Archivi Giornalieri: lunedì, novembre 17, 2008

Burundi: albini uccisi per riti magici

Continua la sistematica uccisione di albini in Africa: gli “stregoni” locali infatti utilizzano parti del loro corpo per riti magici di vario tipo. Ultimo caso in Burundi, dove nella regione di Ruyigi è stato ritrovato il corpo di una bambina albina, decapitato e smembrato. In questo paese è il sesto caso di uccisione rituale di albini da settembre.

Trasmessa dalla Rai una fiction su un bambino risvegliatosi dal coma

Con sospetto tempismo, la Rai ha deciso di trasmettere, in prima serata, la fiction In nome del figlio, basata sulla vicenda di un ragazzo che, nel 1992, uscì da uno stato di coma durato quarantuno giorni. Il capostruttura di RaiFiction Francesco Nardella ha “giurato” sull’assenza di ogni nesso tra il verdetto della Cassazione sul caso Englaro e la messa in onda della fiction solo qualche giorno dopo. I sospetti si sono tuttavia accentuati per le modalità con cui il programma… Leggi tutto »

Eluana, continua la martellante polemica cattolica

Non sembrano affatto né a stemperarsi, né a diminuire di intensità le proteste cattoliche nei confronti della decisione presa dalla Corte di Cassazione sul caso di Eluana Englaro. Sul quotidiano dei vescovi Avvenire continua a campeggiare lo speciale dedicato alla “condanna a morte per Eluana“, mentre il numero di ieri conteneva un articolo di Assuntina Morresi dal titolo inequivocabile (Altro che morte naturale. Di eutanasia si tratta. E violenta) e un altro di Davide Rondoni che, non pago di aver… Leggi tutto »

Governi arabi mettono al bando sito laico

Il Network Arabo per i Diritti Umani ha reso noto che il sito dei laici arabi www.3almani.org è già stato messo al bando da cinque paesi mediorientali: Arabia Saudita, Bahrain, Emirati Arabi, Siria e Tunisia. A detta del Network, i contenuti laici sembrano essere i più temuti da parte dei regimi arabi, più ancora dello stesso tema dei diritti umani.

Il linguista che partì missionario e diventò ateo

Un articolo pubblicato sabato scorso su La Stampa ha finalmente permesso anche agli italiani di conoscere la storia del linguista Daniel Everett. Nato nel 1951 in California, in gioventù dedito al consumo di droghe, a 18 anni si sposò con la figlia di una coppia di missionari evangelici. In seguito si laureò al Moody Bible Institute e, a ragione delle sua spiccata capacità di padroneggiare le lingue, fu inviato a evangelizzare il popolo amazzonico dei Pirahã. Il contatto con gli… Leggi tutto »

Nuovo sondaggio sul sito UAAR

Un nuovo sondaggio è stato pubblicato sul sito UAAR. La domanda è la seguente: “Il parlamento italiano si appresta a esaminare diverse proposte di legge sul testamento biologico. Secondo te, con quali prospettive?” Cinque le opzioni tra cui scegliere la risposta: – I tempi non sono maturi: finirà in un nulla di fatto – La legge sul testamento biologico sarà finalmente approvata – Una legge sul testamento biologico sarà approvata, ma avrà contenuti ristrettivi – Verrà approvata una legge che… Leggi tutto »

Cresce l’interesse per “Uscire dal gregge”

Poche settimane dopo la sua uscita Uscire dal gregge, storie di conversioni, battesimi, apostasie e sbattezzi, scritto da Raffaele Carcano e Adele Orioli (rispettivamente segretario e responsabile delle iniziative legali UAAR) è già entrato nella classifica dei libri sulla religione più venduti da Ibs.it. Un interesse confermato dalla discussione che continua vivacemente ad aver luogo su Libero.it: gli interventi sono ora più di 2.300, rendendola la notizia più commentata della settimana.

Ruini dagli schermi Rai: Eluana, “una scelta tragicamente sbagliata”

Duro attacco del cardinal Camillo Ruini alla decisione della Cassazione che ha ritenuto legittima la sospensione dei trattamenti forzati riservati a Elauna Englaro, in stato vegetativo permanente da quasi diciassette anni. Secondo il presule, la Cassazione ha compiuto una “scelta tragicamente sbagliata”: e questo perché l’Eluana “di oggi” ha “esigenze molto modeste, con il suo bisogno solo di un po’ di cibo e di un po’ di acqua”. Ruini teme che “decisioni come questa spingano verso una concezione dell’uomo considerato come… Leggi tutto »