Archivi Giornalieri: sabato, agosto 2, 2008

Spagna: Zapatero più conciliante verso la Chiesa

Zapatero ha incontrato per la prima volta il nuovo presidente della Conferenza episcopale spagnola, il cardinal Rouco Varela, mostrandosi conciliante con la Chiesa. Il premier spagnolo inaugura così una strategia diversa rispetto alla contrapposizione diretta della sua precedente legislatura: ha infatti ridimensionato le spinte di ulteriore laicizzazione che sono emerse nel precedente congresso del Psoe, in modo che non venissero proposte a livello istituzionale l’abolizione dei funerali di stato cattolici e la revisione degli accordi col Vaticano. Il programma laico… Leggi tutto »

Chiesa anglicana e gay: il primate Orombi attacca l’arcivescovo Williams

Si acuisce la contraposizione interna nella Chiesa anglicana tra favorevoli e contrari all’ordinazione di vescovi omosessuali durante la conferenza di Lambeth. Dopo l’interessamento della Chiesa cattolica alla questione, giunge anche un attacco dalla parte anglicana più conservatrice: il primate ugandese Orombi (che non ha partecipato all’assise assieme a 250 vescovi su 800) con una lettera inviata al “Times” critica la linea aperta ai gay dell’arcivescovo di Canterbury Williams. Nella precedente conferenza di Lambeth (svoltasi nel 1998) era stata infatti approvata… Leggi tutto »

Tagli all’editoria: preoccupazione anche per “Avvenire”

La manovra finanziaria del governo prevede, per il 2009, un taglio di 83 milioni di contributi per il Fondo per l’editoria, taglio che raggiungerebbe i 110 milioni nel 2010. Il taglio colpirebbe solo i contributi diretti, quelli destinati a giornali di partito e testate non-profit. Della categoria fa parte anche l’organo d’informazione della Conferenza Episcopale Italiana “Avvenire”, che riceve contributi annui, secondo gli ultimi dati disponibili, per circa 6 milioni di euro.

La Cassazione: “inammissibile il ricorso del giudice Tosti”

La Corte di Cassazione ha giudicato inammissibile il ricorso presentato dal giudice Luigi Tosti contro il provvedimento di ammonizione ricevuto dal CSM per via delle sue iniziative anti-crocifisso. Il motivo: il ricorso sarebbe stato presentato in ritardo. Il giudice ha replicato sostenendo di aver presentato due ricorsi, davanti a due cancellieri diversi, l’ultimo giorno utile per farlo, e ha definito l’errore commesso dalla Cassazione “parificabile a quello del chirurgo che lascia la garza nella pancia del paziente”.

Eluana il diritto e le leggi

La Camera ha deciso di sollevare conflitto nei confronti della Cassazione. Tra poco la stessa decisione verrà presa dal Senato. La Cassazione, sollecitata dal padre di Eluana Englaro, non ha ordinato di cessare le cure forzate. Ma, restituendo gli atti alla Corte d’Appello di Milano, ha fissato i criteri ai quali quel giudice dovrà attenersi nel caso concreto. La Cassazione ha dichiarato che il giudice può autorizzare la disattivazione del sondino nasogastrico in un malato che giaccia da moltissimi anni… Leggi tutto »

Impegno bipartisan per il testamento biologico

Dopo il voto con cui ha sollevato il conflitto d’attribuzione davanti alla Corte Costituzionale, il Senato ha approvato, con consenso bipartisan, una parte di un ordine del giorno, presentato da Luigi Zanda (PD), che invita il parlamento a legiferare in tempi rapidi sul testamento biologico. Sulla materia è già intervenuta l’associazione cattolica Scienza & Vita, che ha fissato alcuni paletti dell’eventuale futura legge: no all’accanimento terapeutico, no all’eutanasia, no alla «cultura dell’autodeterminazione assoluta».