Archivi Mensili: novembre 2008

Iran: oscurati 5 milioni di siti “immorali”

Il consigliere del procuratore generale iraniano, Adbul Samad Khorramabadi, ha annunciato che l’Iran ha oscurato 5 milioni di siti che creerebbero “danni sociali” e che sono qualificati come immorali e anti-sociali, per “difendere la comunità dai nemici che usano il web per cercare di invadere la nostra identità religiosa”. Internet verrebbe usato, continua il consigliere iraniano, dal “nemico […] per provare a danneggiare i valori della comunità islamica iraniana”.

Chiesa e omosessualità: inchiesta sui corsi di “guarigione” dei gay

Segnaliamo un’inchiesta di Saverio Tommasi ed Ornella De Zordo sui corsi di guarigione che vengono organizzati, con l’avallo della Chiesa cattolica ma in maniera abbastanza discreta, per “guarire” gli omosessuali, sulla scia di pratiche simili già diffuse negli Stati Uniti in cui si affiancano teorie pseudo-scientifiche a concezioni religiose.

Arabia Saudita: se non preghi, lavori socialmente utili

Una recente sentenza di un giudice saudita potrebbe diventare un precedente: un lavoratore asiatico è stato condannato a pulire cinque moschee perché la polizia religiosa ha scoperto che non partecipava alle preghiere del venerdì durante il periodo del pellegrinaggio alla Mecca. Il condannato verrà seguito e controllato dai servizi sociali durante lo svolgimento delle mansioni, per una decina di giorni. Per altri casi simili, le pene erano ben più gravi: dalle punizioni corporali al carcere.

Palermo: Forza Nuova, bambole insanguinate contro aborto

Il partito di estrema destra Forza Nuova, per protestare contro la legge sull’interruzione di gravidanza, ha spedito a sei giornali di Palermo delle bambole insanguinate, coperte di interiora d’animale, con annessi volantini propagandistici in cui si parla di “genocidio legalizzato”. Contrari alla provocazione sia il centrodestra che il centrosinistra; in particolare, Fini parla di “inquietante e intollerabile forma di violenza derivante da un fanatismo che desta allarme nelle istituzioni”, mentre Veltroni di “vile e inquietante […] macabra e minacciosa campagna”…. Leggi tutto »

Come il Vaticano faceva pressing sulla Dc

Grazie a documenti da poco consultabili presso l’Archivio Centrale dello Stato di Roma è possibile ridefinire i rapporti tra Democrazia Cristiana e Vaticano, in modo da rimettere in discussione “luoghi comuni quasi assurti a certezze”, come l’assunto che la Dc fosse sostanzialmente autonoma rispetto al Vaticano. Le pressioni del Vaticano sul partito cattolico erano infatti costanti e riguardavano le più svariate questioni (urbanistica, finanziamento alla cinematografia), non solo quelle scottanti dal punto di vista etico (come il divorzio). In particolare,… Leggi tutto »

Eluana: per Eugenia Roccella è assurdo parlare di “irreversibilità”

Il sottosegretario al welfare Eugenia Roccella (PDL), ha presentato ieri i risultati di un gruppo di lavoro da lei nominato lo scorso 24 ottobre. Nel documento redatto, un glossario, si cita il Multy-Society Task Force on PVS, del 1994, laddove sosteneva che “per quanto riguarda il concetto di permanenza, applicato allo stato vegetativo, esso “non ha valore di certezza, ma è di tipo probabilistico”, per dedurne che “è assurdo poter parlare di certezza di irreversibilità”. Il neurologo Carlo Alberto Defanti,… Leggi tutto »

Francia: nozze valide, anche quando la sposa non è vergine

La sentenza del tribunale di Lille aveva fatto molto rumore. Un uomo, di religione islamica, aveva scoperto che la propria sposina non era più vergine, e aveva chiesto e ottenuto l’annullamento del matrimonio. Ora la corte d’appello di Douai ha ribaltato la decisione, confermando la legittimità delle nozze: “L’assenza di verginità non ha incidenza sulla vita matrimoniale”.

Sbattezzo, a ognuno il suo

Difficile sostenere che lo sbattezzo sia un argomento che interessa a pochi. Se ne parla infatti qui e là, in giro per l’Italia, con accenti che mutano in base alle convinzioni personali di ognuno. Benché le gerarchie eclesiastiche tendano, per comprensibili motivi, a non enfatizzare il fenomeno, nel mondo cattolico le reazioni sono caratterizzate da un misto di sorpresa e preoccupazione. Sul Giornale di Vicenza di venerdì scorso, ad esempio, l’insegnante di religione Sergio Benetti ha parlato di “rigurgito e… Leggi tutto »