Archivi Giornalieri: giovedì, novembre 27, 2008

Vasco e la fede: “Ma la rispetti la vita?”

Da segnalare questo brevissimo clip da un’intervista fatta a Vasco Rossi per la recente puntata de La storia siamo noi dedicata proprio a lui, in cui il cantante esprime il suo scetticismo sulla fede. Soprattutto per il fatto che l’intervistatrice chieda a Vasco Rossi, come per cercare rassicurazioni: “La rispetti la vita, comunque?”.

Pubblicità atea vietata anche in Australia

Nei giorni scorsi un cartellone ateo era stato vietato in California (cfr. Ultimissima del 25 novembre) in quanto avrebbe “offeso” i credenti. Giunge ora notizia di un nuovo ‘no’, questa volta dall’Australia: lo rende noto il blog Friendly Atheist. La Atheist Foundation of Australia aveva infatti raccolto il controvalore di circa 7.000 euro per poter pubblicare, sulla scorta di quanto già ottenuto dalla British Humanist Association e dalla American Humanist Association, alcuni messaggi sulla fiancata degli autobus. Gli slogan proposti… Leggi tutto »

D’Agostino: “la laicità è un concetto cristiano, il laicismo è suicida”

Francesco D’Agostino, presidente dei giuristi cattolici, intervenendo ieri sera a Genova all’incontro “Laicità significati e prospettive”, ha dichiarato che “solo il cristianesimo è stato in grado di introdurre il principio di laicità nella storia”: “se il cristianesimo tradisce l’idea di laicità – ha continuato – tradisce se stesso, si deforma e diventa fondamentalista”, ma, allo stesso modo, “se la laicità non prende sul serio il cristianesimo tradisce se stessa, si deforma e si perde”. D’Agostino ha colto l’occasione per attaccare… Leggi tutto »

No a matrimonio religioso per chi ha cambiato sesso

Una coppia fiorentina, già sposata civilmente da molti anni, ha chiesto a don Alessandro Santoro, sacerdote della Comunità delle Piagge (Firenze), di risposarsi in chiesa. Poiché la moglie è diventata donna in seguito a un intervento chirurgico, la coppia ha ottenuto per ora soltanto una benedizione, ma secondo il canonista padre Luigi Sabbarese, intervistato dal settimanale diocesano Toscana Oggi, nemmeno questo gesto s’aveva da fare: il sacerdote avrebbe in tal modo creato “confusione, in una società dove è già messa… Leggi tutto »

La Chiesa declina? Secondo il vescovo è colpa degli intellettuali cattolici

Secondo Patrick O’Donoghue, vescovo emerito di Lancaster, nel Regno Unito, sarebbero proprio i cattolici in possesso di un’educazione di livello universitario a fraintendere gli insegnamenti della Chiesa cattolica. Intervistato dal giornale cattolico The Tablet, il prelato li avrebbe accusati non solo di non aver compreso il significato del Concilio Vaticano II, ma di aver altresì contribuito ad accelerare il declino della Chiesa. Poiché fanno parte della classe dirigente inglese, infatti, gli intellettuali cattolici avrebbero diffuso, attraverso i mezzi di informazione… Leggi tutto »

Regione Veneto: tre milioni di euro alle scuole clericali

Ci era sfuggita la notizia trionfalistica apparsa sull’Arena del 7/11 e ringraziamo il lettore che ce l’ha segnalata. Trionfalistica per l’assessore regionale (e veronese) Massimo Giorgetti, che ha visto l’accoglimento da parte della giunta regionale della sua proposta di stanziare 3 milioni di euro. A favore di chi? “Si tratta del secondo riparto di questo tipo attuato nel 2008, e riguarda strutture scolastiche gestite da privati, perlopiù istituzioni di ambito religioso”. Le finanze pubbliche sono in difficoltà, soprattutto quando ci… Leggi tutto »

Vaticano: a dicembre documento su embrioni e procreazione

La Congregazione per la dottrina della fede ha intenzione di pubblicare, per la metà di dicembre, un documento che tratta questioni di procreazione ed embriologia, in modo da aggiornare l’istruzione Donum Vitae promulgata dall’allora cardinale Ratzinger nel 1987, quando era prefetto della stessa congregazione. Tra i temi trattati, la diagnosi pre-impianto, la clonazione umana, gli “ibridi” uomo-animale, le ricerche sulle staminali embrionali, il congelamento degli embrioni umani.

Tagli alla scuola, ma “Dio non si taglia”

Riporta L’Espresso che “i 25.694 insegnanti di religione nella scuola pubblica italiana sono al riparo dallo tsunami di tagli e proteste che l’ha investita”. Anzi, con la futura diminuzione delle ore scolastiche potrebbero assumere un peso maggiore nella scuola pubblica. Tra il 2004 e il 2007 inoltre è cresciuto il numero degli insegnanti di religione, con costo totale di 800 milioni all’anno circa e una situazione lavorativa ben garantita. Anche se il numero di coloro che si “avvalgono” dell’Irc è… Leggi tutto »