Archivi Giornalieri: martedì, settembre 9, 2008

Treviso: Gentilini contro preti pro-moschea

Il vicesindaco di Treviso Giancarlo Gentilini invita i concittadini a “boicottare” San Liberale, la parrocchia di don Zago, perché questi ha chiesto che l’amministrazione fornisca un luogo di culto stabile per gli islamici della zona, in accordo con la posizione della diocesi. Gentilini si scaglia contro il parroco: “I cittadini del quartiere non ne vogliono sapere dei musulmani e lui, schierandosi con loro, si mette contro i suoi parrocchiani. A loro quindi dico di cambiare chiesa. Quando don Zago avrà… Leggi tutto »

Non si vendono profilattici: “motivi religiosi”

A quanto ci risulta, le farmacie non sono tenute a vendere profilattici: non sono infatti considerati ‘farmaci’, alla stessa stregua dei prodotti anti-cellulite. Capita che alcune farmacie non li tengano: ma se non li tengono, è molto probabile che sia per motivi religiosi. E’ quanto hanno dimostrato tre intraprendenti ragazzi di Diamante (CS), che hanno documentato l’atteggiamento tenuto da una farmacia sostenitrice di Radio Maria. Il video è su Repubblica.it.

Cagliari: la Digos non conosce né il punk, né il senso del ridicolo

Domenica scorsa la Digos di Cagliari ha fermato e identificato un giovane che stazionava nei pressi del piazzale antistante il santuario di Bonaria, dove affluivano i fedeli per la visita di Benedetto XVI: al giovane è stato anche perquisito il borsone, all’interno del quale gli agenti non hanno rinvenuto nulla di illegale. Cosa aveva insospettito le forze dell’ordine? La t-shirt del ragazzo, sulla quale campeggiavano la scritta “Bad Religion” (cattiva religione) e un simbolo del divieto rosso sopra una croce…. Leggi tutto »

Bagnasco smentisce il suo “via libera” al Gay Pride

Una nota diffusa poche ore fa da Carlo Arcolao, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali dell’arcidiocesi di Genova, smentisce il supposto “via libera” del cardinal Bagnasco all’organizzazione del Gay Pride del 2009. La nota precisa che l’arcivescovo “ha semplicemente richiamato le regole della buona educazione che valgono sempre, in ogni caso, da parte di qualsiasi interlocutore”.

Russia: crociata contro South Park

La Procura generale russa ha definito con una sentenza “offensiva dell’onore e della dignità di cristiani e musulmani e insultante per i sentimenti di credenti di qualsiasi fede” una puntata del cartone animato Sout Park – noto per il suo stile caustico e irriverente – andata in onda sul canale 2X2 il 9 gennaio scorso. L’episodio, intitolato Mr. Hankey’s Christmas Classic, è stato ritenuto offensivo perché i vari personaggi cantano canzoni di natale rivisitate in chiave grottesca e satirica. Vari… Leggi tutto »

Polemiche sul Gay Pride 2009 durante il Corpus Domini

Il prossimo Gay Pride è stato fissato a Genova per il 13 giugno 2009, ma la data ha suscitato polemiche perché coincide con la celebrazione del Corpus Domini. Il capogruppo regionale di An Gianni Plinio ha annunciato la costituzione di un comitato anti-Pride e ha invitato sindaco e presidente ragionale a non dare il patrocinio alla manifestazione: “Da qui a giugno c’è tempo per formare un fronte trasversale per impedire questa blasfemia”. Anche esponenti del Pd si dicono contro il… Leggi tutto »

Tettamanzi: la Curia di Milano e l’Expo

Anche la Curia di Milano si interessa all’Expo previsto per il 2015, come dichiara l’arcivescovo Tettamanzi: l’evento infatti garantirebbe una enorme visibilità e quindi il prelato ha intenzione di dedicarle un capitolo dell’omelia di Sant’Ambrogio. Sulla scia della nota del vescovo Joseph Homeyer sull’Expo 2000 di Hannover, Tettamanzi afferma: “Anche la Chiesa deve dire la sua parola sull’Expo. Non so se è stata sentita come tale. […] Si è partiti con un certo, giusto entusiasmo ma i primi passi sono… Leggi tutto »

Evoluzione umana grazie al “junk Dna”

Secondo studi recenti dei ricercatori della University School of Medicine di Yale (guidati dal genetista James Noonan), confrontando il genoma dei macachi e quello umano emerge che i caratteri che contraddistinguono l’essere umano (pollice opponibile, stazione eretta) sarebbero regolati da settori del Dna ritenuti comunemente “junk” (spazzatura) perché non codificano proteine. Recenti studi invece fanno notare come il “junk Dna” sia in realtà molto importante perché regola l’attività dei geni, rimanendo inalterato in specie molto diverse.