quanto ha riferito il New York Times nell’edizione di ieri, il candidato democratico alle elezioni presidenziali Barack Obama sarebbe intenzionato a espandere il programma statale di supporto economico a favore dei gruppi religiosi, già avviato dall’attuale amministrazione Bush. L’aiuto consisterebbe nel finanziare tutte quelle iniziative sociali e assistenziali che il governo riterrebbe di non essere più in grado di sostenere direttamente. La proposta, sottolinea il quotidiano USA, sarebbe stata formulata con un occhio rivolto all’elettorato evangelico.

Sacerdote romano accusato per pedofilia: “E’ un complotto”

Intercettazioni telefoniche, computer sotto controllo, monitoraggio degli sms, testimonianze dei ragazzi ormai lontani dalla parrocchia e quindi non più influenzabili. Si è stretta con questi “fili” la maglia accusatoria costruita dal pm Francesco Scavo intorno a don Ruggero Conti, il parroco della chiesa della Natività di Santa Maria Santissima di via di Selva Candida, accusato da oltre 10 minori e arrestato lunedì con l´accusa di violenza sessuale continuata e aggravata. Nei prossimi giorni – annunciano gli inquirenti che si stanno… Leggi tutto »

Vescovo di Crotone contro Famiglia Cristiana: giusto prendere le impronte ai rom

Mons. Domenico Graziani, arcivescovo di Crotone, non è d’accordo con Famiglia Cristiana riguardo la proposta di rilevare o meno le impronte digitali ai bambini rom. L’arcivescovo afferma, in un’intervista apparsa sul sito della Milizia di San Michele Arcangelo: «In linea teorica, ma solo teorica Famiglia Cristiana parla bene», ma «in concreto le impronte servono per dare un’identità a bimbi che spesso non ce l’hanno. Non possedendo dati documentali si prestano al commercio degli organi, a delitti su commissione da parte di… Leggi tutto »

Teheran: progetto di legge per condannare a morte i “criminali” del web

Chi in rete promuoverà “corruzione, prostituzione e apostasia” potrebbe essere punito con la pena di morte. E’ quanto prevede una proposta di legge presentata al Majlis, il parlamento iraniano, della quale dà notizia l’agenzia iraniana ISNA.   Secondo l’agenzia, la legge prende di mira coloro che “danneggiano la sicurezza mentale della società” promuovendo attività particolarmente dannose, tra le quali è posta anche l’apostasia, cioè, secondo i principi islamici, l’abbandono della religione musulmana ed il passaggio ad un’altra.   In Iran,… Leggi tutto »