XX settembre: iniziative a Firenze, Pisa, Lecce, Chieri (TO)

Sabato 20 settembre 2008, ore 11.30
Piazza Santa Maria Novella, Firenze
I democratici laici fiorentini, liberali, radicali, repubblicani, socialisti si ritrovano sabato 20 settembre 2008 per ricordare la data della breccia di Porta Pia e della liberazione di Roma dal potere pontificio (20 settembre 1870), un evento di grande ed ancora attuale significato per la storia italiana ed europea. Oggi il 20 settembre, oltre a rappresentare il compimento del sogno risorgimentale, è memoria e impulso per la ricostruzione di una comune coscienza civile, per superare la grave crisi culturale e politica in atto e restituire dignità al principio di laicità dello Stato, nel suo autentico significato di garanzia e rispetto della libertà del sentire di ogni cittadino, affinché si affermi una libera religiosità e il liberalismo prevalga su ogni clericalismo.
La tradizionale manifestazione, a causa dei lavori di restauro all’obelisco in Piazza dell’Unità, si terrà davanti alla lapide garibaldina collocata in Piazza Santa Maria Novella al numero civico 21, dalle ore 11,30.
La cittadinanza è invitata.
Promotori: Fondazione Ernesto Rossi e Gaetano Salvemini, Partito Liberale, Associazione Radicale “Andrea Tamburi”, Circolo UAAR Firenze, Partito Repubblicano, Circolo Piero Gobetti
Per informazioni: firenze@uaar.it

Il circolo UAAR di Pisa sarà presente questo pomeriggio con uno stand all’interno della Stazione Leopolda [un’associazione
di associazioni, con sale conferenze ed altro], contemporaneamente alla presentazione dell’ultimo libro di Marco Travaglio.
Per informazioni: pisa@uaar.it

Per la ricorrenza del “20 settembre 1870” è iniziato oggi e proseguirà domani un volantinaggio del locale circolo UAAR per le scuole e la città di Lecce. Inserata avrà altresì luogo una riunione del circolo aperta al pubblico.
Per informazioni: lecce@uaar.it

Domenica 21 Settembre, alle ore 10 presso il cimitero di Chieri (TO) (dov’è il cimitero ebraico) ci sarà una commemorazione e la posa di una lapide in onore del Comandante Segre, ebreo chierese, che il 20 Settembre 1870 ha dato l’ordine di attacco ai cannoni e ha sfondato la Breccia di Porta Pia, mettendo così fine al potere temporale dei papi.

Archiviato in: Senza categoria

6 commenti

RedGod

Onore ai bersaglieri caduti per la liberazione dal giogo papalino…………………………Auguri all’ UAAR per per le iniziative!

Aldo-RedGod-

claudio

W L’Italia libera, onore a tutti quelli che sono caduti per liberarci dalla schiavitù papalina!

fresc ateo

ONORE A TUTTI QUELLI CHE MORIRONO PER MANO DEGLI SGHERRI DEL PAPA RE.PAPA
CHE ANCORA OGGI VORREBBE TACERE I MEDIA CHE NON CONDIVIDONO LE SUE IDEE STRAMPALATE ,LUI IN RICORDO DI GOBELS LE FAREBBE VOLETIERI TACERE.
W LA BRECCIA DI PORTA PIA W IL 20 SETTEMBRE 1870. W UN’ITALIA LIBERA E LAICA

RedGod

Stupendo il dialogo anche tra Garibaldi e il compagno Bakunin sull’ isola di Caprera, tra fruscii di bicchieri di vino rosso di caprera e pensieri a donne affascinanti, tra rivoluzione e piacere di combattere.

Ancora tantia nni dopo Garibaldi terrore del pretame e degli oppressori clericali.

Pio 9 l’ asino di Garibaldi che omuncolo.

W PORTA PIA W LA LIBERAZIONE DAL CLERICALISMO ORA E SEMPRE

Commenti chiusi.