Archivi Giornalieri: lunedì, agosto 18, 2008

Disinformazione cristiana sull’UAAR e lo sbattezzo

In questi giorni un certo numero di siti cristiani USA (WorldNetDaily, Alliance Alert, The Reformed Pastor…) sta diffondendo la notizia che l’UAAR ha rinunciato a ottenere la messa al bando del battesimo. Lo scopo della notizia, apparentemente, è di mettere in guardia gli americani affinché lo stesso tentativo non sia messo in atto oltreoceano. La ‘fonte’ pare sia un politico grossetano della Rosa Bianca, l’avvocato Gianfranco Amato, che si sarebbe legato a uno staff di legali cristiani dell’Arizona, l’Alliance Defense… Leggi tutto »

Nuovo sondaggio sul sito UAAR

Un nuovo sondaggio è stato pubblicato oggi sul sito UAAR. La domanda è brevissima: “Cosa pensi dell’islam?” Sette le possibili risposte: – È una religione migliore delle altre – È una religione come le altre – È una religione come le altre: gli odierni problemi di dialogo nascono dal fatto che i suoi fedeli vivono in zone più depresse – È una religione come le altre, ma con una maggior presenza di fondamentalisti – È una religione con molti lati… Leggi tutto »

Nuovo numero di International Humanist News

E’ stato appena pubblicato il nuovo numero di International Humanist News, trimestrale dell’IHEU, l’unione internazionale che raggruppa associazioni umaniste, laiche e atee di tutto il mondo, tra cui l’UAAR. Il numero di agosto è dedicato al recente congresso svoltosi a Washington nonché a quanto accade in Europa. La rivista è liberamente scaricabile dal sito IHEU.

Arrestato l’imam di Varese

L’imam di Varese, Abdelmajid Zergout, è stato arrestato sabato dalla Digos in ottemperanza a un mandato di arresto internazionale spiccato in Marocco. Zergout è accusato di reati di terrorismo. L’imam era già stato di associazione a delinquere finalizzata al terrorismo internazionale anche in Italia, ma era poi stato assolto della prima Corte d’Assise di Milano.

Eutanasia, un nuovo caso fa discutere la Francia

Cinque mesi dopo la morte di Chantal Sébire un nuovo caso torna a far discutere di eutanasia la Francia. Remy Salvat, 23 anni, affetto da una rara malattia degenerativa, si è suicidato il 10 agosto dopo aver inutilmente chiesto a Nicolas Sarkozy il ‘permesso’ di morire. Proprio la risposta negativa del presidente (“Per ragioni filosofiche personali, credo che nessuno debba poter decidere di interrompere volontariamente una vita”), seppur accompagnata da un generico impegno a “trovare la soluzione più adatta”, dovrebbe… Leggi tutto »

Ortisei (BZ): protesta contro statue “oscene” di Adamo, Caino e Abele

A Bolzano – dopo la storia della “rana crocefissa” – un’altra opera d’arte riaccende le polemiche. L’artista Lois Anvidalfarei ha scolpito alcune statue raffiguranti personaggi biblici come Adamo, Caino e Abele, integralmente nudi, esposte nelle strade di Ortisei: il parroco del luogo, assieme a fedeli e turisti, ha capeggiato una protesta per chiederne la rimozione, insistendo sul fatto che lo scultore si sarebbe concentrato sulla cesellatura dei genitali, “ignorando” il resto. Tali pressioni sulle autorità porteranno quindi alla rimozione delle… Leggi tutto »

Usa: l’arcivescovo Chaput sprona i cattolici

In vista delle presidenziali, ecco che anche la componente cattolica si fa di nuovo sentire. L’arcivescovo di Denver, Charles J. Chaput, una delle figure più importanti del clero statunitense e in lizza per le arcidiocesi di New York e Detroit, ha da poco scritto un libro destinato a rinfocolare il dibattito sui rapporti tra Stato e Chiesa: Render Unto Caesar. Serving the Nation by Living Our Catholic Beliefs in Political Life (ben accolto dall’”Osservatore Romano”). Secondo Chaput, negli Usa vi… Leggi tutto »

Malaysia: islamici contro concerto di Avril Lavigne

Il Pan-Malaysian Islamic Party ha chiesto che venga annullato il concerto della giovane cantante canadese Avril Lavigne – previsto per il 31 agosto, festa dell’indipendenza nazionale, a Kuala Lumpur – perchè lei sarebbe troppo provocante e promuoverebbe valori “sbagliati”. L’anno scorso il veto aveva colpito Gwen Stefani, costretta ad esibirsi coperta da un velo fino ai piedi.