Archivi Giornalieri: giovedì, 24 Luglio, 2008

Bressanone: avere il papa costa 600.000 euro alle finanze pubbliche, ma non porta affari

Lo scorso anno le vancanze estive di Benedetto XVI in Cadore furono finanziate con 360.000 euro stanziati dalla Regione Veneto. Quest’anno il papa sarà a Bressanone, e la spesa è quasi raddoppiata: 500.000 euro sono stati stanziati dalla Provincia di Bolzano, altri 100.000 dal Comune. Le amministrazioni locali speravano in un ritorno economico, ma i risultati sono per ora scarsi: “Negli hotel non c’è stato quell’aumento di prenotazioni che naturalmente ci aspettavamo”, ha dichiarato Brigitte Salcher, dell’associazione turistica, al quotidiano… Leggi tutto »

Famiglia Cristiana: “i cattolici non devono chiedere scusa”

La Chiesa cattolica reclama il suo spazio nella società, e non intende farsi “ricattare” dalla politica. Un editoriale apparso sull’ultimo numero lancia l’allarme: “Sembra che i cattolici, oggi in Italia, per esistere debbano chiedere scusa e non uscire dal “recinto””. Il settimanale paolino rivendica invece i diritti della Chiesa, quali quello di definire “una condanna a morte” la sentenza sul caso Englaro e un “essere umano” un embrione. L’editoriale respinge altresì “la pretesa del pensiero dominante che vorrebbe “lasciare Dio… Leggi tutto »

Berlusconi su Eluana: “interverremo”

“È giusto intervenire, un magistrato non può fare la legge ma deve solo applicarla”. Lo ha dichiarato ieri il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, commentando la vicenda di Eluana Englaro. Le sue parole cadono in un momento in cui il PDL è diviso sull’atteggiamento da mantenere in parlamento: dieci deputati di centrodestra (Benedetto Della Vedova, Margherita Boniver, Roberto Calderisi, Enrico Costa, Lella Golfo, Chiara Moroni, Fiamma Nirenstein, Francesco Nucara, Alfonso Papa, Mario Pepe) hanno presentato una mozione perchè sia “rispettata… Leggi tutto »

Alemanno favorevole a nuovi luoghi di culto

D’accordo su nuove moschee o sinagoghe, purché “ci sia la responsabilità e questi luoghi di culto siano integrati nel quartiere in cui dovessero nascere”. Lo ha dichiarato ieri il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, partecipando alla presentazione di una nuova associazione di immigrati. “Credo -ha aggiunto- che dove c’è una religione autentica sia più facile sconfiggere qualsiasi tipo di violenza e intolleranza”.

La figlia di Totò Riina all’altare

Si è sposata ieri nella chiesa dell’Immacolata di Corleone Lucia Riina, figlia del boss Totò. E’ stata accompagnata all’altare dal fratello Giuseppe Salvatore, scarcerato pochi mesi fa dopo una condanna per mafia. Il marito, dall’altare, ha inviato un saluto a Totò Riina, a suo figlio Giovanni e a Leoluca Bagarella. Il frate che ha celebrato la cerimonia, Giuseppe Gentile, ha più volte invitato i cronisti ad andarsene.

Saltano i fondi per l’epidurale

Il decreto del 23 aprile scorso, che stabiliva una nuova lista di cure gratuite, è stato revocato dal governo a causa della mancanza di copertura economica. Diverse prestazioni denominate ‘LEA’ (livelli essenziali di assistenza) sono ora fortemente a rischio. Tra queste il parto epidurale (più note come ‘parto indolore’), già scarsamente praticato nella penisole: solo il 4% delle partorienti vi ricorre, contro una media europea decisamente più alta.

Regno Unito: campagna contro la presenza dei vescovi alla Camera dei Lords

Il governo inglese ha presentato una sua proposta di riforma della Camera dei Lords, proposta che non sembra caratterizzarsi per contenuti particolarmente laici. Non solo si propone di conservare ai vescovi il diritto di sedere nella seconda camera, ma conferisce altresì alla Chiesa anglicana la prerogativa di scegliere quali vescovi la rappresenteranno. Contro questa proposta si è attivata la British Humanist Association, che ha lanciata una campagna contro la presenza dei vescovi in parlamento. La BHA ricorda che il Regno… Leggi tutto »

Cardinale cattolico attacca pesantemente la Comunione anglicana e il laicismo

“Parkinson ecclesiastico” e “Alzheimer spirituale”: sono i due non teneri giudizi che il cardinale cattolico Ivan Dias sulle acque agitate in cui si muove ultimamente la Comunione anglicana. Il cardinale ha collocato tali attacchi all’interno di un discorso incentrato sulla guerra spirituale tra Dio e Satana che, a suo dire, si combatterebbe sulla Terra dai tempi di Adamo. Tra le opere del diavolo ha ricordato il laicismo, l’indifferenza spirituale e il relativismo. Ne dà notizia il Guardian.